IMAX e 3D per Hubble

sts-125

#1

Come gia’ accennato, l’equipaggiamento della missione STS 125, dedicata all’ultima manutenzione del telescopio spaziale, comprendeva anche una cinepresa IMAX con formato 3D.
Come noto l’IMAX e’ basato su una pellicola di grandissimo formato (70 mm) per la massima risoluzione, abbinata alla proiezione su schermi giganti, e, di recente, alla visualizzazione in 3 dimensioni.

Il film dedicato ad Hubble, dal titolo Hubble 3D, e’ in uscita nella primavera 2010 con distribuzione Warner Brothers. Narrera’ della vita operativa e dei risultati del telescopio spaziale, e questa ultima manutenzione avra’ un ruolo centrale nella narrazione.

Greg C. “Ray Jay” Johnson, pilota di STS 125, ha avuto l’onore e l’onere di occuparsi delle riprese, divenendo a tutti gli effetti direttore della fotografia delle sequenze.
Il compito era davvero probante. Normalmente per ottenre l’effetto 3D vengono impiegate due diverse pellicole, con angolazioni leggermente discostanti. I limiti di peso ed ingombro imposti dallo shuttle, pero’, hanno portato all’impiego di una sola pellicola per entrambi gli “occhi”. In conseguenza di cio’, per mantenere l’esposizione a 24 fotogrammi al secondo, la pellicola doveva scorrere a velocita’ doppia del normale, ovvero piu’ di duecento metri al minuto. Il caricatore della cinepresa, da un miglio, ha fornito dunque solo 8 minuti di riprese.

Prima della missione era stato stilato un elenco di circa 40 “situazioni” da usare come possibili soggetti di ripresa, con la raccomandazione categorica di evitare le inquadrature del tipo “ciao mamma!” degli astronauti, ma i problemi veri sono stati ben altri, a partire dall’accumularsi di condensa sul finestrino dell’orbiter dedicato all’IMAX, per passare alle mutevoli condizioni di illuminazione (con un’“alba” ogni 3 quarti d’ora il set costituito dallo shuttle e’ un incubo, in questo senso).

Sebbene un computer fornise a Johnson un’idea di quanto andava riprendendo (l’equivalente dei “giornalieri” di una produzione convenzionale), il risultato effettivo di tutto questo lavoro si conoscera’ solo con l’esame delle pellicole, al ritorno dello shuttle. Per fortuna la produziione dispone anche di molto girato relativo ai lunghi mesi di addestramento precedenti la missione, nonche’ di altri spezzoni risalenti al 1990 ed al 1993. Questi, pero’, verranno rielaborati in 3 dimensioni.

Infine, per la gioia degli astrofili, circa un terzo del film finale sara’ basato su immagini riprese da Hubble stesso.


#2

Attendo trepidante!


#3

Per la cronaca, l’unico cinema Imax3D in Italia si trova a Riccione, praticamente attaccato all’Aquafan.

Difficile dire se mai Hubble 3D arriverà in quella sala…
Non si potrebbe fare tipo una petizione a nome di ISAA per organizzare una proiezione-evento? (non so assolutamente come potrebbe funzionare)?

D’altra parte ci si potrebbe anche accontentare di una conversione del tutto in Digitale-3D, la cui penetrazione nelle sale italiane è ormai consolidata.


#4

Il cinema Arcadia di Melzo (MI) pubblicizza proiezioni 3D, e mi pare di avere letto che sia un IMAX. Che sistema usano? Monzi: hai qualche informazione?

Paolo Amoroso


#5

Vado spesso all’Arcadia al cinema anche se dista 180km da casa mia (almeno 3/4 volte all’anno per i film di più impatto visivo), per l’enorme schermo della sala Energia e soprattutto per l’audio certificato THX (cosa rarissima in Italia).

Però, per quello che riguarda le proiezioni 3D che propongono, sono “normali”, nel senso che sfruttano i proiettori DLP Digitali che hanno in accoppiata con gli occhialini.

Molti cinema italiani ora hanno proiettori DLP digitali, così possono proporre a loro volta proiezioni 3D. (ed è per questo che prima parlavo di penetrazione superiore).

Altra storia è l’IMAX. E’ vero che Arcadia ha anche proiettori 70mm (recente la rassegna in cui hanno riproposto grandi colossal come Ben Hur in questo formato), ma sono standard, a scorrimento verticale.

70mm scorrimento verticale, significa che larghezza della pellicola è 70mm compresi i fori ai 2 lati, così il fotogramma utile diventa 48,5 x 22,1 millimetri.
Con l’IMAX lo scorrimento è orizzontale, i fori sono sopra e sotto e la traccia audio è a parte per sfruttare al massimo il fotogramma che così diventa 69,6 x 48,5 mm.


#6

Il cinema IMAX a Riccione è a 5 minuti da casa mia: purtroppo i filmati che propone sono praticamente sempre gli stessi da quando ha aperto. Al di fuori di quelli canonici hanno proiettato un filmettino natalizio in 3D con babbo natale. Per l’arrivo di Hubble 3D all’IMAX sono poco ottimista, sarebbe già un enorme risultato vederlo in 3D in una sala “normale”, anche se la speranza è l’ultima a morire.


#7

Anch’io come Artax sono della “zona”.Sono favorevole alla petizione,anzi si potrebbe raggruppare una delegazione ‘locale’ :grin: di F.A. e presentarsi direttamente in Direzione!

Ok,forse è un po’ prematuro aspettiamo almeno l’uscita del film… :stuck_out_tongue_winking_eye:

Intanto,teniamo alto l’interesse,il link del cinema:

www.imaxriccione.it


#8

Colgo l’occasione per dirvi che lo statuto ISAA, ormai diventata “spina dorsale” di fa.it, prevede la possibilità di formare gruppi / sezioni locali o tematiche in seno all’organizzazione madre. Se avete dimestichezza con lo STIC, sostanzialmente sono paragonabili alle “navi” della Flotta virtuale.
Unico requisito? Essere iscritti ad ISAA e ottenere l’avallo del Direttivo. Pensateci…


#9

Interessante.Mi fiondo a leggermi lo statuto :flushed:,non l’ho ancora fatto.Ho sempre desiderato riuscire a creare un punto d’incontro fra appassionati,una sezione ISAA Romagnola.Difficile da realizzare,ma non impossibile.
Per adesso,Grazie Mr.Z! :smile:


#10

Tante cose sono difficili da realizzare… un forum, una convention, un’associazione, un viaggio… ma prima o poi ce la si fà :slight_smile:


#11

in totale quanti cinema imax attualmente esistono in Italia?
fuori dall’ Italia personalmente ho trovato ottimi:

  1. CineStar IMAX Cinema, Potsdamer Strasse 4, 10785 Berlin
    http://www.cinestar-imax.de/
  2. IMAX am Cinecitta, Gewerbemuseumsplatz 3, 90403 Nuremberg
    http://www.cinecitta.de/main.html

#12

Uno, quello di Riccione.


#13

Riesumo il post per segnalarvi che è uscito il trailer ufficiale di “Hubble 3D”, ossia il film girato durante STS-125.

Sulla pagina apple dedicata potete scaricare il trailer (se avete pazienza scaricatelo in HD).

La parte dei primi istanti del lancio è da paura anche in 2D…


#14

Che immagini! :scream:


#15

… l’altro è a Castellaneta Marina (TA) presso il parco giochi Felifonte, ed è uno splendido IMAX Dome 3D. Uno dei più imponenti che io abbia mai avuto la possibilità di visitare dagli USA a tutti quelli presenti in Europa.
… purtroppo abbandonato poichè il parco tematico è stato chiuso per fallimento. Il teatro nel frattempo, modernissimo, è rimasto lì


#16

Ieri in USA c’è stata la premiere

Sul profilo flickr di nasahqphoto potete trovare qualche foto dell’evento.


#17

Su questo video si vedono alcune immagini e alcune scene durante le riprese del documentario, ed inoltre le interviste agli astronauti :wink:


#18

qua il trailer su Youtube

http://www.youtube.com/watch?v=4pQQJHEN1cA&feature=channel