Concorso Esa-Rosetta: dai un nome al sito di atterraggio di Philae !

Giulione!! Amen detto da te con quella foto è decisamente equivoco :wink:

io nella mia semplicità ed istintività avevo proposto “NEWEXPLORER”. bè, probabilmente troppo semplice. l’importante è che la missione riesca al… 101 per cento. :ok_hand:

Alla fine è stato scelto il nome “AGILKIA”.
Qui -> http://sci.esa.int/rosetta/54870-farewell-j-hello-agilkia/ trovate l’articolo ( in inglese ) ed il resoconto di buona parte delle proposte.

Vabbè… sarà per la prossima volta. :roll_eyes:

Ho letto adesso che avevate già riportato la notizia . . . Sorry :frowning:

Mah non fa impazzire nemmeno me quel nome però c’è dentro un pò di Italia. Leggevo infatti che è il nome dell’isola egiziani sul quale trasferirono i templi da un isola vicina che sarebbero stati sommersi a seguito della costruzione della diga di Assuan. Poichè i lavori furono diretti ed eseguiti da una ditta italiana ben venga questo nome :-). Io avevo proposto “Contatto”, nel senso che, qualcosa di umano per la prima volta tocca un nucleo cometario. Comunque mi sono piaciute le vostre proposte ragazzi/e ed ho scoperto cos’era Uraniborg (grazie Paolo).

L’ho (ri)scoperto anch’io, ne avevo sentito parlare ad una conferenza al Planetario, ma non avevo richiamato alla memoria il nome, l’avevo già sentito, ma dove e cosa fosse non lo sapevo più.

Cari amici,
nella giornata di mercoledì sarò al lavoro come del resto molti fra noi(fortunati).

Il pensiero però sarà altrove e alcuni noteranno la mia faccia trasognata.
Io sorriderò appena ma forse confesserò a qualcuno che laggiù, ad una distanza incommensurabile
negli spazi interplanetari ,un artefatto di un centinaio di kg, costruito da alcuni rappresentanti della nostra piccola comunità di Astronomi ,Astrofisici ,scienziati starà posandosi su di un altro mondo.

Speriamo tutto vada bene.

Speriamo che per un breve attimo non si pensi alla crisi economica,alla cronaca nera ,alla Champions League,alle grazie di qualche soubrette…Speriamo che per un breve istante il cuore del mondo batta dentro
quel concentrato di tecnologia inviato tanto lontano per illuminare un poco il buio tunnel delle conoscenze umane.

Grazie a tutti per avermi concesso queste parole di riflessione.

Bravo, quoto tutto…,incrociamo tutto quanto sia incrociabile, sfoderiamo tutti i cornetti
(non ci credo, ma come diceva Toto’ , non si sa mai.). Nonostante tutti gli sforzi, la piccolina avrà bisogno anche di un po’ di fortuna.