Domande e perché su SLS

fantastico! ma ho alcune domande: gli SRB qui a 5 segmenti anzichè 4 come nell’STS sono riutilizzabili? e poi una che tocca alcune corde nostalgiche…quanti di voi hanno sperato che il core centrale di SLS venisse verniciato di bianco come nei primi rendering del 2011?

1 Mi Piace

4 o 5 segmenti non credo cambi molto.
Bianco faceva troppo Saturn V, arancione va a sottolineare l’eredità presa dal programma shuttle.

Arancione è anche il colore naturale della schiuma isolante.
Colorare tutto il Core Stage di bianco solamente per motivi estetici, non ha molto senso a mio parere.
Tempo e soldi sprecati per aggiungere qualche centinaio di kg di peso in vernice.

7 Mi Piace

È tutto spiegato nel primo post.

ma come mai è tutto a perdere? non conveniva riutilizzarli i booster come nel programma shuttle?

SLS farà, al massimo, una missione ogni 6 mesi… quindi, per la NASA, non aveva senso complicarsi troppo la vita per riutilizzarli.

1 Mi Piace

ah beh giusto,molte meno degli space shuttle quindi…ha senso. ma come costi di realizzazione?è conveniente ricostruirli ogni volta?assieme a tutto il resto si intende

Questo vettore non nasce con un criterio di concorrenza e controllo dei costi, ma come molte commesse Nasa crea lavoro per l’indotto.
È un sistema che può piacere o meno ma funziona così.

1 Mi Piace

In realtà non è mai convenuto alla NASA recuperare e ricondizionare gli SRB dopo ogni lancio Shuttle.
Sarebbe convenuto di più produrli ex-novo solo che per scelte politiche e di immagine gli americani avevano venduto a tutto il mondo l’idea del sistema di lancio quasi tutto riutilizzabile per cui…

Nel caso dello SLS vuoi per ratei di lancio vuoi per una minore ipocrisia il requisito di riutilizzo degli SRB è venuto alfine meno.

9 Mi Piace

fantastico,non lo sapevo!

1 Mi Piace

Leggendo l’articolo mi fa impressione sentire di tutti questi infiniti test (tralasciando tutti quelli effettuati fino ad adesso). Curiosita’: ma anche per il saturn v erano previsti tutti questi passaggi di test? Sopratutto le tempistiche tra l’assemblaggio e il lancio erano simili a quanto avviene oggi?

Sinteticamente no. Altri saranno in grado di darti informazioni dettagliate, per quanto mi riguarda tieni presente che tra il lancio dell’explorer 1 e del saturno 5 sono passati 9 anni e che saturno 5 ha convissuto per buona parte della sua vita con un problema “strutturale” che portava ad una vibrazione potenzialmente distruttiva.
Si sono assunti dei rischi che oggi non sono accettabili pur di vincere sul tempo contro l’URSS.

2 Mi Piace

Esatto, Il Saturn V era un punto cardine del programma Apollo, il quale scopo principale era praticamente arrivare a mettere il piedino e lasciare l’impronta prima dell’URSS.

Artemis è invece un programma che si promette di avviare l’esplorazione sostenibile del nostro satellite.

1 Mi Piace

Qualcuno potrebbe dirmi perché SLS ha la parte del core ruvida?

L’applicazione della schiuma isolante (SOFI) lascia la superficie ruvida.

Per approfondire:
https://ntrs.nasa.gov/api/citations/20140016802/downloads/20140016802.pdf
https://www.nasaspaceflight.com/2017/12/protecting-sls-fire-ice-tps-foam-application-proceeding-maf/

3 Mi Piace

Grazie mille!