Fallito il primo lancio commerciale di SpaceX con il Falcon 1

E’ fallito questa notte con la perdita del payload il primo lancio commerciale del Falcon 1 di SpaceX.
La partenza è stata preceduta da una serie di rinvii e solo verso il termine della finestra di lancio di 5 ore si è riusciti a partire perdendo però il lanciatore pochi minuti dopo per un problema con la separazione di primo e secondo stadio.
I problemi erano iniziati durante il countdown quando per alcuni inconvenienti nella pressurizzazione dell’elio si sono verificate numerose sospensioni al countdown, successivamente un “pad abort” a T-0 con il Merlin 1C già avviato ma con parametri “off nominal”.
A lancio avvenuto, dopo una piccola sospensione per verificare si potesse riprendere il countdown, tutto è filato liscio fino a 2:20min circa, quando è stato osservato un assetto anomalo del vettore. Subito dopo Elon Musk, CEO di SpaceX, ha rivelato le cause del problema che hanno portato alla perdita del lancio e di conseguenza del carico.
L’anomalia è avvenuta nella separazione, non avvenuta, fra primo e secondo stadio, le cause saranno accertate da un’inchiesta interna appena aperta.
Musk ha comunque confermato che i prossimi lanci non sono in discussione con il quarto che è ormai pronto, il quinto in fase finale di preparazione e il sesto che ha appena ricevuto l’ok per la costruzione.
Il comunicato del CEO di SpaceX si conclude con la certezza che la Società raggiungerà l’orbita e i proprio obiettivi sia con il Falcon 1 che con il nascente Falcon 9.

Mi pare che le cose si stanno mettendo proprio male.
Temo che anche se le intenzioni sono buone, comunque, ci sara’ un forte ritardo nello sviluppo dei lanciatori.

Tre fallimenti su tre… Sembra di essere tornati ai tempi del Vanguard… :astonished:
A questo punto non sarà il caso di inziare a preoccuparsi anche per le COTS?
Davvero una brutta notizia, speriamo che la prossima volta sia quella buona!

Per non pensare ai tre satelliti persi…di cui uno portante una vela solare…da provare! :stuck_out_tongue_winking_eye:

Per le vele solari ormai è una maledizione… credo sia ormai la terza che tenta di essere la prima e che va distrutta per problemi al lanciatore…

La NASA dovrebbe iniziare a riguardare i suoi piani in merito al COST. Se si va avanti di questo passo, saranno i Russi e i Giapponesi a portare rifornimenti sulla ISS.

E noi europei con l’ATV :stuck_out_tongue_winking_eye:

Che peccato veramente!!! Anche per la vela solare… :cry:
Una domanda: ma per i lanciatori commerciali, tra cui anche ariane 5, in caso di fallimento chi ripaga le società produttrici del staellite?
C’è una particolare assicurazione o fa parte del rischio?

Sicuramente la prima opzione, con un bel giro di quattrini per le Società Assicuratrici.
Se non sbaglio, una delle prime missioni Shuttle (pre-Challenger) di recupero e riparazione di un satellite, fu commissionata proprio in base ad un accordo tra i “proprietari” del satellite e l’assicurazione che avrebbe dovuto rimborsarne la perdita.
Per i danni a terzi (almeno per gli Stati Uniti) il Governo si fa invece garante di parte del rischio economico, probabilmente perchè i danni possibili causati da un grave incidente ad un vettore spaziale sono tanti e tali che non sarebbe possibile coprirli interamente con una polizza.

Più che giusto! Il più importante mi era sfuggito! :ok_hand:

E’ si, è proprio un bel giro di affari per le compagnie assicuratrici…, non avevo invece pensato ai danni a terzi. In effetti vedendo le immagini come quelle dell’esplosione del delta 2 si capisce l’entità dei danni… :scream:

L’astronauta Leroy Chiao si chiede perché Space X abbia dichiarato il Falcon 1 operativo per il terzo lancio dopo il fallimento dei primi due.

Paolo Amoroso

Straquoto… il primo lancio esploso a pochi metri d’altezza ed il secondo non ha raggiunto l’orbita per problemi con il primo stadio… Hanno poi dichiarato operativo un vettore che fallito anche il terzo lancio… Va bene che quelli della SpaceX sono “nuovi” ma a questo punto la fiducia in questi ragazzi comincia a scarseggiare (credo anche fra i corridoi della NASA… :stuck_out_tongue_winking_eye:)

Non sono d’accordo, i primi due lanci non sono mai stati dichiarati operativi, tanto che venivano definiti appunto “demo-flight” nessuno dei due aveva neanche il payload, per cui questo è il primo lancio commerciale fallito. Gli obiettivi dei precedenti lanci non erano di mettere in orbita alcunchè ma di raccogliere dati per poterlo fare da questo lancio. Non è avvenuto, c’è ancora del lavoro da fare, ma dire che questo è il terzo lancio su tre fallito o che per la terza volta il Falcon 1 non ha raggiunto gli obiettivi non è a mio parere corretto.
Certo il percorso poteva essere un po’ più “pulito” ma non trovo una cosa così trascendentale dichiarare operativo un vettore dopo due lanci test (che non sono falliti, ma entrambi considerati come parziali successi)…
Anche perchè la domanda di Chiao dal punto di vista “logico” non ha molto senso, si chiede perchè Space X abbia dichiarato il Falcon 1 operativo per il terzo lancio dopo il fallimento dei primi due. Se il terzo lancio è stato dichiarato operativo significa che i primi due erano test, e se i primi due erano test l’obiettivo che avevano non era quello di mettere nulla in orbita ma di raccogliere dei dati e allora non sono stati dei fallimenti, per cui questo, se non si riteneva necessario raccogliere ulteriori dati era obbligatoriamente un lancio operativo… il primo…

Penso che neanche Elon Musk abbia pronta una difesa del genere…
Mandagliela tradotta, secondo me ti assume!

Grande Dott. Ing. Albyz! :clap:
Devi entrare in politica! Trasformare tre fallimenti in “parziali successi” è un record! :stuck_out_tongue_winking_eye:

Non vorrei innescare zizzania…ma mi pare che nel primo lancio test vi era un carico utile un FalconSAT-2 costruito dai cadetti dell’Air Force Academy per scoprire le condizioni del tempo nello spazio ed il plasma sopra l’atmosfera.

E poi non mi pare un “parziale successo” visto che praticamente il motore è iniziato a bruciare a 100 metri da terra…come si vede bene dalle foto che ci sono anche sul sito…
http://spacex.com/updates_archive.php?page=0106-0506
Altra cosa che mi lascia interdetta è il fatto che non mostrano gli insuccessi!
Preferiscono stoppare il video e non pubblicare le immagini…perché allora non dare al pubblico che una scarna notizia ed aspettare che tutto proceda bene?
E’ veramente orrendo dopo essere stati tanto tempo ad attendere un lancio, con continui rinvii, non vederne la fine anche se con un’esplosione! :point_up:
Non mi pare un atteggiamento corretto verso il pubblico.

Non per andarvi contro ma in effetti anche sul sito della space x ne parlano come il terzo lancio fallito, non considerando gli altri due come test, ma veri e prorpi voli…

Beh è quello che ha sempre sostenuto:
http://www.spacex.com/media.php?page=55

Ripeto, Elon Musk sarà di parte, ma non ha mai considerato i due demo-flight come fallimenti, e a mio parere correttamente…

Era stato ospitato “gratis” per questo non era un lancio commerciale, SpaceX aveva messo a disposizione n kg per chi volesse lanciare qualche cosa, ma senza garanzie e senza richiedere nulla.

Altra cosa che mi lascia interdetta è il fatto che non mostrano gli insuccessi! Preferiscono stoppare il video e non pubblicare le immagini....perché allora non dare al pubblico che una scarna notizia ed aspettare che tutto proceda bene? E' veramente orrendo dopo essere stati tanto tempo ad attendere un lancio, con continui rinvii, non vederne la fine anche se con un'esplosione! :point_up: Non mi pare un atteggiamento corretto verso il pubblico.

Beh questo è comprensibile, prima del pubblico devono pensare agli azionisti e alla società, e dato che c’è un’inchiesta in corso è comprensibile che non vengano ancora divulgate le immagini, ammesso che esistano perchè il razzo è esploso quando era già alto quindi forse tutto quello che c’era da vedere è già stato fatto vedere…
Anche SeaLaunch interruppe le trasmissioni… ricordiamoci che prima di essere uno “spettacolo” per il pubblico che lo guarda è anche il lavoro e i soldi di molta gente ed è comprensibile un po’ di timore nella divulgazione di immagini prima che si abbia chiaro cosa sia successo…

Se ti riferisci a questo comunicato:
http://spacex.com/updates.php
il significato è diverso, non “il terzo lancio fallito” (nel senso che tutti e tre sono falliti), ma “è fallito il terzo lancio” che è diverso.

Al di là del fatto che sono d’accordo con te sul lavoro di Space X e sulla situazione attuale…

Ti voglio come avvocato se ne dovessi avere bisogno!
Quanto chiedi come parcella?