Detrito dell'Apollo 10 rientrato nell'atmosfera?


#1

Mi scuso se il topic è già stato trattato in precedenza (ho provato a cercarlo, senza successo, con tutte le chiavi possibili). .
Un frammento dell’Apollo 10
è davvero rientrato nella nostra atmosfera (forse, addirittura, il mitico LM Snoopy?). Se confermata, la notizia è un tuffo al cuore! Anni fa ci fu l’avvistamento del terzo stadio S-IVB dell’Apollo 12 in orbita solare … Che dire? Le missioni Apollo sono ancora “vive” ;)!


#2

Ne parlava anche Attivissimo, stamani: http://attivissimo.blogspot.co.uk/2015/11/lasteroide-wt1190f-era-un-veicolo.html
Ancora non è certo che si tratti di un detrito di Snoopy, ma sembra l’ipotesi più accreditata.


#3

Curiosità: se fosse “Snoopy”, quali sarebbero state le sue condizioni? Era ancora pressurizzato? Volo con la fantasia: gli oggetti lasciati al suo interno fluttuavano da 46 anni? :fearful:


#4

I filmati di WT1190F he si vedono in rete (youtube, siti ufologici …) sono credibili, o fake?


#5

Ammetto la mia ignoranza…Non sapevo che il LM di Apollo10 fosse stato immesso in traiettoria di rientro. Veniva fatto con tutti i lem? (ovviamente senza “gambe” a parte ovviamente Apollo 13)?
Per quale motivo?

Occhio! :wink:


#6

Queste sono le uniche immagini confermate del rientro:


#7

Mi sembra un’ipotesi affrettata quella che si possa trattare di Snoopy. Fra qualche settimana forse ne sapremo di più dopo che saranno stati analizzati i dati raccolti durante il rientro.


#8

La missione Apollo 10 doveva verificare la fase di allunaggio, ma era previsto lo sgancio del modulo di discesa del LM a circa 8 km dalla superficie e l’accensione di quello per la risalita. “Snoopy” fu poi abbandonato in orbita solare (tutti gli altri LM, a parte quello di Apollo 13, furono fatti schiantare sulla luna). Il LM di Apollo 10 è così diventato l’unica capsula manned degli Usa in volo senza equipaggio! Alla sua ricerca si sono dedicati in molti, ma alla fine (forse) è stato lui ad uscire dall’oblio per terminare la missione…


#9

Non credo che il gruppo di Buzzoni dell’INAF-Osservatorio Astronomico di Bologna che ha seguito il viaggio di WT1190F si sia messo a fare ipotesi “affrettate”. Il suggerimento che si tratti di un frammento della missione Apollo 10, addirittura del modulo ‘Snoopy’, merita di essere comunque segnalato. Il forum è pieno di discussioni su mere “ipotesi”…


#10

Momento momento momento :ok_hand:
Tutti gli ascent stage delle missioni lunari sono stati manovrati da unmanned mentre erano in orbita lunare…

Nessun LM veniva immesso in una traiettoria di rientro terrestre:
Apollo 9 fu addirittura alzata l’orbita per ritardare il rientro
Apollo 10 all’inizio immesso in orbita eliocentrica, poi… Vedremo
Apollo 11 si è schiantato in modo incontrollato sulla luna per degradamento dell’orbita
Apollo 12 -17 schianto più o meno controllato per rievazioni sismologiche.
Ovviamente si parla di ascent stage.


#11

Ma appunto,Snoopy dovrebbe essere in orbita eliocentrica, mi pare un pò altino per rientrare nell’atmosfera.
Se è ancora lassù dovrebbe essere crivellato di micrometeoriti.


#12

Perché? Ci sono ancora satelliti che sono operativi più o meno di quel periodo e che non sono stati sicuramente “crivellati di micrometeoriti”, un altro esempio sono la ISS o la Mir che benché abbiano accumulato una 15ina di anni in orbita, se moltiplichiamo x3 il numero di impatti fin qui subiti (e la superficie è enormemente maggiore di un modulo lunare) non si possono sicuramente considerare “crivellate di micrometeoriti”…
Questa degli impatti di MMOD che dopo diversi anni renderebbero una groviera qualsiasi oggetto nello spazio è IMHO quasi una leggenda metropolitana, almeno negli ordini di grandezza con la quale la si immagina abitualmente…


#13

Bisogna però prendere in considerazione che se il detrito fosse stato davvero il modulo di risalita del LEM, in tutto questo periodo quest’ultimo avrebbe orbitato su un’orbita che più e più volte lo avrebbe portato molto vicino al Sole e quindi, conseguentemente, sottoposto a temperature particolarmente elevate rispetto a quelle previste nella sua missione. Questo non potrebbe avergli causato un’usura superiore a quanto succede per tutti quei satelliti che risultano in orbita terrestre?

Per un valido confronto con la ISS, bisogna tener presente anche il fatto che quest’ultima è stata costruita con materiali e tecnologie differenti, sicuramente non confrontabili con quelle utilizzate al tempo delle missioni APOLLO.


#14

E perché scusa?

Se c’è una cosa che possiamo escludere con certezza è proprio questo. Senza ulteriore propulsione, l’unica orbita eliocentrica che il LM potrebbe aver effettuato inizialmente è un’orbita molto simile a quella terrestre. Proprio per questo potrebbe, periodicamente, essere catturato dalla gravità terrestre e rientrare temporaneamente in orbita terrestre (come è avvenuto per il terzo stadio del Saturn di Apollo 12, prima di essere nuovamente scagliato in orbita eliocentrica). In questo caso (e qui rispondo anche a Carmelo) questo detrito è stato solo più “sfortunato” e l’orbita in cui è stato ricatturato lo ha portato un po’ troppo vicino alla nostra atmosfera.


#15

Ma un impatto lo ricevi sia che tu utilizzi alluminio da lattina che lega di alluminio super esotica… la probabilità di impatto non varia in funzione del materiale e un impatto è visibile qualsiasi materiale tu utilizzi…
Per il resto ha già scritto Matteo, orbita eliosincrona non significa che si sia avvicinato al Sole più dell’orbita terrestre…


#16

Il Modulo Lunare era dotato di uno scudo apposito formato da tre diversi strati intervallati da spazi vuoti… l’ultimo dei quali era la cabina pressurizzata.


#17

Su collectspace sembrerebbero non credere all’ipotesi Snoopy.

As of now, no one knows what WT1190F was, but it does not appear to have been Snoopy.
Though the exact nature of the object remains unknown, and likely will for a long time, [NASA spokesperson Laura] Castillo said that it is believed to be a "low-density" man-made object. "So that would suggest something like panel as opposed to something round or more dense," Castillo said.

The airborne researchers who captured footage and measurements of WT1190F’s reentry say it was more fragile than the solid chunk of spacecraft that some thought it might be.

The object's true identity may lie in the wealth of information obtained by the instruments on the jet. Not all of them collected data, but enough did that they generated "fantastic data... that will be of interest for a long time to come," [NASA scientist Peter] Jenniskens says. The researchers on the jet — from the United States, Germany and the United Arab Emirates — obtained spectra that should help identify the debris, and imagery that will pinpoint the altitude, timing and chronology of the object's demise.</blockquote>

Si saprà mai se si è trattato del modulo di ascesa di Apollo 10 o di un altro oggetto?


#18

A me era venuto in mente l’S-IVB di Apollo 12, ma credo che siano effettivamente due oggetti differenti.


#19

Riapro la discussione, perché secondo quanto riportato da Nature, l’oggetto molto probabilmente non era il LM di Apollo 10, ma lo stadio per l’iniezione in traiettoria translunare del Lunar Prospector del 1998. Si può dunque continuare a sognare “Snoopy” ancora intatto in orbita solare. La caccia all’ultimo Apollo continua…