Giallo sulla ISS

Un venditore su ebay ha messo in vendita una serie di bandiere degli Stati Confederati che sarebbero state in orbita sulla ISS e addirittura firmate da Leroy Chiao. Le bandiere non sono viste bene da tutti, e nessuno riesce a capire come abbiano potuto arrivare fino là… se mai ci sono arrivate… perchè Chiao smentisce e dice di non aver mai firmato quelle bandierine… alla nasa smentiscono e dicono che non sono arrivate là con uno shuttle, quindi la “patata bollente” è passata ai russi… e forse è una coincidenza ma il venditore è russo e si occupa della vendita di reliquie che hanno volato nello spazio… rimane però un certificato di autenticità firmato da Leroy Chiao…
Il mistero aleggia sulla ISS… :smiley:

http://www.spaceref.com/news/viewnews.html?id=1132

Non ricordo bene in questo momento, quindi se sbaglio correggetemi, ma mi pare che la NASA stabilì regole ferree a suo tempo su questo tipo di business “parallelo” dopo le mini-mercury che pare che Gus Grissom si infilò nella tuta nel suo sfortunato primo volo.
La polemica in questione, secondo me giusta, è apparsa con dovizia di commenti sarcastici sul caustico sito nasawatch.com, in particolare perchè le bandiere confederate vengono viste da alcuni come un retaggio dell’epoca della schiavitù che condusse alla guerra civile tra unione e confederazione degli Stati Uniti.
Al di là delle considerazioni etiche, vi sono ferite che la politica crea e che anche dopo tanti anni restano difficili da sanare nella memoria collettiva di molti popoli.

E non solo in America caro Marco, per certi “esempi” di scontro di “civiltà” tra nord e sud (e qui nessuno vince, perdono sempre tutti) basta guardare quello che succede in casa nostra… :cry:

Una piccola curiosità: la bandiera confederata è quasi la seconda bandiera nel sud Italia e specialmente nella zona di Napoli, viene spesso esibita e sbandierata (specie durante gli incontri di calcio) in maniera più o meno consapevole…

Un venditore su ebay ha messo in vendita una serie di bandiere degli Stati Confederati che sarebbero state in orbita sulla ISS e addirittura firmate da Leroy Chiao. Le bandiere non sono viste bene da tutti, e nessuno riesce a capire come abbiano potuto arrivare fino là... se mai ci sono arrivate... perchè Chiao smentisce e dice di non aver mai firmato quelle bandierine... alla nasa smentiscono e dicono che non sono arrivate là con uno shuttle, quindi la "patata bollente" è passata ai russi... e forse è una coincidenza ma il venditore è russo e si occupa della vendita di reliquie che hanno volato nello spazio... rimane però un certificato di autenticità firmato da Leroy Chiao... Il mistero aleggia sulla ISS... :smiley:

http://www.spaceref.com/news/viewnews.html?id=1132

Bè vedo che si tratta del famoso Alex Panchenko di www.ussr-airspace.com
Qualche tempo fa scambiai con lui alcune mail riguardanti oggetti in vendita sul suo sito, soprattutto riguardo ai prezzi.
Per farla breve, in maniera neanche tanto “soft”, mi fece capire che i prezzi (MOLTO alti) che lui applicava erano proprio indice dell’originalità delle sue “reliquie”, e che se avevo i soldi per “comprare una Fiat” (testuale traduzione dall’inglese) non potevo andare in cerca di una Ferrari.
Ogni tanto mi scrive ancora per propormi qualche modo economico per procurarmi articoli “space flown”.
Per carità, su altri forum tipo CollectSpace ha un’ottima reputazione, quindi non penso che abbia tirato molti “pacchi”, ma i suoi prezzi sono talvolta veramente proibitivi, anche parlando di oggetti “non volati” e non autografati.
In particolare, essendo stato un paio di volte in Russia, ho potuto fare il confronto con alcuni articoli identici che ho visto in vendita in vari mercatini a pochi rubli…

Ciao, Fabio

L’interessante commento al proposito scritto da James Oberg per il sito di MSNBC.
http://msnbc.msn.com/id/13301674/