La NASA seleziona nove nuovi astronauti per le future esplorazioni spaziali

Dopo aver passato al vaglio oltre 3500 domande, l’ente spaziale americano ha selezionato nove persone che andranno a far parte della classe di candidati astronauti del 2009. A questi candidati statunitensi vanno aggiunti i due giapponesi; Tayuka Onishi, 33 anni e Kimiya Yui; 39 anni, e i due canadesi: Jeremy Hansen, 33 anni, e David St-Jacques 39 anni.

“Abbiamo selezionato un gruppo talentuoso ed eterogeneo,” ha spiegato Bill Gerstenmaier, associate administrator for Space Operations presso i NASA Headquarters di Washington. “I prescelti si uniranno ai nostri astronauti attualmente in servizio e copriranno dei ruoli importanti per la NASA in futuro. Infatti, oltre a volare nello spazio, gli astronauti parteciperanno ad ogni aspetto del volo spaziale umano, fornendo la propria esperienza agli ingegneri ed ai managers sparsi in tutta la nazione. Tenteremo di lavorare con loro passando dallo Space Shuttle al futuro dell’esplorazione spaziale, continuando le importanti scoperte ingegneristiche e scientifiche a bordo della Stazione Spaziale Internazionale.”

I nuovi candidati astronauti sono:

Serena M. Aunon, 33 anni, di League City, Texas. Medico di volo per i programmi Space Shuttle, ISS e Constellation della University of Texas Medical Branch; nata ad Indianapolis, laureata presso la George Washington University, l’Health Sciences Center della University of Texas e presso la Medical Branch dell’University of Texas.

Jeanette J. Epps, 38 anni, di Fairfax, Virginia. Technical Intelligence Officer della Central Intelligence Agency. Nata a Syracuse, New York, diplomata presso il LeMoyne College di Syracuse e laureata presso l’University of Maryland.

Jack D. Fischer, maggiore dell’U.S. Air Force, 35 anni, di Reston, Virginia. Test Pilot, membro dell’U.S. Air Force Strategic Policy, Joint Chiefs of Staff al Pentagono. Nato a Boulder in Colorado. Fischer è laureato presso l’U.S. Air Force Academy di Colorado Springs, Colorado, e al MIT.

Michael S. Hopkins, tenente colonnello dell’U.S. Air Force, 40 anni, di Alexandria, Virginia. Special assistant del Vice Chairman, e Joint Chiefs of Staff al Pentagono. Nato a Lebanon, Missouri e laureato alla University of Minnesota e all’University of Texas Medical Branch.

Kjell N. Lindgren, 36 anni, di League City, Texas. Medico di volo per i programmi Space Shuttle, ISS e Constellation della University of Texas Medical Branch. Nato a Taipei, Taiwan, Lindgren è laureato presso la U.S. Air Force Academy, la Colorado State University, la University of Colorado, la University of Minnesota e l’University of Texas Medical Branch.

Kathleen (Kate) Rubins, 30 anni, di Cambridge, Massachusets. Principal investigator e fellow al Whitehead Institute for Biomedical Research del MIT. Nata a Farmington, Connecticut, Rubins ha svolto viaggi di ricerca in Congo ed è laureata alla University of California-San Diego e alla Stanford University.

Scott D. Tingle, comandante dell’U.S. Navy, 43 anni, di Hollywood, Maryland. Test Pilot ed assistant program manager-System Engineering alla Naval Air Station Patuxent River. Nato ad Attleboro, Massachusets egli è laureato alla Southeastern Massachusetts University (ora University of Massachusetts Dartmouth) e alla Purdue University.

Mark T. Vande Hei, tenente colonnello dell’U.S. Army, 42 anni, di El Lago, Texas. Controllore del volo per l’International Space Station al Johnson Space Center come parte dell’U.S. Army NASA Detachment. Nato a Falls Church, Vairginia, Vande Hei è laureato alla Saint John’s University di Collegeville, Minnesota., e alla Stanford University.

Gregory R. (Reid) Wiseman, tenente comandante dell’U.S. Navy, 33 anni, di Virginia Beach, Virginia. Test Pilot, department head, Strike Fighter Squadron 103 sulla USS Dwight D. Eisenhower, in Oceana, Virginia. Nato a Baltimore, Maryland, Wiseman è laureato al Rensselaer Polytechnic Institute e presso la Johns Hopkins University.

I “nuovi nove”.
La prima classe di Astronauti destinata a volare solo con Orion,
e forse qualcuno tra i più giovani camminerà anche sulla luna.
Auguri.

Piloti e medici, interessante. Anche un ex CIA, okkio ai MIB. Molti già coinvolti in programmi spaziali e nel più clessico stile NASA over 30

Questa selezione segna un nuovo passo nella storia. Così come per lo Shuttle ci furono i TFNG, per Orion ci saranno questi 9 campioni.
Un altro pezzetto di storia spaziale che finisce nelle enciclopedie e un nuovo pezzetto che si aggiunge. Non voglio per niente criticare Orion, ma inevitabilmente un po’ di tristezza si annida nel mio cuore. Questa è la prima leva di astronauti dopo 30 anni che non piloterà durante il rientro.

ma secondo te saranno sempre TFNG o saranno NNG? :wink:

Spiegareeeeee :slight_smile:

Ahi ahi ahi, qui qualcuno non ha letto Riding Rockets! :stuck_out_tongue_winking_eye:
TFNG sta per Thirty-Five New Guys… questi invece che 35 sono 9…

In bocca al lupo ai nuovi astronauti americani :slight_smile:

Mi associo! :ok:

Grazie!

RR lo leggerò, non so ancora quando ma lo leggerò!

mi aggrego. speriamo di vederli presto camminare sulla luna

Ehm… la versione per la stampa era thirty five new guys… ma quella interna ufficiale si adatta anche ai nuovi nove…
the fucking new guys… :ok:

… e d’ora in avanti chiamateli pure “Chumps”, così sono stati ribattezzati i 14 della classe 2009.