Il mio avatar


#1

Non c’entra niente… ma qualcuno riconosce la famosa scena rappresentata nel mio avatar??? Offro un caffè nel caso in cui decidessi di partecipare all’astronauticon2… venghino siorri venghino!!! :smiley:/


#2

Presa dal film “Il dottor Stranamore ovvero: come imparai a non preoccuparmi e ad amare la bomba.” La scena si riferisce agli istanti finali del film,quando nn funziona il meccanismo di rilascio della Bomba e il mag. Kong…ha l’idea fantastica di mettersi a cavalcioni su di essa.Da qualche parte ne ho parlato con il grande Kruaxi.


#3

Bravo! :smiley:> Gran Film!


#4

Grazie! Concordo, è un gran film.


#5

Approposito di Kruaxi… non si sente da qualche tempo. Suppongo sia in ferie. :roll_eyes:
Quando non lo sento dopo un po’ vado in crisi di astinenza :smiley:

Per chi non conoscesse la notevole somiglianza dell’attore del film con Kruaxi… bhe non dovete far altro che cliccare qui e osservare la foto in allegato :smiley:


#6

Molti capelli fa mi dicevano che somigliavo ad Anthony Perkins. Ora invece ricordo Antonio Albanese, come mi ha fatto recentemente notare un gentile complottista nel contesto di commenti poco lusinghieri sulla mia convinzione dell’autenticità di Apollo.

Paolo Amoros


#7

Secondo me ha un qualcosa di Alvaro Vitali!


#8

Ne consiglio la visione in originale. Molte delle perle (l’escalation dei “gaps” dal “missile gap” al “bunker gap” che fa molto guerra fredda e l’immortale battuta “you can’t fight here, this is a war room”) purtroppo vanno perse nella versione italiana.


#9

Alla Feltrinelli ho trovato l’edizione speciale uscita nel 2003 se non sbaglio a 9.90 euro… oltre al film c’è un dvd con speciali, interviste a Robert McNamara, agli attori, produttori eccetera… lo consiglio caldamente


#10

Già preso!!


#11

Caro Admin… non sono in ferie, semplicemente ho un periodo di lavoro un pò tosto, e sto solo ‘lurkando’ (anche se con grandissimo piacere, come al solito).
Per l’amico dell’Avatar… Ti informo che hai a che fare con uno dei massimi esperti italiani de ‘Il Dottor Stranamore’.
Il film lo vedo almeno tre o quattro volte all’anno, dal 1982… Fai un pò i conti tu !
Ho tutte le versioni dvd uscite in Italia, e lo tengo fisso anche nel mio Ipod video…
Ovviamente lo conosco a memoria.
Ah, indovina il mio avatar personalizzato sul forum di www.fantascienza.com

Ed il mio ‘grado’ personalizzato: Doktor Merkwürdigliebe.

Salute e Latinum per tutti !

ps: chiaramente possiedo anche l’originale ‘Red alert’, il libro da cui fu tratto sia il Dottor Stranamore che ‘A prova di errore’, ed il libro omonimo ‘Il Dottor Stranamore’ di George, ricavato dalla sceneggiatura.


#12

Di Alvaro Vitali NON HO PROPRIO NULLA.
A parte il fatto che sono alto 1.80, c’é da dire che difficilmente ritroverete un personaggio che mi faccia altrettanto schifo…

Se proprio volete trovare qualche vaga similitudine:

Salute e Latinum per tutti !


#13

Ah ah ah! Bellissima la foto!!
Allora non esiterò a chiederti delucidazioni su alcuni aspetti del film!!
Tipo, il nome del Dr. Stranamore fa riferimento sempre allo strano dualismo bellico-sessuale o ci sono altri aspetti che mi sfuggono?


#14

No, nessun aspetto che ti sfugga.
Il film è ‘pesantemente’ allusorio, non necessita di sofisticate letture, e lo potremmo definire fin troppo ‘freudiano’.
I titoli di apertura, con il rifornimento in volo di un B52, sono stati definiti il coito esplicito più lungo della storia del cinema; dell’avatar che ti sei scelto non ne parliamo… Tutti i nomi sono allusivi, l’adorazione della bomba (peraltro generalmente ‘fallica’) è talmente evidente…
Kubrick non aveva intenzione di giocare di fioretto, ‘Strangelove’ usa paradossi chiari ed efficaci come colpi di mortaio.
Sul nome ‘Stranamore’ ne potremmo discutere a lungo…
C’é da dire che in tedesco assume una varietà di interpretazioni assente nella versione inglese ed italiana.
Amore ‘strano’, amore ‘bizzaro’, amore ‘particolare’, amore ‘contronatura’, amore ‘mai visto’, etc etc…
Non cerchiamo strani significati, rappresenta soltanto il classico dualismo Eros-Tanatos, nulla di più.
Kubrick semplicemente si diverte.
L’esplosione è l’orgasmo massimo, inevitabilmente segue ‘la morte’.
L’ex scienziato nazista cammina (dunque ha un orgasmo) perché il mondo è ‘finito’.
Sulle note di ‘Ci rivedremo ancora’, superbamente interpretata da Vera Lynn, ‘l’amore’ si diffonde in tutto il mondo.
Ma non disperate… fra un centinaio di anni torneremo, e tutto sarà come prima.

Salute e Latinum per tutti !