Completato con successo il test in volo planato del Dream Chaser

Ottima notizia! :clap:

Ohhh finalmente…
Però SNC si è fatta prendere dall’ottimismo e su twitter l’ha sparata grossa:
“Aside from the obvious size difference compared to the space shuttle, we can actually take the same amount of pressurized cargo up to the @ISS_Research” -Mark Sirangelo

Al che, Keith Cowing di NASAWatch, ha risposto:
[b]ICYMI: Shuttles used carry MPLMs Length: 6.6 m Width: 4.57 m Mass:4,082 kg empty/13,154 kg fully loaded. Habitable volume: 31 m3. And then were as the Shuttle middeck.

[/b]Rimettendo SNC al suo posto![b]
:ambulance:

[/b]

Primo volo versione cargo nel…?

1 Mi Piace

SNC ha rilasciato il video del volo.

Bellissimo spazioplanino. :ok:

Mi meravigliano un pò le persone a fianco e sotto al mezzo, al momento del sollevamento. Sarà sicuro?

Secondo i programmi dovrebbe essere nel 2019/2020 nell’ambito del secondo lotto di servizio rifornimento alla ISS.

Alcuni dati tecnici del test rilasciati da SNC:

[i]Date: Saturday, November 11th 2017

Lift-off time: 8:30 am PT

Release time: 09:41 am PT

Release altitude: 12,324 feet, mean sea level

Release equivalent air speed: 66 miles per hour

Release angle of attack: -2.17 degrees

Release angle of sideslip: -0.76 degrees

Maximum speed: 330 miles per hour

Maximum angle of attack in flight: 16.5 degrees

Dream Chaser time in glide: approx. 60 seconds

Dream Chaser horizontal glide distance: 16,217 feet

Dream Chaser touch down time: 09:42 am PT

Landing speed: 191 miles per hour

Landing touchdown point: 1,250 feet down runway

Landing rollout distance: 4,200 feet

Helicopter type: Columbia Helicopters Model 234-UT Chinook

Length of helicopter suspension system: 200 feet

Runway: Edwards Air Force Base Runway 22 Left

Vehicle length: 30 feet long
[/i]

La velocità di atterraggio non è niente male! 191 miglia orarie…se non ricordo male, STS arrivava a circa 230.

Sì. Fino ad oggi era stato preventivato per ottobre 2019. Oggi è stato posticipato al secondo trimestre del 2020.

Il Dream Chaser all’alba.

Immagini ad alta risoluzione: https://www.sncorp.com/news-resources/media-resources/

Una domanda ma come lo shuttle non può fare missioni che non siano in LEO perchè da un rientro dal orbita lunare le ali si spezzerebbero giusto?

Suppongo perché era progettato per operare in LEO. Se fosse stato progettato per la Luna avrebbe sopportato il relativo rientro terrestre.

Non mi sono spiegato bene, uno spazioplano può rientrare da una missione lunare oppure è una forma non adatta a tali missioni?

Basta rallentare prima del rientro, se hai i motori per farlo. L’ orbiter di STS lo faceva mi sembra.

Sì ma lo Shuttle non poteva assolutamente raggiungere la velocità di fuga perchè non aveva motori e serbatoi adatti. I tre potentissimi SSME non si potevano utilizzare quando si era distaccato il serbatoio principale.

Sarebbe servito un serbatoio esterno più grande, in modo da avere la possibilità di accelerare fino alla velocità di fuga. Poi però sarebbe servito ulteriore propellente per le manovre di immissione in orbita lunare, trasferimento verso la Terra e rallentamento per il rientro.

La forma non conta molto, dipende soprattutto dallo scudo termico, in un rientro dalla Luna (senza le frenate che hanno ipotizzato sopra) bisogna dissipare molta più energia e quindi calore.
Lo shuttle non poteva perché non era uno dei requisiti richiesti e nemmeno il Dream Chaser è stato progettato per questo.

Altro video del test con alcune inquadrature inedite.