domanda sull'Eject


#1

Una domandina sul Martin Baker:
nei velivoli biposto (tandem) so per certo che ciascuno degli aviatori può azionare il comando di eject per entrambi. Quello che non mi è chiaro è se il pilota e/o il navigatore possono anche decidere di eiettare uno solo dei due seggiolini. Ad esempio: il pilota può lanciare il GIB e continuare a volare? Oppure, il GIB potrebbe decidere di eiettarsi autonomamente?
Grazie! :ok_hand:


#2

AFAIK e IMVVHO, no. Non riesco a vedere alcun caso in cui la cosa potrebbe avere senso.


#3

ma il lancio anche di un solo seggiolino, oltre a far saltare il tettuccio, non farebbe un bel buco nella carlinga?


#4

The Right Stuff racconta un caso di un’espulsione solo del pilota nel seggiolino posteriore, con il pilota in quello anteriore che è riuscito poi ad atterrare.


#5

Ad esempio, se abbiamo un guasto importante, io potrei eiettare te, mio GIB, mentre eroicamente cerco di portare l’aeromobile in una zona disabitata prima di eiettarmi a mia volta… :nerd:
L’altro caso (il gib che si eietta da solo) era al centro di un episodio del JAG (non uno dei migliori, ne convengo), e volevo capire se poteva accadere davvero.


#6

Ho pensato allo stesso episodio :stuck_out_tongue_winking_eye:


#7

:beer:

The Right Stuff racconta un caso di un'espulsione solo del pilota nel seggiolino posteriore, con il pilota in quello anteriore che è riuscito poi ad atterrare

ma si tratto’ di un guasto o di una azione volontaria di uno dei due?


#8

il Pilota può decidere di espellere solo entrambi, il navigatore solo se stesso od entrambi (in caso il pilota sia incapacitato). Solitamente lo switch del navigatore viene tenuto in posizione “BOTH” cioè entrambi. nel caso specifico il navigatore dovrebbe girare lo switch su “single” e buttarsi fuori autonomamente ed il pilota rimarrebbe a bordo… tieni presente però che il tettuccio dell’aereo si stacca di netto o viene forato da cariche esplosive… l’eventuale pilota rimasto a bordo non avrebbe vita facile.


#9

Capito! Grazie.In effetti, ha senso.

Stiamo parlando del Capitano Rabb… :sunglasses:


#10

Era un volo di addestramento su un TF-104 ad Edwards. Ci fu un’avaria in volo, e fu deciso che il pilota nel seggiolino posteriore si eiettasse, mentre quello davanti provava a portare l’aereo a terra. Il motore durante l’atterraggio d’emergenza sfondò l’abitacolo ed entrò nel posto occupato dal pilota eiettato, mentre il pilota davanti ne uscì illeso. Indagini post volo rivelarono che il seggiolino di quello rimasto a bordo non avrebbe funzionato, si trattò di un caso - scrisse Wolfe - in cui entrambi dimostrarono di avere “La stoffa Giusta”


#11

Hai riportato alla mia memoria qualcosa che era stato sepolto piu’ di 15 anni fa. Non mi sono mai perso una puntata quando lo davano su Rai Due :ok_hand:


#12

Scusate se mi cito addosso, ma sto leggendo in questi giorni l’autobiografica congiunta di Dave Scott (Gemini 8, Apollo 9 e 15) e Alexey Leonov (Voskhod 2 e ASTP). Ebbene, uno dei due “fortunati” con la stoffa giusta era proprio Scott! Accadde nel 1961 o ‘62, quando il futuro astronauta prestava servizio come pilota collaudatore ad Edwards. Il problema fu una failure del motore J-79 durante un atterraggio teso a simulare il profilo di volo dell’ X-15. Il pilota in addestramento, Adams si eiettò con successo, mentre Scott portò a terra lo Starfighter.


#13

:star_struck: !!!


#14

Quando hai messo la prima risposta volevo scrivere che se ricordavo giusto mi sembrava fosse stato Dave Scott a compiere quell’impresa, ma non ne ero sicuro. Vedo con piacere che tutto sommato la memoria mi funziona ancora. :smile:


#15

A meno di particolari eccezioni (non saprei quali), la sequenza iniziata dal pilota eietta obbligatoriamente entrambi.
Anche così è comunque sempre il GIB a uscire per primo. Infatto il potente getto dei razzi si sfoga non solo verso il basso, ma anche molto all’indietro (onde spingere con traiettoria obliqua anche in avanti) e il pilota se uscisse per primo rischierebbe di ustionare il GIB.
Vi è poi il sistema di “scoperchiare” la cabina; nel Panavia Tornado una MDC (Micro Detonating Cord) frantuma il trasparente del tettuccio, nel -104 volano via i tettucci, nel Phantom pure.

p.s. Un particolare forse semi-sconosciuto è che nel 1969-70, in Vietnam il nuovissimo F-4 Phantom modello -E (esclusivamente USAF) ebbe una serie di incidenti gravi che portarono alla morte sicura dei piloti, dovuti ad una sorta di “effetto Venturi” che la corrente di volo causava istantaneamente nella cabina anteriore - proprio all’istante dell’eiezione del GIB, che usciva per primo.
Una specie di violenta depressione agiva con un risucchio che teneva saldamente bloccato il tettuccio del pilota, e siccome in quel modello il seggiolino NON partiva se prima non ci si liberava del tettuccio, il pilota era purtroppo spacciato. Successive modifiche portarono ad eliminare il problema.

Frank.