Da Energetica ad Aerospaziale. Si può?

Salve a tutti,

sono nuovo nel forum e da qualche giorno sono schiavo di un dubbio che mi assale giorno e notte.
Sono uno studente di ingegneria presso l’università di Cagliari con un diploma come perito elettrotecnico conseguito a giugno 2019.
Da ormai circa un mese sono uno studente lavoratore nel settore delle energie rinnovabili, per la precisione mi occupo dell’area Operation&Maintenance nel settore eolico.

Detto questo, conciliare studio e lavoro presso un’università statale risulta piuttosto complicato (soprattutto in questo periodo di emergenza sanitaria), per cui sto valutando l’idea di proseguire gli studi presso un’università telematica con il corso di studi in ingegneria energetica, solo la triennale, per la magistrale la mia idea sarebbe quella di conseguirla presso un ateneo “convenzionale” in modo da riuscire a prenderla con più calma e soprattutto dopo aver accresciuto (speriamo almeno di un minimo) la mia carriera.

Dopo questa enorme illustrazione, il dubbio che mi assale è questo. Da anni sono appassionato oltre che dal settore energetico, anche dal settore aerospaziale e della fisica più in generale, infatti il mio desiderio più grande sarebbe quello di proseguire con una laurea magistrale in ingegneria aerospaziale (ovviamente fuori regione poiché in sardegna non è presente tale corso) ma con un curriculum energetico non so se sia effettivamente possibile.

Considerando che il corso è in Ingegneria Industriale: curriculum energetico, il piano di studi risulta pressoché uguale a un corso di ingegneria meccanica, differendo per non più di 2 esami.

Potrei quindi effettivamente proseguire su questo percorso, in modo da unire le mie due più grandi passioni alla mia professione (che già mi piace tanto) ?

Grazie mille in anticipo :smile: