Cygnus CRS-6 (OA-6)

Il lancio di Cygnus CRS-6, inizialmente previsto per il 10 marzo, è stato posticipato a non prima del 22 marzo, a causa della contaminazione da muffe di alcune borse destinate a contenere il carico da stivare nel veicolo.

Il modulo pressurizzato era arrivato al KSC a gennaio (notare i tricolori italiani sul container):

Il 5 febbraio è invece sbarcato l’Atlas V che, anche per questa missione, porterà Cygnus in orbita.

Edit:
Grazie Buzz. Sapevo delle dimensioni ma non dello zoom (anche perché mi pare che non funzioni subito in anteprima).

Quei transport container sono dei gioiellini.
In pratica per tutta la fase di trasporto il modulo all’interno deve essere tenuto in ambiente controllato (pressione, temperatura, umidità), quindi il transport container è molto vicino ad essere lui stesso un modulo, ha il suo sistema termico, di controllo ambientale, gestione dati, potenza, etc.

PS: Rob, quando inserisci un’immagine nel testo puoi regolarne le dimensioni scrivendo ad esempio [ img width=500]…[ /img]. In quel modo si riesce a visualizzare tutta l’immagine all’interno del post, e la si può zoomare cliccandoci sopra :wink:

Chi produce i containers ?

Carlo, i containers non c’entrano col tricolore. Quelli sono lì per via di Thales Alenia che costruisce il modulo pressurizzato di Cygnus

Sì lo immaginavo ( anche si avrebbe fatto piacere sapere che erano prodotti in Italia ) , ma sai chi li produce ? Scusa ma è la mia deformazione professionale ( lavoro nel magico mondo dei trasporti ) che me lo fa chiedere.

RUAG, Elital, Alexsistemi, FabricatedPlastics, e sicuramente qualcun altro.
https://www.google.it/search?q=satellite+transport+container&ie=utf-8&oe=utf-8&gws_rd=cr&ei=71vIVqy3AYjdUeHOjJgD

Mancavano le foto dell’arrivo al KSC del modulo di servizio, il 21 gennaio. (Notare la “mission insignia”)

(Click x zoom)

(Click x zoom)

Ecco la “patch” della missione in versione Orbital ATK:
(Click x zoom)

e in versione NASA:
(Click x zoom)

Nel caso di ATV, su cui ho lavorato saltuariamente per un po’, era una ditta del trivenento di cui ora non ricordo il nome…

Domanda da ingenuo: Ma sono sempre nuovi questi container o ne usano uno per tutti i moduli pressurizzati di Cignus?

Non devono necessariamente essere sempre nuovi, ma credo decisamente che ne abbiano più di uno, se non altro per ridondanza.

Ma ad esempio probabilmente usano lo stesso tipo container per trasportare il pressurized compartment da Torino fino agli USA. Mentre un Cygnus completo è in viaggio verso KSC possibilmente ce n’è un altro che si sposta da un sito all’altro durante il processo di produzione…

Pare che squadre di tecnici, a suon di perossido di idrogeno, abbiano debellato le muffe che infestavano il carico di Cygnus. La causa del fenomeno non è stata ancora identificata, ma il clima umido della Florida è fuori discussione, infatti le analisi che hanno rivelato le muffe sono state effettuate quando il carico si trovava ancora a Houston.

Per ora sembra confermata la data del 22 marzo (NET) per la partenza.

Non che il clima di Houston sia molto meglio di quello della Florida! :smiley:

Il poster di ULA.

Ieri (22/2) è iniziato l’assemblaggio dell’Atlas, mentre il Cygnus (Modulo pressurizzato + modulo di servizio uniti) è stato portato alla Payload Hazardous Servicing Facility per il rifornimento dei propellenti e l’imbarco dell’ultima parte del carico.

La partenza è fissata per il 22 marzo alle11:02 p.m. EDT, ovvero le 04.02 del 23 in Italia. La finestra di lancio sarà di 30 minuti.

Per tutti coloro a cui Cygnus continua a sembrare (forse non del tutto a torto) una “lattina volante”, questo articolo cerca di convicervi che il quello di OrbitalATK è “the cutest” e “the cheeriest” di tuti i cargo che attraccano alla ISS, specialmente dopo l’adozione dei pannelli solari circolari. :smile:

qui


sono “quasi” riusciti a farla sembrare carina :wink:

Procedono i lavori a LC 41. Oggi è stato installato sull’Atlas V lo stadio superiore Centaur.

La navicella sarà dedicata a Rick Husband.

Dal canale youtube di OrbitalATK, il video di presentazione della missione OA-6: