Crash A321 Metrojet 7K-9268 del 31/10/2015


#1

leggo solo adesso sul sito Aviation Herald che le autorità Egiziane che stanno indagando sulle cause del crash del volo Metrojet 7K-9268 (un Airbus A321 in volo il 3 ottobre 2015 da Sharm El Sheikh a S. Pietroburgo con 217 passeggeri e 7 persone di equipaggio caduto sul Sinai poco dopo il decollo) hanno dichiarato che non ci sono evidenze di “unlawful interference”.

ho provato a cercare ma non ho capito del tutto il significato di questa frase: a me sembra un termine legale che indica che non ci sono state interferenze esterne a provocare la caduta dell’aereo.

è questo il significato? qualche esperto di aviazione sa cosa si intende con “unlawful interference”?

il post sullo Aviation Herald


#2

Sì, è così, è un gergo legale per dire che non è caduto perchè qualcuno ha messo una bomba o lo ha tirato giù o ha avuto una collisione, ecc. - insomma, nessuno ha interferito illegalmente con l’aeromobile.
Restano le cause strutturali, meccaniche, o di pilotaggio. My 2 cents, da esperto da poltrona: si è staccata di netto la coda. Guarda il bordo netto della parte superiore, nelle prime due foto. Potrebbe essere l’esito di un danno strutturale mal riparato, e infatti AH mette l’accento sul fatto che l’aereo aveva subito un tail strike.
Poi guarda la mappa (Map of wreckage distribution and last radar position ). La coda è caduta prima, il resto a notevole distanza (qualche km?)
Anche questo confermerebbe un distacco della parte posteriore. Ancora, solo un’opinione personale, ecc. ecc.


#3

Concordo con IK1ODO sulla definizione… attenzione però alla fonte della notizia: le autorità egiziane (non una commissione tecnica indipendente), fin dal primo minuto e per comprensibili motivi politici, si sono affannate a sostenere la matrice “non terroristica” dell’accaduto.
Tra l’altro viene indicato che non vi sono prove a sostegno dell’ipotesi terroristica, ma non si offrono ricostruzioni eziologiche dell’accaduto, imputabili a difetti tecnici o ad errore umano.
Quindi appare prudente mantenere il giudizio sospeso, sino a quando - se mai accadrà, Ustica docet - verranno chiarite le dinamiche dell’incidente.


#4

Update da avherald:
On Sep 8th 2016 Egypt’s CAA announced, that in the meeting with Russian and other counterparts a specific area was identified, where most likely the disintegration of the fuselage began. The related parts of the wreckage have been sent to special laboratories to further analyse the causes of the disintegration.

Vedremo cosa diranno, immagino faranno le indagini metallografiche per vedere se c’è stata rottura a fatica. Mi viene in mente il volo Aloha 248 del 1988, salvo per miracolo.


#5

Altro update oggi, sempre da Avherald:

“On Oct 31st 2016 Russia’s MAK stated, that a specific area of the aircraft was identified during a meeting in Cairo in Sep 2016, where the disintegration of the airframe began. Evidence suggests that the airframe was exposed to high energy elements from the inside to the outside and explosive decompression. The various fragments of the aircraft are undergoing further examination and analysis.”

“esposto a elementi di alta energia dall’interno verso l’esterno” vuol dire esplosivi, immagino. Mi sembra così strano il gergo usato, dovrebbe essere semplice trovare eventuali tracce di esplosivo o di esplosione, specialmente in un aereo caduto su terraferma. E’ roba che si fa in giorni, non in un anno. Oppure non ho capito. Potrebbe essere esploso qualcos’altro? Un accumulatore idraulico, un serbatoio di ossigeno? Mah…


#6

un maledetto COPV anche stavolta? :rage:


#7

“Explosive decompression” vuol dire solo che l’aereo ha subito una decompressione istantanea, non che ci sia stata un’esplosione e conseguente decompressione.

Per esempio se salta un portellone cargo, hai una decompressione esplosiva.


#8

O il volo China Airlines 611? Intendi un fatto del genere?


#9

Sì, ma prima dice che è stato soggetto ad una forza interna che ha provocato la rottura dell’airframe, poi ovviamente la decompressione è stata esplosiva. Mi manca la causa prima.
Ovviamente sapendo che l’interno è pressurizzato, eccetera. Insomma, ripensandoci mi pare che non escludano ancora il cedimento strutturale; se ci fosse stata un’esplosione lo avrebbero visto in pochi giorni di analisi (forse ore). Invece avevano detto che non vi erano stati “unlawful interference”. Quindi avevano escluso la bomba.

Livio, sì, proprio quello.