Conclusa l'inchiesta sull'esplosione del Sea Launch

A causare l’esplosione del lanciatore Zenit-3SL sulla rampa galleggiante Sea Launch lo scorso 31 Gennaio è stato un malfunzionamento ad un propulsore, a stabilirlo è stata una commissione intergovernativa Russo-ucraina.
La causa sarebbe da ricercare in una particella metallica distaccatasi e finita all’interno della turbopompa del lanciatore.
Sono state quindi proposte alcune raccomandazioni per i futuri lanci che potranno riprendere già nel 2007.