Concluso lo studio Europeo per il Dream Chaser

https://www.astronautinews.it/2015/02/22/concluso-lo-studio-europeo-per-il-dream-chaser/

Molto interessante, visto anche che la Germania è ora il maggior contributore di ESA…

sbaglio o se la Germania inizia a investire sul Dream Chaser le possibilità di nuovi sviluppi per il dimostratore IXV tendono a diminuire fino a scomparire ?
o qualcuno può pensare che in Europa vi sia la contemporanea possibilità di finanziare due mezzi come il DC e il IXV
francamente la vedo impossibile

Beh non credo che l’IXV sia neanche lontanamente vicino al livello di sviluppo e capacità che ha il Dream Chaser, è vero che anche questo è ancora un prototipo ma è ad uno stadio di sviluppo nettamente più avanzato. Se oggi l’ESA decidesse di investire per avere un mezzo derivato dall’IXV con capacità paragonabili al Dream Chaser ci vorrebbe almeno almeno una decade prima di vederlo volare operativamente imho…

si parla di una decade proprio per la mancanza di investimenti
figuriamoci poi se una una parte di questi non cospicui investimenti si deve pure dividere tra 2 progetti non simili ma che vanno bene o male nella stessa direzione
a meno che IXV non abbia tali rivoluzionarie novità che ne consiglino lo sviluppo a prescindere il doppio sforzo appare velleitario e improbabile

No ma aspetta, il Dream Chaser mica lo svilupperebbe e finanzierebbe l’ESA o l’Europa, il Dream Chaser è sviluppato da Sierra Nevada, ESA o chi per essa ne acquisterebbe i servizi. Ci sono ordini di grandezza differente fra uno studio di applicabilità di un mezzo sviluppato da altri e progettare e rendere operativo da zero un aerospazioplano derivato dall’IXV.

una volta che inizi ad usarlo , prometti di farlo vai a sapere oggi che ordine di cifre alla fine di anche solo un decennio vai a spendere
il DC non è che sta già atterrando dopo l’ennesimo rientro orbitale , c’è ne è di strada da fare e visto che NASA non elargisce più SNC ne ha di soldi da trovare tenendo conto che in ogni caso lo sviluppo è stato per forza di cose rallentato
per non rimanere un costosissimo esercizio di stile il IXV necessita di una convergenza di sforzi o interessi
altrimenti non se ne capisce il perchè del progetto

Come dice Albyz si tratta di cose completamente diverse.
In un caso acquisto un servizio chiavi in mano, nell’altro sviluppo in casa un mezzo.
Anche gli investimenti vanno di pari passo e soprattutto uno non esclude l’altro.

perchè forse si sanno su che ordine di grandezza avranno gli investimenti che andranno fatti sull’ IXV ?

uno non esclude l’altro ? secondo me con questo modo di agire non avremo ne l’uno ne l’altro

Scusa, ma tu sai se e cosa verrà fatto dopo l’IXV?? Perché onestamente non capisco il senso di confrontare costi e utilizzi fra un dimostratore tecnologico unmanned suborbitale senza payload con un mezzo operativo manned…

Secondo me non è detto che un programma escluda l’altro.
Il successore di IXV dovrebbe essere un piccolo spazioplano unmanned tipo X37B http://www.esa.int/Our_Activities/Launchers/IXV/Frequently_asked_questions_on_IXV ,
mentre per Dream Chaser si tratterebbe probabilmente ( a quanto mi è sembrato di capire ) di acquistare voli per gli astronauti europei, cosa che, non avendo un nostro mezzo manned, comunque dovremmo fare.
Tra l’altro, mi pare di ricordare, che si sia parlato in passato anche della fornitura del sistema di docking IBDM sviluppato da ESA per il DreamChaser , http://www.esa.int/Our_Activities/Human_Spaceflight/International_Space_Station/Helping_make_Dream_Chaser_a_reality

ok basta aspettare e vedere

Appunto.
Consideriamo anche che il Dream Chaser è quì ed ora,un even tuale veicolo manned derivato dall’IXV,oltre ad essere lontano nel futuro potrebbe fare la fine di altri progetti di veicoli Manned Europei.
Se la NASA si rivolge ai privati per i “taxi spaziali” non vedo perchè non dovrebbe farlo l’ESA.

…sarò anche pessimista… Ma secondo me, il DC non lo vedremo mai uscire dall’atmosfera… Da quando ha perso il treno NASA, ha perso la sua possibilità di essere utilizzato… Spero solo di sbagliarmi, lo spero davvero… Mi è sempre piaciuto tantissimo… Ma un conto è piacere, un conto è essere finanziato…

Si ma avrebbe senso scegliere gli stessi taxi che la NASA sta sovvenzionando, non un terzo che e’ stato scartato proprio perche’ ci sono ombre sui tempi si sviluppo e sui costi…

Forse l’ESA crede negli spazioplani più che la NASA,e sente di voler scommettere in questa direzione (con un occhio ai futuri,possibili sviluppi di IXV).
Almeno,questa è la sensazione che ho avuto circa l’interesse dell’ESA per Dream Chaser.
Se così non fosse,Manoweb,avresti senz’altro ragione tu nel dire che tanto varrebbe “affittare” Dragon o CST-100.

O forse, leggendo TFA, si legge che SNC, perdendo il contratto con NASA, negli accordi con DLR ha collaborato anche coń OHB, una azienda aerospaziale europea. Il fine di ESA è anche quello di incrementare anche la conoscenza e le esperienze dell’industria europea, e questo si fa con collaborazioni e partnership (se non con progetti ex novo, ma vabbè), non con affitti chiavi in mano.

l’impressione è che ci si muova un po a caso e con pochi obbiettivi certi
si possono avere mille progetti brillanti , ma qualche ambizioso obbiettivo di medio termine bisogna pur averlo

Scusate la frivolezza,ma meriterebbe di volare ,solo per il fatto di essere L’astronave più bella in circolazione…
eh eh :ok_hand: :ok_hand: