Expedition 60 Mission Log

Expedition 60

Dati di missione

Inizio missione: 25 Giugno 2019
Fine missione: 3 Ottobre 2019
Durata: 100 giorni (circa 3 mesi)

EVA programmate: 1

Missioni di supporto:

Equipaggio: 6

Principali eventi

  • 25 giugno - rilascio Sojuz MS-11 (57S) (Poisk) [Kononenko, McClain, Saint-Jacques]
  • 20 luglio - attracco Sojuz MS-13 (59S) (Zvezda) [Skvorcov, Parmitano, Morgan]
  • 26 luglio - cattura e installazione Dragon CRS-18 (Harmony)
  • 29 luglio - rilascio Progress MS-13 (72P) (Pirs)
  • 31 luglio - attracco Progress MS-12 (73P) (Pirs)
  • 6 agosto - rilascio Cygnus NG-11 (Unity)
  • 21 agosto - U.S Spacewalk [Hague, Morgan] (installazione IDA-3)
  • 26 agosto - redocking Sojuz MS-13 (59S) (Zvezda :arrow_right: Poisk)
  • 27 agosto - attracco Sojuz MS-14 (60S) (Zvezda) (test flight)
  • 27 agosto - rilascio Dragon CRS-18 (Harmony)
  • 6 settembre - rilascio Sojuz MS-14 (60S) (Zvezda) (test flight)
  • 25 settembre - attracco Sojuz MS-15 (61S) (Zvezda) [Skripochka, Meir, Al Mansoouri]
  • 28 settembre - cattura e installazione HTV-8 (Harmony)
  • 2 ottobre - Cambio del comandante della Stazione (Ovchinin :arrow_right: Parmitano)
  • 3 ottobre - rilascio Sojuz MS-12 (58S) (Rassvet) [Ovchinin, Hague, Al Mansoouri]

Materiale della missione

Link utili

Informazioni a cura di @albyz85, @LuckyFive e @marcozambi

8 Mi Piace

Vorrei ringraziare pubblicamente @LuckyFive per l’aiuto che ci sta dando a seguire la vita della ISS. Qui ci vuole una vecchia emoticon:
drinks

9 Mi Piace

Dovrei essere io a farlo per svariati motivi. Innanzitutto grazie per avermi fatto integrare così velocemente nel Forum, per il costante supporto e fiducia che mi avete dato e per ultimo non meno importante mi avete dato nuove “energie” e prospettive future. Posso affermare con una certa sicurezza che qui ho trovato un posto dove sono libero di esprimere le mie idee e condividervi le mie passioni come mai fatto prima. E’ un piacere ed un onore far parte di questa grande famiglia e realtà; ho imparato davvero tanto da ognuno voi. Grazie!

12 Mi Piace

Mi accodo anche io ai ringraziamenti :slight_smile:

1 Mi Piace

Siamo sempre proiettati al futuro dell’astronautica, spesso viaggiando con l’immaginazione o con la speranza di assistere ad eventi mai realizzati prima ma spesso ci dimentichiamo del presente e di quegli eventi che abbiamo sognato vent’anni fa e che ora sono la “routine”. Guardiamo al futuro ma godiamoci lo straordinario presente. Grazie @LuckyFive per i tuoi report quotidiani.

5 Mi Piace

L’origine e la “causa” di tutto ciò sei proprio tu @Lupin che mi hai fatto scoprire indirettamente ed inconsciamente questo Forum ed il meraviglioso mondo che raccontate e raccontiamo ogni giorno. Adesso diamoci una calmata con il mio “tributo” (forse mi sto montando un po’ la testa :thinking:); non é questo lo scopo di questo topic bensì far conoscere a più persone possibili le azioni (le gesta?) e la vita dei VERI protagonisti ed eroi.
di questa rubrica. Non credo di avere e di meritare tutti questi meriti; alla fine mi occupo “solo” di tradurre qualcosa che in primis mi interessa e che poi condivido qui con tutti. Lo faccio per passione, sapere personale e soprattutto ci metto il cuore e me stesso. Sarà questo che tanto apprezzate!

7 Mi Piace

Ecco l’attuale configurazione della ISS.

4 Mi Piace
1 Mi Piace

26 Giugno 2019

Oggi tre umani stanno orbitando intorno alla Terra come nuovo trio dell’Expedition 60 e sono tornati n servizio sulla Stazione Spaziale Internazionale. I tre dell’Expedition 59 lunedì sono ritornati sulla Terra e si stanno riabituando alla gravità terrestre nel mentre un altro equipaggio si sta preparando al lancio alla fine di Luglio.

Nella giornata odierna gli astronauti della NASA Nick Hague e Christina Koch sono tornati al lavoro, dopo essersi riposati un giorno per via del cambiamento del sonno per vedere lunedì la partenza dei loro compagni. Il cosmonauta Alexey Ovchinin è alla sua seconda esperienza sul laboratorio orbitante e domenica ha preso il testimone di comandante della Stazione. I tre residenti si trovano nello spazio a partire del 14 Marzo.

Christina Koch ha suddiviso la sua giornata in parte registrandosi in realtà virtuale con una telecamera a 360° e nell’altra parte lavorando alle tute spaziali statunitensi per le Attività Extra-Veicolari. Nick Hague ha sostituito nel laboratorio giapponese Kibo il Life Support Hardware. Alexey Ovchinin ha lavorato nella parte russa della Stazione ad attività scientifiche e di idraulica.

Lunedì sera Anne McClain è ritornata a Houston ad appena un giorno dall’atterraggio in Kazakhistan dopo una missione di 204 giorni nello spazio. I suoi colleghi David Saint-Jacques ed Oleg Kononenko sono ritornati dalle loro agenzie spaziali nazionali in Canada ed in Russia. I tre trascorreranno i prossimi mesi svolgendo diversi test e rilevazioni.

Il lancio del prossimo equipaggio diretto alla Stazione è in programma il 20 Luglio, esattamente 50 anni dopo il primo “passo” sulla Luna di Neil Armstrong. L’astronauta della NASA Andrew Morgan si unirà agli astronauti Luca Parmitano ed Alexander Skvortsov, già con almeno un volo spaziale in carriera, per raggiungere in 6 ore la loro nuova casa orbitante a bordo della Sojuz MS-13.

https://blogs.nasa.gov/spacestation/2019/06/26/station-trio-awaits-new-crew-50-years-after-apollo-11-moon-landing/

4 Mi Piace

David Saint-Jacques è stato messo subito alla prova senza aspettare più di tanto. Giusto un po’ di meritato riposo e poi di nuovo al lavoro!

2 Mi Piace

Oggi dovrebbe essere rilasciato il satellite Red-Eye 1 tramite il Canadarm 2.

2 Mi Piace

27 Giugno 2019

Nel programma di quest’oggi dei due astronauti della NASA ha compreso la registrazione in realtà virtuale, il giardinaggio spaziale e la ricerca biomedica mentre il cosmonauta si è preso cura dei computer e della manutenzione del supporto vitale.

Oggi l’ingegnere di volo Christina Koch si è presa cura delle piante della ricerca di botanica Veg-04 che stanno crescendo all’interno del laboratorio europeo Columbus. Dopo di ché ha spostato un paio di piccole strutture di ricerca all’interno del EXPRESS-6 Science Rack . I due dispositivi, TangoLab-2 e STaARS-1 , rendono possibili le sofisticate ricerche di diversi processi biologici, per esempio le colture cellulari ed i tessuti ingegnerizzati.

Quest’oggi l’astronauta Nick Hague si è registrato con una telecamera a 360° per un’esperienza in realtà virtuale per il pubblico sulla Terra. Nel pomeriggio ha prelevato e conservato nel freezer scientifico alcuni campioni della sua urina per poi essere analizzati.

Il comandante dell’Expedition 60 Alexey Ovchinin ha lavorato al computer russo nel modulo di servizio Zvezda. In serata ha preso una fotocamera ad alta potenza per un rilevamento fotografico delle catastrofi sulla Terra e delle loro conseguenze naturali.

Il prossimo equipaggio che verrà lanciato verso la Stazione si trova a Star City in Russia per svolgere gli ultimi esami di qualifica che li certifica al volo all’interno del veicolo Sojuz MS-13. Il cosmonauta Alexander Skvortsov guiderà l’astronauta della NASA Andrew Morgan e quello dell’Agenzia Spaziale Europea Luca Parmitano nella Sojuz quando verranno lanciati il 20 luglio per raggiungere in 6 ore la loro nuova casa nello spazio. Questa sarà la prima visita alla Stazione per Andrew Morgan, la seconda per Luca Parmitano e la terza per Alexander Skvortsov.

https://blogs.nasa.gov/spacestation/2019/06/27/expedition-60-science-ramps-up-as-next-crew-trains-for-mission/

2 Mi Piace

Non posso che appoggiare in pieno i ringraziamenti a @LuckyFive! :clap:

2 Mi Piace

https://www.flickr.com/photos/rikyunreal/albums/72157649164247438

1 Mi Piace

28 Giugno 2019

La scorsa notte un lanciatore di satelliti collocato all’esterno del laboratorio giapponese Kibo ha rilasciato un CubeSat nell’orbita terrestre. Oggi, i tre membri dell’Expedition 60 hanno valutato gli effetti della microgravità sul corpo umano e sulle piante a sostegno di missioni spaziali più lunghe.

Quest’oggi Il micro-satellite RED-EYE sta orbitando intorno alla Terra per dimostrare le comunicazioni satellitari e le tecnologie per il controllo dell’altitudine. L’ingegnere di volo Nick Hague ha installato la scorsa settimana il satellite all’interno dell’airlock di Kibo per dispiegarlo in sicurezza all’esterno della Stazione. Lo scorso 6 Maggio il veicolo cargo di SpaceX Dragon lo aveva trasportato sulla Stazione.

Oggi Nick Hague sta preparando ulteriori CubeSats che verranno lanciati la prossima settimana sempre dall’esterno del modulo Kibo. Orbiteranno interno alla Terra per la dimostrazione di space tasks come l’osservazione metereologica, manovre dei satelliti e lo scatto fotografico della Terra. Gli studenti e gli ingegneri da tutto il mondo hanno sviluppato una serie di 7 micro-satelliti.

L’astronauta della NASA Christina Koch ha innaffiato le piante che stanno crescendo nel laboratorio europeo Columbus per lo studio sul giardinaggio spaziale Veg-04A . Dopodiché ha sostituito i contenitori del carburante a favore della ricerca sulle fiamme e sui combustibili all’interno del Combustion Integrated Rack collocato nel laboratorio statunitense Destiny.

Il comandante Alexey Ovchinin ha trascorso la mattinata di venerdì alla scoperta di attrezzi e tecniche che i futuri cosmonauti potrebbero utilizzare quando controlleranno un veicolo spaziale oppure un robot sulla superficie di un altro pianeta. Nel pomeriggio ha lavorato nel segmento russo ai sistemi del supporto vitale ed ai compiti di idraulica.

Tornando sulla Terra, due veterani della Stazione ed uno alla prima esperienza stanno ultimando i test in Russia che li certifica per il loro lancio verso il laboratorio orbitante il 20 Luglio. L’astronauta della NASA Andrew Morgan è alla fine del suo addestramento per la missione insieme agli esperti residenti della Stazione Luca Parmitano dell’ESA ed Alexander Skvortsov. Il tre verranno lanciati dal Kazakhistan a bordo della capsula Sojuz MS-13 a 50 anni di distanza dal primo passo sulla Luna di Neil Armstrong.

https://blogs.nasa.gov/spacestation/2019/06/28/station-deploying-microsatellites-as-new-crew-prepares-for-july-20-launch/

2 Mi Piace
1 Mi Piace

Il satellite è stato rilasciato alle 20:05:02 GMT utilizzando lo SSRMS.

1 Mi Piace

ISS Daily Summary Report – 26/06/2019

Genes in Space-6 : L’equipaggio ha riposto il Biomolecular Sequencer utilizzato durante l’esperimento Genes In Space-6 . Il danneggiamento nel DNA, o acido desossiribonucleico, causato da una maggiore esposizione alle radiazioni può incidere nel tempo sulla salute degli astronauti. Genes in Space-6 determina i migliori meccanismi di riparazione del DNA che le cellule usano nell’ambito del volo spaziale. Lo studio esamina per la prima volta l’intero processo nello spazio inducendo il deterioramento del DNA nelle cellule e valutando la mutazione e la riparazione a livello molecolare utilizzando il miniPCR e gli strumenti del Biomolecule Sequencer a bordo della Stazione.

The ISS Experience : L’equipaggio ha registrato un astronaut log event . The ISS Experience crea un film-documentario in realtà virtuale sulla vita quotidiana a bordo della Stazione. I filmati di 8/10 minuti raccolti durante 6 mesi di ricerca scientifica coprono differenti aspetti della vita dell’equipaggio, svolgimento della scienza a bordo della Stazione, e le partnership internazionali coinvolte. L’ ISS Experience usa telecamere Z-CAM V1 Pro Cinematic Virtual Reality (VR) a 360 gradi con 9 lenti fisheye da 190 gradi.

Life Support Rack (LSR) Hose Reconfigurations : L’equipaggio ha svolto a sostegno delle operazioni da remoto diverse riconfigurazioni manuali delle condutture dell’acqua di scarico tra il Life Support Rack ed il LAB1D5 AV-1 RACK Condensate Tank . La configurazione iniziale consentiva il riempimento al serbatoio di accumulo del LSR tramite il Waste Water Bus . La seconda configurazione ha permesso un passaggio d’acqua nelle nuove condutture installate tra il LSR ed il LAB Condensate Tank tramite il Lab Condensate Tee . Nella terza ed ultima configurazione, è stato reinstallato nel LAB1D5 l’esistente sistema di filtraggio ed anche un nuovo Contingency Waste Water Dump Filter nella nuova tubazione che va dal Lab Condensate Tee al Life Support Rack , soltanto a monte del LSR 15 micron filter . Queste operazioni consentono la prossima LSR Carbon Dioxide Concentration Assembly (CCA) CO2 removal characterization che segue il Thermal Amine Scrubber (TAS) CO2 removal characterization in corso.

Extravehicular Mobility Unit (EMU) 3003 : L’equipaggio ha tolto il Data Recorder dall’ EMU #3003 , fissato l’ EMU Impact Shield e preparato la tuta per la successiva installazione nel Short Extravehicular Mobility Unit (SEMU) Launch Enclosure (SLE). Queste operazioni state svolte per preparare il Data Recorder e la tuta al ritorno sulla Terra a bordo del veicolo cargo Dragon CRS-18.

https://blogs.nasa.gov/stationreport/2019/06/26/iss-daily-summary-report-6262019/
#iss-daily-status-report

3 Mi Piace

ISS Daily Summary Report – 27/06/2019

Human Resources Facility (HRF) 1 Centrifuge : L’equipaggio ha preparato e configurato il HRF-1 Centrifuge ed il Payload Drawer . HRF-1 fornisce un laboratorio in orbita consentendo agli scienziati di condurre ricerche scientifiche sulla vita umana in modo da valutare i cambiamenti fisiologici, comportamentali e chimici indotti dal volo spaziale. La ricerca svolta con il HRF-1 fornisce informazioni che aiutano gli scienziati a capire come il corpo umano si adatta ad un volo spaziale di lunga durata.

The ISS Experience : L’equipaggio ha registrato un astronaut log event . The ISS Experience crea un film-documentario in realtà virtuale sulla vita quotidiana a bordo della Stazione. I filmati di 8/10 minuti raccolti durante 6 mesi di ricerca scientifica coprono differenti aspetti della vita dell’equipaggio, svolgimento della scienza a bordo della Stazione, e le partnership internazionali coinvolte. L’ ISS Experience usa telecamere Z-CAM V1 Pro Cinematic Virtual Reality (VR) a 360 gradi con 9 lenti fisheye da 190 gradi.

Microgravity Science Glovebox : L’equipaggio ha sostituito una unità d’illuminazione a sostegno del MSG Work Volume . Il Microgravity Science Glovebox è un rack-level payload facility che si trova all’interno del laboratorio statunitense Destiny della Stazione Spaziale Internazionale. E’ dotato di risorse per gli esperimenti quali di alimentazione, informazioni, video, dispersione del calore, vuoto, azoto e contenitori. Può ospitare sia carichi fisici sia ricerche biologiche.

RED-EYE Satellite : Le squadre di terra stanno svolgendo le operazioni del tavolo scorrevole del Kibo Airlock preparandolo al rilascio del distributore Kaber MicroSat per il satellite RED-EYE che avverrà più tardi. Il programma RED-EYE sviluppa e dimostra le tecnologie che aumentano l’utilità di micro-satelliti a basso costo.

Alpha Magnetic Spectrometer – 02 (AMS) : L’equipaggio ha sostituito l’hard-disk guasto nel computer del Alpha Magnetic Spectrometer. Si tratta di un hard-disk di riserva utilizzato per registrare informazioni quando non è disponibile il downlink in diretta. AMS-02 è un rilevatore di particelle fisiche all’avanguardia che utilizza l’ambiente unico dello spazio per una conoscenza approfondita dell’universo e conducono alla comprensione dell’origine dell’universo cercando antimateria, materia oscura e misurando i raggi cosmici.

https://blogs.nasa.gov/stationreport/2019/06/27/iss-daily-summary-report-6272019/
#iss-daily-status-report

3 Mi Piace

ISS Daily Summary Report – 28/06/2019

NRCSD (NanoRacks External Cygnus CubeSat Deployer) : L’equipaggio ha ripassato le procedure per l’imminente installazione del NRCSD-16 prevista per la prossima settimana. Il NanoRacks CubeSat Deployer è sovrapponibile, modulare ed un involucro di lancio caricato a terra. Ognuno di essi può contenere fino ad 8 involucri di lancio soddisfando la domanda crescente della distribuzione dei satelliti CubeSat dalla Stazione per diversi clienti.

RED-EYE Satellite : Il programma RED-EYE sviluppa e dimostra le tecnologie che aumentano l’utilità di micro-satelliti a basso costo. RED-EYE è un satellite sviluppato per la distribuzione della Stazione tramite il Kaber Micro Satellite Deployer e l’uso del manipolatore agile per scopi speciali (Dextre). Dopo la corretta distribuzione del satellite, le attività odierne hanno riguardato l’estensione del tavolo scorrevole del Kibo Airlock ed il rientro del Kaber Deployer all’interno del laboratorio giapponese Kibo. Una volta all’interno della Stazione, è stato tolto dal tavolo scorrevole e riposto dell’equipaggio.

Space Station Remote Manipulator System (SSRMS) Jumper Installation : L’equipaggio ha concluso nel Nodo 1 l’installazione dei cavi per il braccio robotico Canadarm2. Questi cavi possono essere utilizzati nel caso in cui si verifica una perdita di potenza ristabilendo la potenza elettrica al braccio ed agli altri carichi esterni.

https://blogs.nasa.gov/stationreport/2019/06/28/iss-daily-summary-report-6282019/
#iss-daily-status-report

3 Mi Piace