Expedition 60 Mission Log

Alexandr l’ha attivato e testato ieri. Aveva un problema alla mano sinistra che poi han risolto.

3 Mi Piace

Per evitare doppioni. Credo che ora di Fedor si dovrebbe parlare nel thread dell’Expedition 60, come facciamo per gli astronauti una volta che sbarcano… :wink:

5 Mi Piace

Giusto. L’ho spostato qui. :slightly_smiling_face:

4 Mi Piace

Nuovo tweet di @RikyUnreal

1 Mi Piace

Nuovo tweet di Luca Parmitano!

Per completare la documentazione su Fedor aggiungiamo una immagine che lo ritrae così come l’hanno trovato i cosmonauti aprendo il portello interno della Sojuz

Le foto ricordo che abbiamo già visto erano ambientate in Zvezda, ma sembra che lo Skybot abiterà in Poisk, dove potrà familiarizzare con altri “umanoidi”, ossia le tute Orlan che vi sono riposte

https://www.roscosmos.ru/26739/

2 Mi Piace

C’è un brevissimo video della sua entrata nella ISS.

4 Mi Piace

Fedor’s Show :wink:

Lo Skybot lamenta che Ovčinin voleva usare martello e chiave inglese per avviare il suo sistema operativo.

https://twitter.com/FEDOR37516789/status/1167509550183981058

Poi i due si sono riappacificati, tant’è che hanno lavorato insieme. Ovvero, Ovčinin ha lavorato con Skvorcov che pilotava Fedor da un altro modulo.

https://twitter.com/FEDOR37516789/status/1167676168360927233

https://twitter.com/FEDOR37516789/status/1167677035474489344

1 Mi Piace

Parmitano su Twitter…

1 Mi Piace

30 Agosto 2019

Oggi la ricerca umana ha tenuto occupato l’equipaggio di Expedition 60 aiutando la NASA e i suoi partner a capire come tenere in salute gli astronauti nelle missioni di lunga durata. Inoltre a settembre arriveranno ulteriori “movimenti” di navette spaziali così da garantire che la Stazione Spaziale Internazionale sia ben rifornita e al completo.

Andrew Morgan e Nick Hague, astronauti della NASA, hanno continuato a fare delle ricerche su come la redistribuzione dei fluidi corporei dovuta alla microgravità induce dei cambiamenti vascolari nonché la variazione della pressione nella testa e negl’occhi. Oggi i due hanno analizzato ulteriori campioni di sangue e di urina per la ricerca in corso che osserva la probabile condizione di rischio.

I medici sulla Terra stanno valutando la telemedicina come un metodo per visitare gli astronauti che orbitano intorno alla Terra e più lontano nello spazio. Oggi l’’ingegnere di volo dell’Agenzia Spaziale Europea, Luca Parmitano, ha configurato e tenuto sulla sua arteria femorale uno scanner ad ultrasuoni comandato a distanza per lo studio Vascular Echo . Un medico sulla Terra ha guidato le sonde motorizzate del dispositivo durante l’esame cardiovascolare.

Christina Koch, ingegnere di volo della NASA, ha preparato i campioni di cristalli proteici per riporli all’interno di un incubatore automatico. La ricerca beneficia dell’assenza di peso in microgravità per favorire lo sviluppo di sofisticate terapie farmacologiche.

I cosmonauti Aleksej Ovčinin e Aleksandr Skvorcov proseguono lo scarico della Sojuz MS-14. Presto la ricaricheranno con ulteriori merci che la prossima settimana faranno ritorno sulla Terra.

Un altro veicolo per equipaggio, la Sojuz MS-15, è in allestimento per dirigersi verso la Stazione il 25 settembre. Il comandante Oleg Skripočka guiderà l’ingegnere di volo Jessica Meir e lo Spaceflight Participant Hazzaa AlMansoori in un viaggio di 6 ore verso la loro nuova casa nello spazio. Oggi il nuovo trio con accanto i loro sostituti hanno iniziato il secondo ed ultimo giorno degli esami di idoneità.

Nel mezzo delle due missioni Sojuz, il veicolo cargo giapponese H-II Transfer Vehicle-8 (HTV-8) decollerà il 10 settembre dal Tanegashima Space Center in Giappone. Viaggerà per 4 giorni prima di raggiungere il laboratorio in orbita per consegnare le nuove batterie dei canali di potenza del segmento P6 del traliccio (Integrated Truss Structure). Sarà catturato e installato al modulo Harmony con il Canadarm2 dove rimarrà agganciato per un mese.

https://blogs.nasa.gov/spacestation/2019/08/30/space-science-ahead-of-russian-and-japanese-station-missions/

4 Mi Piace

Nuovo tweet di Luca Parmitano!

ISS Daily Summary Report – 29/08/2019

Fluid Shifts : L’equipaggio ha iniziato la prima delle operazioni dell’esperimento Fluid Shift , conosciuta come Dilution Measures , che osserva la compartimentazione del fluido attraverso la valutazione di tutta la massa d’acqua (tramite le analisi della saliva e dell’urina) ed il volume del fluido extracellulare e intracellulare (tramite le analisi del sangue e dell’urina). Fluid Shifts è una ricerca della NASA composta da Dilution Measurements , Baseline Imaging e Imaging con Chibis . Quest’ultimo è uno strumento utilizzato per eseguire una parte dello studio chiamata pressione negativa della parte inferiore del corpo. Questo esperimento studia le cause di cambiamenti fisici e persistenti negli occhi degli astronauti. Poiché la risalita dei fluidi corporei verso la testa è un presumibile fattore di questi cambiamenti, si sta valutando di invertire questo spostamento di fluido con dispositivo “a pressione negativa per la parte inferiore del corpo” come un possibile intervento. I risultati di questo studio potrebbe aiutare a sviluppare delle misure preventive contro i cambiamenti duraturi nella vista e la prevenzione dei danni agli occhi.

ISS Experience: L’equipaggio ha partecipato alla registrazione di un ISS Experience . Tra gli argomenti trattati c’erano l’esperienza personale e le idee dell’equipaggio riguardo a come la Stazione ci prepara ai prossimi voli spaziali. The ISS Experience crea un film-documentario in realtà virtuale sulla vita quotidiana a bordo della Stazione. I filmati di 8/10 minuti raccolti durante 6 mesi di ricerca scientifica coprono differenti aspetti della vita dell’equipaggio, svolgimento della scienza a bordo della Stazione, e le partnership internazionali coinvolte. ISS Experience usa telecamere Z-CAM V1 Pro Cinematic Virtual Reality (VR) a 360 gradi con 9 lenti fisheye da 190 gradi.

CASIS PCG-19: Lo studio CASIS PCG- 19 valuta la stabilità delle formulazioni di anticorpi monoclonali in microgravità. Col passare del tempo queste formulazioni si degradano e talvolta devono essere smaltite, aumentando i costi e limitando le parti del mondo dove i pazienti possono beneficiarne. La conservazione delle formulazioni in microgravità può rivelare processi che portano alla degradazione. I ricercatori sperano che una conoscenza del processo di degradazione possa portare ai metodi per rallentarla. L’equipaggio ha recuperato e inserito nel MELFI alcuni flaconcini con le formulazioni a sostegno dell’esperimento PCG-19 .

Slime in Space : In vista delle imminenti attività, l’equipaggio ha ispezionato i sacchetti di slime per la separazione ed ha impastato i sacchetti per mischiare la soluzione di slime , composta per la maggior parte d’acqua. Tra l’altro, all’equipaggio è stato permesso di estrarre un po’ di slime un sacchetto per prendere confidenza con il suo comportamento e caratteristiche in microgravità. Nickelodeon Slime in Space produrrà un video digitale e altri contenuti che mostrano gli esperimenti fatti in microgravità utilizzando l’iconico slime di Nickelodeon . I contenuti insegnano agli spettatori i principi della microgravità e della scienza dei materiali in un modo divertente e accattivante. Si avvale della televisione e di internet per raggiungere più di un milione di studenti in giro al paese.

Vascular Aging : L’equipaggio ha indossato un’idonea attrezzatura e iniziato una sessione di 13 ore per monitorare la pressione sanguigna e si concluderà poco prima che l’equipaggio vada a dormire. I dati che emergono indicano delle correlazioni tra il rischio per la salute cardiovascolare, il metabolismo delle ossa e i biomarcatori del sangue, la resistenza all’insulina e le radiazioni. I dati indicano che in molti membri dell’equipaggio della Stazione i cambiamenti simili all’invecchiamento sono accelerati, in particolare per quanto riguarda le arterie. Come parte della ricerca sul Vascular Aging , sono analizzate le scansioni ad ultrasuoni delle arterie, i campioni di sangue, il test orale di tolleranza al glucosio e i sensori indossati dall’equipaggio della Stazione.

Remote Power Controller Module (RPCM) LAD62B_A Replacement: Il 17 agosto, è scattato l’interruttore del Remote Power Controller (RPC)-4 associato al Lab Major Constituent Analyzer (MCA). Le squadre di supporto sulla Terra hanno scaricato e analizzato la relativa telemetria che non ha registrano alcuna traccia di sovracorrente. Il guasto al Remote Power Controller è stato diagnosticato come un problema al FET Controller Hybrid (FCH) e necessita la sostituzione. Oggi, l’equipaggio ha cambiato il Remote Power Controller Module così da ripristinare la funzionalità al Major Constituent Analyzer sul Remote Power Controller-4 .

Japanese Experiment Module Airlock (JEMAL) Valve Box Remote Controller (VB-RC) Preparations: L’equipaggio ha smontato i regolatori di valvole #1 e #2 attualmente installati ed ha recuperato le parti riutilizzabili per utilizzarle durante l’installazione prevista del Valve Box Remote Controller nel corso della Expedition 61. Questa installazione completerà la pianificazione delle attività per un controllo totale dalla Terra delle operazioni di pressurizzazione dell’airlock del modulo Kibo.

Main Bus Switching Unit (MBSU) 3 Robotic Operations: Ieri e la scorsa notte, il braccio robotico Canadarm2 ha utilizzato manipolatore agile per scopi speciali (Dextre) per recuperare il MBSU-3 guasto dal Flight Releasable Attachment Mechanism (FRAM) del Express Logistics Carrier 2 (ELC2). Il FRAM è stato provvisoriamente riposto nella sua Enhanced ORU Temporary Platform (EOTP) Side 2 , poi il FRAM vuoto è stato riposto di nuovo sul ELC2. Oggi il MBSU-3 guasto sarà collocato nell’airlock del modulo Kibo per la prossima manutenzione in orbita.

H-II Transfer Vehicle (HTV) Proximity Communication System (PROX) Operations Checkout: In vista del lancio di HTV-8 al momento previsto per il 10 settembre, l’equipaggio ha effettuato dei controlli al PROX System , che viene utilizzato per le comunicazioni tra HTV e la Stazione. i controlli odierni hanno incluso l’invio di comandi al Portable Computer System (PCS) Hardware Control Panel (HCP) per verificare il funzionamento di questa funzione prima del lancio.

Emergency Roles & Responsibilities Review: Come conseguenza della ricollocazione della Sojuz MS-13 dal modulo di servizio Zvezda a al modulo Poisk, tutti e sei i membri dell’equipaggi hanno preso parte in questo ripasso delle procedure di emergenza che si applicano con la Stazione nella configurazione attuale.

https://blogs.nasa.gov/stationreport/2019/08/29/iss-daily-summary-report-8292019/
#iss-daily-status-report

5 Mi Piace

Aggiornamento da Luca Parmitano via Twitter!

5 Mi Piace

Mi era sfuggito che avessero riorientato la ISS durante lo spostamento della Soyuz.

1 Mi Piace

Magari ne esce qualche bella serie fotografica… :wink:

Con un po’ di fantasia…

PS: il tweet sembra di un franchise ufficiale, verosimilmente contento della pubblicita’, con link prodotto dalla funzionalita’ nominale di Twitter, suppongo non ci siano problemi di copyright, nel caso cancelliamo.

Ho copiato e incollato sul forum il link del Tweet con cui Trump declassifica una foto classificata. Tranquillo, l’importante e non inserire le foto dopo averle scaricate. Incollare i link non è un problema.

1 Mi Piace

Su Twitter mi chiedono il perché del cambio di assetto della ISS.
Non lo so e sto Googleando; voi sapete qualcosa?