Chang’e 3 in viaggio per la Luna

#41

Il mio tempismo è spettacolare.
Mi collego ora giusto in tempo per veder terminare la diretta…

0 Likes

#42

sarebbe anche dovuta atterrare nel Sinus Iridum e invece e’ atterrata a qualche centinaio di km ad est, in pieno mare delle piogge, a una trentina di km a sudest del cratere Laplace F (carta 11 dell’atlante del Rukl)

0 Likes

#43

Insomma, un 200 km di errore di longitudine. Tanto lì è tutto piatto - anzi, credo sia in assoluto una delle zone più piatte.
Allego una foto dell’area :wink: con evidenziato Laplace F.

Correzione: sbagliato cratere!


0 Likes

#44

Magnifico!
Il primo allunaggio in decenni (l’ultimo,vado a memoria,fu di una sonda Russa poco dopo la conclusione del programma Apollo!
I Cinesi un uomo sulla luna ce lo mandano di sicuro…questione di tempo.

0 Likes

#45

Un errore di manovra o una scelta deliberata?

0 Likes

#46

la seconda che hai detto. evidentemente avevano previsto parecchie finestre di atterraggio su diverse orbite, col sito di atterraggio che si spostava piano piano verso ovest seguendo il piano orbitale. hanno deciso di atterrare in una delle primissime occasioni (penso per avere una finestra di comunicazione piu’ lunga possibile) e quindi sono atterrati vicino al limite est della zona prevista.

0 Likes

#47

Ma se fossero andati più a ovest avrebbero avuto una finestra ancora più lunga, no?

0 Likes

#48

ammettiamo che avessero aspettato l’orbita successiva: sarebbero atterrati un paio d’ore piu’ tardi e quindi sarebbero stati 2 ore di meno sulla Luna prima che questa tramontasse sull’antenna deep space piu’ a ovest, quella di Kashgar nello Xinjiang. e probabilmente non avrebbero fatto in tempo a depositare Yutu sulla superficie il primo giorno, come invece si apprestano a fare

0 Likes

#49

Ok, pensavo alla finestra di illuminazione come giorni di luce sulla Luna, non pensavo alle comunicazioni (troppo abitualto al DSN ;))

0 Likes

#50

Sta per iniziare la copertura televisiva CCTV, fra pochi minuti dopo le notizie generali:

http://english.cntv.cn/live/hd/

0 Likes

#51

WOW!


0 Likes

#52

Rover sulla superfice. Congratulazioni ai Cinesi! Prima impressione: lascia tracce ben profonde

0 Likes

#53

Nel replay della discesa dalle rampe notate il riflesso della luce solare al suolo.

0 Likes

#54

Che meraviglia,che emozione, rivedere la superficie lunare dopo tanto tempo!!! :ok_hand: :beer:

0 Likes

#55

Un immagine della superficie lunare che non sia vecchia di quarant’anni…sarà ridicolo,ma sono commosso,sinceramente commosso.
Ora mi auguro di rivedere un uomo saltellare sulla luna.


0 Likes

#56

14 dicembre 1972:con la spettacolare partenza della parte superiore del LEM “challenger” l’uomo saluta la superficie lunare dove vi ha camminato per l’ultima volta con la missione di APOLLO 17 (Cernan e Schmitt gli ultimi astronauti).
14 dicembre 2013:la sonda cinese Chang’e 3 si posa dolcemente sulla “magnificent desolation” lunare rilasciando il piccolo rover “Yutu”. Nuove immagini in diretta dal nostro satellite naturale ritornano sui teleschermi di tutto il mondo, a quarantuno anni di distanza!!!

0 Likes

#57

domanda: come mai sono saltate le immagini in diretta subito dopo lo “sbarco” di YUTU?

0 Likes

#58

Ridicolo??? Ma scherzi??? Ho 35 anni e per me, le immagini in diretta dalla Luna sono una prima visione eccezionale! Mi sono commosso pure io… e la mia ragazza a prendermi in giro, seduta accanto sul divano che non capiva cosa ci fosse di così insolito nel mandare un "carrettino ricoperto di domopack " (parole sue) sulla Luna… mannaggia ai cinesi, mannaggia!!! :agree:

0 Likes

#59

Beh, veramente, anche senza essere appassionati di spazio, qualcosa di insolito su cui anche chi è della vostra generazione potrebbe riflettere ci sarebbe. Poco prima che voi nasceste, mentre da noi in occidente c’erano crescita economica e prosperità, la Cina era un paese largamente rurale, povero, arretrato e in tumulto politico. Mentre le nostre strade erano affollate di automobili e scooter, l’unico mezzo di trasporto di massa che loro potevano permettersi era la bicicletta. Oggi mandano un “carrettino ricoperto di domopack” sulla Luna, e l’inglese dei loro giornalisti TV è impeccabile. Sono un popolo con cui, che lo si voglia o no, la vostra generazione dovrà prima o poi confrontarsi.

0 Likes

#60

Anche i nostri nonni e bisnonni lo dicevano dei tedeschi e dei giapponesi…

Immagini certo emozionanti per chi ha vissuto la “corsa alla Luna”, ma anche inquietanti visto che questa missione, come le precedenti e le successive, per diretta ammissione dei leader cinesi, non hanno prioritariamente finalità scientifiche, ma, al contrario, devono soprattutto affermare lo status di superpotenza raggiunto dall’“Impero di mezzo”!

Il coniglio non ha in mano un ramoscello di ulivo come l’aquila di Apollo 11…

0 Likes