Estratto di codice del software di una sonda automatica (difficile)

Del software di controllo di quale sonda automatica rappresenta un frammento l’estratto allegato? Possono rispondere anche gli autori di opere in 3 volumi sull’esplorazione robotica del Sistema Solare, ma non i partecipanti all’Astronauticon a cui ho parlato di questa missione :slight_smile:

Paolo Amoroso

...Possono rispondere anche gli autori di opere in 3 volumi sull'esplorazione robotica del Sistema Solare...Paolo Amoroso

Io piuttosto scriverei così:

“…Possono rispondere SOLO gli autori di opere in 3 volumi sull’esplorazione robotica del Sistema Solare…” !!!

Io piuttosto scriverei così:

“…Possono rispondere SOLO gli autori di opere in 3 volumi sull’esplorazione robotica del Sistema Solare…” !!!

Non necessariamente. E` richiesta una familiarità generale con i linguaggi di programmazione con cui viene generalmente scritto il software di controllo, e la capacità di riconoscere i principali linguaggi. Avevo avvertito che è difficile :slight_smile:

Comunque ecco un aiutino: è una sonda lanciata negli anni '80 di cui si è parlato estesamente a suo tempo, sia per i suoi aspetti tecnologici che scientifici. L’estratto di codice si riferisce solo a un sottosistema del software di controllo.

Paolo Amoroso

Come da richiesta me ne sto muto.
Mi chiedo solo dove diavolo hai reperito il codice sorgente del software della sonda in questione… :smiley:

Come ben sai … Paolo ha delle “aderenze” importanti oltre oceano … :wink: :grinning:

Aderenze “tentacolari”, direi… :wink:

Grande Paolo!!! :grinning:

Comunque ecco un aiutino: è una sonda lanciata negli anni '80 [...]

Mi sono reso conto di aver fatto un errore nell’aiutino: la sonda è stata lanciata negli anni '90. Questo errore mi fa sentire in colpa, quindi ecco un altro indizio: si trattava di una missione di dimostrazione tecnologica, con l’obiettivo secondario del flyby di un asteroide.

Paolo Amoroso

Mi chiedo solo dove diavolo hai reperito il codice sorgente del software della sonda in questione.... :smiley:

Non ho detto di avere reperito i sorgenti, ma solo un estratto :wink: Detto questo, in passato ho scambiato qualche mail con uno degli autori di quel software.

Paolo Amoroso

Comunque ecco un aiutino: è una sonda lanciata negli anni '80 [...]

Mi sono reso conto di aver fatto un errore nell’aiutino: la sonda è stata lanciata negli anni '90. Questo errore mi fa sentire in colpa, quindi ecco un altro indizio: si trattava di una missione di dimostrazione tecnologica, con l’obiettivo secondario del flyby di un asteroide.

Paolo Amoroso

Grassie dell’aiutone…

Clementine ?

Clementine ?

No, non era Clementine. Ma un altro obiettivo secondario della missione era il flyby di una cometa.

Paolo Amoroso

Il codice che hai postato è per caso di tipo FP (Fault Protection ?)

P.S. scusa se dico qualche stupidaggine, di programmazione non ne so un’H ma il quiz mi ha incuriosito…

Il codice che hai postato è per caso di tipo FP (Fault Protection ?)

Non credo. Quel codice è parte del sottosistema di pianificazione delle attività della sonda in base ai compiti assegnati.

Paolo Amoroso

Scusatemi ma rientro solo adesso.
Quel “SEP Thrusting” mi fa propendere per DS1

Quel "SEP Thrusting" mi fa propendere per DS1

Esatto, complimenti. Si tratta proprio della sonda Deep Space 1. Il frammento di codice, parte dell’esperimento Autonomous Remote Agent, è tratto dal report Remote Agent Experiment - DS1 Technology Validation Report (pag. 5). L’esperimento vinse il premio NASA’s 1999 Software of the Year.

Paolo Amoroso

Mi sorge naturale una domanda: che tipo di linguaggio è ??? :roll_eyes:

Mi sorge naturale una domanda: che tipo di linguaggio è ??? :roll_eyes:

Il software del Remote Agent Experiment di Deep Space 1 è stato scritto in Common Lisp.

Paolo Amoroso

Mi sorge naturale una domanda: che tipo di linguaggio è ??? :roll_eyes:

Il software del Remote Agent Experiment di Deep Space 1 è stato scritto in Common Lisp.

Paolo Amoroso

Lo supponevo lo suppo … :wink:

deep space? o come si chiama quella che doveva sperimantare il motore al plasma?