La missione ARM spiegata, tutti i dettagli


#1

#2

Un interessante PDF su ARM:

Quì un articolo sulle tute MACES attualmente allo studio per questa missione:

https://www.nasaspaceflight.com/2014/12/nasa-evaluting-shuttle-aces-asteroid-eva/


#3

Senza alcun dubbio una missione interessante che, si spera, vedremo presto realizzarci portandoci così a sognare come ai tempi del programma Apollo.


#4

Bisogna vedere se la nuova Amministrazione USA approverà ancora questa missione. A mio parere con la fine dell’Amministrazione Obama, questa missione rimarrà solo sulla carta.


#5

Speriamo bene.
Assisteremo a dei passaggi politici molto delicati.
Incrociamo le dita (…com’era quella cosa…“In omnia pericula tasta testicula”).


#6

L’alternativa è posticipare ancora l’utilizzo di SLS e Orion, 4 anni per pianificare una nuova missione extra-LEO sono molto pochi… Nessuno credo sia così inoculato da cancellare questa e le altre missioni già in preparazione buttando al vento tutto il denaro fin quei investito e obbligando gli USA a rimanere a terra per un periodo ancora più lungo e probabilmente senza ISS…
E ricordiamoci anche che pure l’amministrazione attuale, dopo aver dichiarato più volte di voler cancellare il programma Constellation, in una fase sicuramente più embrionale di oggi, l’unica cosa che sono riusciti a cambiare è il nome e poco altro…


#7

In realtà un programma si può cancellare nonostante le ampie risorse investite, l’esempio di Ares I c’è lo dimostra. Credo che fino al 2025-26, molte cose potranno cambiare.
La missione ARM è stata fortemente voluta dall’attuale amministrazione e mai sopportata dalla comunità scientifica (anche all’interno della Nasa). Credo che rimarrà ancora per lungo tempo solo come progetto. La Nasa farebbe bene a concentrarsi sulla Luna per i prossimi anni, programmando dei voli annuali per il SLS (e non ogni 4 anni), fino a quando economia USA sarà positiva, poi con la prima crisi, temo, il budget verrà ridotto (come è già successo in passato) e molti programmi verrano ridimensionati o cancellati.


#8

Ma Ares V e Orion sono vivi e vegeti e se non sono stati cancellati 4 anni fa è altamente improbabile lo si faccia 4 anni di finanziamenti e sviluppo dopo… qualsiasi amministrazione arrivi.

La missione ARM è stata fortemente voluta dall'attuale amministrazione e mai sopportata dalla comunità scientifica (anche all'interno della Nasa).

Si ma ripeto, stiamo parlando di una missione, non di un programma… non confondiamo il programma SLS/Orion con una missione…

Credo che rimarrà ancora per lungo tempo solo come progetto.

Ora non è già più un progetto, è una missione pianificata e in sviluppo, sono cose diverse…

La Nasa farebbe bene a concentrarsi sulla Luna per i prossimi anni, programmando dei voli annuali per il SLS (e non ogni 4 anni)

Ancora con questa storia dei 4 anni… ma dove c’è scritto che ci sarà una missione ogni 4 anni?? la NASA ha più volte dichiarato e c’è anche scritto nell’articolo che da EM-2 in avanti è previsto un lancio all’anno di SLS con una missione manned…
boh, sembra di scrivere per dei muri di gomma…


#9

Io spero vivamente che la nuova amministrazione, se nell’eventualità non fosse più quella di Obama, non sia così sciocca da cancellare quanto fatto fino ad ora.

A parer mio, pur se non un grande ammiratore della capsula Orion, spero vivamente che questa missione veda molto presto la sua realizzazione. Sicuramente porterà grandi miglioramenti e nuove esperienze nel volo spaziale umano e, sicuramente, molto utili sia per un ritorno alla Luna, sia per un futuro volo verso il Pianeta Rosso.


#10
Ma Ares V e Orion sono vivi e vegeti e se non sono stati cancellati 4 anni fa è altamente improbabile lo si faccia 4 anni di finanziamenti e sviluppo dopo... qualsiasi amministrazione arrivi.

Io parlavo del programma Ares I e non dell’Ares V.

Si ma ripeto, stiamo parlando di una missione, non di un programma... non confondiamo il programma SLS/Orion con una missione...

Come può essere cancellato un programma può essere cancellata anche una missione. Non ho mai confuso il programma SLS/Orion con la missione ARM, non so dove l’hai letto…

Ora non è già più un progetto, è una missione pianificata e in sviluppo, sono cose diverse...

Per la verità è solo in progetto che Nasa porta avanti da diverso tempo. Il Congresso non lo ha mai ne finanziato ne approvato in nessun budget. Non è in sviluppo.

Ancora con questa storia dei 4 anni... ma dove c'è scritto che ci sarà una missione ogni 4 anni?? la NASA ha più volte dichiarato e c'è anche scritto nell'articolo che da EM-2 in avanti è previsto un lancio all'anno di SLS con una missione manned...

E perché bisogna aspettare un lancio all’anno del SLS solo dopo la missione EM-2?

boh, sembra di scrivere per dei muri di gomma...

Beh, allora scrivi per te stesso, visto che sei un bel muro di gomma :ok_hand:


#11

Appunto…

Per la verità è solo in progetto che Nasa porta avanti da diverso tempo. Il Congresso non lo ha mai ne finanziato ne approvato in nessun budget. Non è in sviluppo.

E i tre centri NASA che ci stanno lavorando (con prototipi e test-bed) da due anni, se la missione non è in sviluppo, cosa stanno facendo?
Per quanto riguarda i finanziamenti, ovviamente, è la NASA a destinarli alle singole missioni quando mancano così tanti anni e la missione ARM è una voce di spesa già dal primo finanziamento del 2014 con 105 milioni di $…

Ancora con questa storia dei 4 anni... ma dove c'è scritto che ci sarà una missione ogni 4 anni?? la NASA ha più volte dichiarato e c'è anche scritto nell'articolo che da EM-2 in avanti è previsto un lancio all'anno di SLS con una missione manned...

E perché bisogna aspettare un lancio all’anno del SLS solo dopo la missione EM-2?

Ah certo, quindi siccome fra EM-1 e EM-2 passeranno alcuni anni è matematico che gli stessi anni passeranno per ogni missione successiva… mi sembra una valutazione tecnica ineccepibile…
I motivi per cui passerà quel tempo fra EM-1 e EM-2 li abbiamo discussi un’infinità di volte e mi sembra OT ribadirli di nuovo qui…


#12

Mi dispiace per te ma la missione ARM no verrà finanziata in futuro. La Nasa ci spera ma temo che non sarà cosi.


#13

Mah guarda, che mi dispiaccia o no se permetti lo decido io, se verrà cancellata ci saranno senz’altro altre opportunità alternative altrettanto interessanti da seguire e discutere insieme… mi fa solo sorridere che per alcuni gli unici contributi portati al forum siano continue cantilene su certezze personali e che non portano a nessuno spunto di discussione… sentenze ripetute ad ogni thread sull’argomento, e solo quelli, e agli immancabili “l’avevo detto, io!” quando prima o poi una delle cose che dovevano andare diversamente lo avranno fatto…
Tutto qui, a risentirci alla prossima notizia su una missione di SLS, sono sicuro che per allora arriveranno anche dei contributi originali…


#14

ah, buono a sapersi, facciamo una chiamata in NASA e avvisiamoli cosi non ci perdono altro tempo :stuck_out_tongue_winking_eye: :wink:


#15

La cosa che trovo molto interessante è che comincerebbero con missioni umane oltre la LEO nel 2023, quando ancora la ISS sarà in piena attività.
Significa avere un team di controllo da terra interamente indipendente da quello della stazione, o comunque di impiegare alcune di quelle persone che già lavorano sulla ISS della preparazione di quella missione (addestramento, preparazione dei prodotti operazionali tipo procedure, flight rules, pianificazione, etc. e poi simulazioni a valanga) mentre ancora supportano la ISS.

Ai tempi dello Shuttle c’erano due team completamente separati. Poi quando hanno chiuso il programma STS una parte del team di terra si è riciclata a lavorare sulla ISS, ma una parte ha cambiato lavoro. Ad oggi nell’FOD a Houston lavorano meno persone di quelle che c’erano quando c’era STS in parallelo ad ISS.
Chissà se per ARM intendono aumentare di nuovo il personale o se pensano di farcela con i numeri che hanno oggi…


#16

Questa volta devo dar ragione ad Albyz. Quanto da te scritto chiarisce solo le tue idee e i tuoi punti di vista, ma non sono supportate in alcun modo. Io stesso non sono un grande sostenitore della capsula Orion però, in merito a questa missione e al fatto che a questo punto sarebbe una vera follia fermare tutto il progetto, penso proprio che la nuova amministrazione prenderà questo progetto e questa missione come suo cavallo di battaglia; questo permetterà loro di dire che solo grazie a loro si è arrivati a concretizzare una missione così difficile e complicata che mai nessuno aveva mai tentato. Dimmi tu se questo non potrebbe essere un nuovo imput per chi proseguirà per amministrare e guidare al meglio gli USA.

Se poi non ci si limita ad una sola visuale e si allargano i propri orizzonti, si potrà ben constatare come, in questi anni, l’interesse di varie agenzie spaziali si sia focalizzato sullo studio degli asteroidi. Tutti procedono con lo studio di questi ultimi grazie a sonde e lander e, in pochissimi casi, si è pure riusciti a riportare a terra pochissimi grammi di questi corpi spaziali.

Con la missione NASA in questione si potranno avere dei campioni molto più consistenti e utili per lo studio, potendo così confrontarli con quelli già in nostro possesso e quelli presi sulla Luna al tempo del programma Apollo.

Chi può dire che, come già raccontato nei film e sui libri di fantascienza non si riesca ad arrivare ad un loro sfruttamento e un conseguente abbassamento dei costi nel settore spaziale? Chi prima raggiugerà questi risultati avrà, senza dubbio, una superiorità significativa rispetto alle altre nazioni, e vuoi tu che l’America non abbia pensato a questo?

L’America da sempre vuole essere guida e leader nel mondo, per lei questa sarebbe più che una buona occasione!

Teniamo i nostri discorsi su base scientifica e non personale; questo garantirà un più prolifico dibattito tra i soci di questo forum e ci permetterà di vedere oltre quello che fanno gli altri in altri forum.Un programma può piacere e non può piacere però…stiamo sul reale senza farci influenzare da nostre idee personali forviate dai nostri gusti personali.

Personalmente, come già detto, spero vivamente che questa missione venga realizzata e , magari, prima della data finora prevista. Sarà una missione storica che contribuirà a riaccendere nella massa della popolazione l’interesse per qualcosa di davvero utile.


#17

Sapete tutti quanti e quali timori abbia per Orion/SLS,e come sia convinto che i prossimi mesi saranno molto pericolosi e delicati per questo programma,specie alla luce dell’imminente cambio di Amministrazione Presidenziale.
Sapete come il sottoscritto sia mooolto scettico circa la famosa “missione su Marte”.
Però devo onestamente dire che questo passaggio dell’articolo su ARM mi ha piacevolmente sorpreso e molto rincuorato:

E’ infatti da sottolineare che quello che ci aspetta al termine della vita operativa della ISS [b]non sarà (per ora) un singolo programma con un’ unica destinazione come lo è oggi la ISS, ma una serie di missioni, alcune da definire e altre già in fase di pianificazione, molto più simile a come era il programma STS nella prima parte della sua vita, ovvero un assetto utilizzabile per missioni singole e indipendenti con obiettivi molto diversi fra loro, dalla ricerca scientifica pura, alla validazione di tecnologie, all’esplorazione del Sistema Solare.[/b]

Mi sembra un buon segno,un ottima premessa sanamente pragmatica.
Un programma non “rigido” (andiamo su Marte…in tempi biblici),ma che può essere rimodulato in maniera flessibile.
In questo la filosofia mi sembra molto simile al vecchio AAP (Apollo Application Program).
A questo punto mi piacerebbe molto vedere una bozza con un elenco di missioni proposte,(e spero che tra queste possano inserirsi future missioni di sbarco lunare,magari in collaborazione con il “villaggio lunare” dell’ESA).
Un simile elenco,che spero imminente, potrebbe anche essere utile per proteggere le spalle al programma da sempre possibili tagli e cancellazioni in sede politica.


#18

Questa massima andrebbe quasi aggiunta al regolamento: sicuramente da insegnare a scuola.


#19

Un aggiornamento sugli investimenti NASA per lo sviluppo della propulsione elettrica qui.


#20

Se ricordo bene uno dei motivi per cui NASA ha scelto queste missioni BEO come via di mezzo prima delle missioni marziane, è che non c’è bisogno di sviluppare un Lander e un lanciatore dalla superficie del corpo celeste visitato. Con le missioni BEO si sviluppano alcune delle tecnologie che servono per andare su Marte, ma non tutte. E Lander/Ascent systems sono tra quelle da sviluppare dopo…

Quindi, a meno che non cambino di nuovo idea, non credo proprio che NASA tornerà sulla Luna negli anni '20