Ingegneria spaziale e astronautica


#1

Salve a tutti… mi servirebbe un aiuto circa l’università. Ho letto che alla sapienza di Roma c’è un corso di laurea magistrale in ingegneria spaziale e astronautica ma a quanto ho capito molte delle materie sono da studiare in inglese. È realmente così? E in tal caso sarà così difficile studiarle?


#2

Ciao, io non posso informarti direttamente su questo, però ti devo avvisare che in campo spaziale l’inglese va saputo non bene… di più! :slight_smile: Oggigiorno l’inglese è molto richiesto, e non solo in ambito spaziale! Mi auguro che il tuo post lasciasse trasparire la prefenza di studiare cose già difficili di per loro nella propria lingua d’origine, in tal caso ti capisco, è una cosa che si augurerebbe chiunque! Comunque, io faccio Ingegneria Aerospaziale a Forlì, già nella triennale ci sono alcuni corsi del terzo anno in cui l’insegnamento avviene in lingua inglese, anche se la maggior parte dei professori ha una pronuncia decisamente italianizzata! Questo, se da un orecchio discretamente allenato può risultare a tratti fastidioso, dall’altro può aiutare chi in inglese è bravo ma non ha abitudine a sentir parlare in inglese!


#3

Ma è meglio fare una specialistica in ambito spaziale e astronautico o farla in aerospaziale? La differenza è tanta? E soprattutto è più facile lavorare con una laurea in ingegneria spaziale rispetto ad una laurea in aerospaziale?


#4

Siccome varia da ateneo ad ateneo il mio consiglio è di guardarti il piano di studio. Ti studi le opzioni e vedi quello che materialmente ti piace/serve di più. Inoltre, tieni conto che due esami sono completamente liberi, per cui puoi inserire anche esami di altre facoltà (o almeno è ciò che consentiva l’ateneo di Cagliari).

Per la facilità di trovare lavoro c’è uno studio, mi pare fatto dall’istat o dalle università, che ti risponde con dati reali. Dovresti trovare i dati dell’occupazione a breve e medio termine (se ricordo bene a 1, 3 e 5 anni)


#5

Nella specialistica in aerospaziale è possibile scegliere di studiare delle materie di orientamento più spaziale che aeronautico?