Il booster di SLS raggiunge un nuovo traguardo


#1

#2

Nel filmatino dicono che é il razzo più potente mai costruito. Ma… più potente del Saturno V? O si riferiscono ai singoli thruster?


#3

Suppongo che intendano motore singolo.


#4

Che dire…davvero impressionante la forza che sviluppa questo booster! L’unico mio rammarico in merito è il fatto che abbiano deciso di non recuperarli, sicuramente con l’idea di guadagnare peso nel lancio dello SLS e nel tempo necessario al suo ricondizionamento per un futuro uso.

Un vero peccato perchè, in un periodo dove si cerca di sensibilizzare la massa delle persone sull’argomento dell’ecologia e del rispetto dell’ambiente, la NASA e l’America stessa non pensa all’impatto ambientale che avranno tutti questi booster lasciati cadere liberamente in un mare che è sempre più sporco.


#5

Forse l’aumento di potenza rende pericoloso o troppo costoso il ricondizionamento e riuso. Oppure ci sono abbastanza booster prodotti per STS da rendere semplicemente inutile il riutilizzo. Qualcuno di voi sa quanti booster erano stati costruiti per il programma Shuttle?


#6

Al momento ho trovato questo documento, che però riguarda solo i test. In realtà più che di booster costruiti bisognerebbe ragionare in termini di segmenti costruiti visto che i booster erano composti da segmenti riutilizzati più e più volte.


stssrbmaster.pdf (20.8 KB)


#7

Non so perché, ma me lo sentivo che sarebbe stato Lupin a rispondere! :slight_smile:


#8

Date le poche missioni programmate per SLS credo sia stata una scelta obbligata, lo Shuttle effettuò più di 100 missioni e quindi i costi fissi delle operazioni di recuperò e ripreparazione per il volo poterono essere ammortizzati e spalmati sui budget dei vari voli.


#9

Ho visto le immagini, una potenza incredibile. :astonished:
Da babbana curiosa chiedo ai più esperti: come si mantiene ancorato al suolo un razzo tanto potente e un razzo in generale?
Immagino che la struttura di acciaio/cemento visibile intorno al razzo sia solo la punta dell’iceberg…


#10

La spinta di un FSB è di 1.600 t. Tanto, ma non è una cifra pazzesca, in temini ingegneristici - paragonabile al tiro sulle funi di un ponte sospeso, che sono ancorate a terra.
Immagino ci siano delle fondamenta con pali sotto la struttura, e a queste è fissato il corpo del booster.


#11

L’unico problema è che non si tratta di una spinta statica, ma, suppongo, con vibrazioni molto elevate. Nulla comunque che non si possa trattare con adeguate dosi di cemento, acciaio e ammortizzatori.


#12

No, io penso che si sia optato per questa scelta per risparmiare peso e avre un carico superiore da trasportare. Potrebbe comunque essere valido il tuo punto di vista, con poche missioni previste e con un periodo di tempo lungo, tra una missione e la successiva, il recupero sarebbe stato anti economico.


#13

Sul condizionamento e riuso, il core del problema lo abbiamo visto con SpaceX: occorre effettuare un tot numero di lanci e recuperi riusciti prima di rientrare dell’investimento sul sistema, che é abbastanza elevato. Qui i budget sono limitati, e i lanci previsti pochi.


#14

Sui motivi del non riuso, a suo tempo nasaspaceflight.com ha interpellato direttamente Orbital ATK:

In an exclusive interview with NASASpaceflight.com, Orbital ATK discussed NASA’s decision not to recover the SRBs.
Recovering the SRBs “required the use and maintenance of retrieval ships and additional facilities,” noted Orbital ATK.
“The relatively low flight rate [of SLS] combined with the amount of heritage hardware that was available led to the decision for non-recovery.”
Furthermore, the decision not to recover the SRBs means that the weight of the recovery systems and parachutes – over 9,000 lbs – is no longer needed, therefore leading to a higher performance of the booster.

Quindi, per riassumere, le ragioni sono:
a) Costi del recupero a fronte del bassa frequenza dei voli
b) Disponibilità di hardware ereditato dallo Shuttle
c) Risparmio di peso a bordo


#15

Perché? Con un centinaio di righe di codice e 4 zampe risolvevano :roll_eyes:


#16

E la bassa frequenza dei voli che mi rende preoccupato circa il progetto.


#17

Ma il programma non è nato per avere e non avrà neanche lontanamente il rateo di lanci che aveva lo Space Shuttle…


#18

Ma l SLS servirà anche come vettore commerciale o in quanto in pubblico il payload sarà prettamente nasa?


#19

Io penso che verrà utilizzato per voli NASA e per carichi particolari; niente di più!


#20

e i militari, non hanno cose enormi da lanciare? magari non ancora…