L’Iran inaugura la sua stazione per il tracking satellitare

#1
0 Likes

#2

Sempre nell’ambito dei successi nel settore spaziale ottenuti dall’Iran, riporto la notizia qua per non disperdere troppo le informazioni…
Gli studenti iraniani sono arrivati secondi nella ompetizione “CanSat 2013”, per ulteriori informazioni riporto direttamente la pagina web del sito dell’ISNA che ne parla:
http://www.isna.ir/en/news/92032817264/Iran-ranked-2nd-in-US-CanSat-2013-competitions

0 Likes

#3

C’è un errore (voluto?) nell’articolo, dice “Iran was followed by US in the competition” che vorrebbe dire che sono arrivati primi, non secondi :wink:
Comunque è notevole, queste competizioni non sono giochetti, il lavoro da fare è tosto per dei rgazzi delle superiori. Tanto di cappello.

0 Likes

#4

Mi chiedo quali saranno le ripercussioni delle recenti elezioni presidenziali sul futuro del programma spaziale iraniano, finora francamente molto “propagandistico” ma pur sempre un programma spaziale. Non so se un presidente maggiormente moderato inibirà ulteriori sviluppi per evitare fraintendimenti bellici (fraintendimenti…) o se piuttosto (sarebbe bello) si coglierà l’occasione per proseguire con rinnovato valore scientifico.

0 Likes

#5

Potrebbero abbandonare lo sviluppo dei razzi (è quello che irrita in sostanza gli USA/Israele) per focalizzarsi sui payload (condividendone apertamente gli scopi di missione).
Finora si sono serviti dei razzi russi se non sbaglio per l’immisione in orbita dei loro ( 2 credo) satelliti.
Potrebbero continuare con vettori non autoctoni quindi.

0 Likes

#6

Dovrei controllare meglio ma credo che 3 satelliti (Omid, Rasad 1 e Navid se non sbaglio) siano stati messi in orbita con il lanciatore Safir nelle sue differenti versioni.

Quanto l’elezione del nuovo presidente cambierà il programma spaziale non ne ho idea, ma credo comunque che forse, più di tutto, potrebbe influire anche la crisi economica…come del resto ovunque…però una volta che comuque hai avviato un programma di lancio di satelliti piuttosto dettagliato ed hai un lanciatore che apparentemente “fa il suo dovere”, hai educato una nuova generazione di scienziati, tecnici ed ingegneri in grado di occuparsi delle differenti fasi di progettazione e messa in orbita, hai costruito infrastrutture ecc., utilizzare vettori di altri paesi se puoi fare tutto “in casa” mi sembra poco credibile. Invece una maggiore apertura e condivisione di obiettivi sarebbe davvero una gran cosa, è vero…

0 Likes

#7

Altre news…l’Iran inaugurerà presto un nuovo centro spaziale:
http://www.presstv.ir/detail/309959.html

0 Likes