Lunar Starship

Tutto dipende dal fatto che abbia successo o meno il progetto Starship (e quanto)
Se il progetto raggiungerà tutti i suoi obiettivi, lo SLS verrà “pensionato”:
Essendo costosissimi e non riutilizzabili, banalmente non ne verranno più prodotti.

Ma un successo completo del progetto Starship avrà inevitabilmente un impatto pesante su tutta l’industria spaziale e non solo negli USA.
Ma con questo discorso andiamo OT …

2 Mi Piace

SLS rimane nell’architettura per un motivo semplicissimo, e neanche un po’ nuovo (perché lo abbiamo scritto così tante volte ormai :stuck_out_tongue: ) : NASA ha un preciso mandato (legge) dal Congresso USA per portare avanti lo sviluppo di SLS e Orion, e non avrebbe senso sospenderlo di testa sua (credo sarebbe pure illegale) o lasciarlo nell’hangar inutilizzato.

Da committenti del contratto decidono loro cosa appaltare. A loro serve un veicolo che faccia la spola dalla superficie lunare all’orbita HALO di Gateway, che questo sia logico/conveniente dal nostro punto di vista o meno.
Starship potrebbe tornare per fare il pieno in orbita terrestre, ma poi se ne torna in orbita lunare.

Questo sarà così per DUE voli, uno senza e uno con equipaggio. Tutto qui. È solo questo, per ora, che NASA ha appaltato. Eventuali voli di routine, con o senza Orion, con o senza altri appaltatori, sarà oggetto della fase B del contratto HLS, per ora nemmeno aperto ufficialmente.

16 Mi Piace

Ci sono dei dettagli sulla Fase B? Vedo difficile un cambio di “attori”, perciò cosa potrebbe essere richiesto a SpaceX?

Scusate l’intervento forse banale, ma usare come buffer due lunar gateway non renderebbe tutto più semplice? Uno in orbita terrestre, uno in orbita lunare. Progettati per consentire il docking di tank e ls assieme in modo da trasferire il carburante e, una volta che sia tutto pronto e sicuro, far attraccare una dragon e trasferire l’equipaggio sulla ls, mantenendo poi la dragon attraccata all’earth gateway. Si potrebbero avere due ls, uno per la spoletta earth gateway-lunar gateway e uno per il landing sulla luna. In questo modo avremmo la possibilità di sfruttare il percorso più breve tra terra e luna ed esporre gli astronauti a meno tempo possibile di presenza in spazio aperto.

Si può fare tutto immaginandolo, costa poco.
La realtà, immancabilmente, si scontra contro la diade di tempi e costi.

2 Mi Piace

Rispondendo a una salva di domande off topic nella conferenza stampa di USCV-2 (NASA Crew Flight 2) Elon si mostra come sempre molto deciso a spingere al massimo per rispettare la scadenza del 2024.

5 Mi Piace

Uno degli obbiettivi del lunar gateway e’ proprio quello di testare la presenza di umani per un medio/lungo periodo nello spazio profondo. Altrimenti come pensiamo di poter un giorno lontano atterrare su Marte :grimacing:

3 Mi Piace

I motivi per i quali NASA ha deciso di finanziare Starship (e di selezionare solo un concorrente).

Fonte:

"Da quello che so non c’è una vera e propria fonte NASA. E’ un foglio custom che riassume in quella maniera ordinata i pro e contro che sono descritti nel paper rilasciato dalla NASA a riguardo dei concorrenti HLS.

Il file l’ho preso dal discord del server Artemis. Ciclandolo su google immagini il file compare in un paio di discussioni presenti sul forum di NSF."

5 Mi Piace

è un documento di sintesi? è strano, di solito nelle gare vedo un approccio differente, in cui ci sono n parametri e per ognuno di essi hai un punteggio in base a dei sottoparametri specifici.
Vince chi raggiunge il punteggio massimo.
Questo mi sembra un report di merito generale in base al convincimento della commissione.

Ad esempio viene dato come punto a favore di SpaceX il basso rischio di perdita missione in orbita lunare e contemporaneamente a BO un basso grado di readiness dell’hardware.

Oggettivamente in base a cosa? Non esiste ad oggi nessuna starship funzionante, cambiano motori come se piovesse, mi sembra che da un lato si sia dato credito maggiore alle promesse di spacex e dall’altro discredito eccessivo alle promesse degli altri. Fatto salvo le righe rosse di tipo economico

Vuol dire che mentre LS atterra e decollerebbe quando come e dove gli pare in un attimo, quelli di BO devono aspettare le congiunzioni favorevoli delle orbite dei vari moduli senza margine di carburante per gli errori e impegnando l’equipaggio per un giorno in più a ogni manovra

Questo mi ricordo che diceva il PDF (più lungo) delle motivazioni

Certo SpaceX potrebbe fallire, ma a NASA è interessata anche l’innovazione tecnica ed allo sviluppo lunare oltre che a ricordare al congresso che “ci avete dato tropi pochi soldiii”

(BO cosa offre, un Apollo solo un pochino più grande? Fosse fatto per i cinesi che ancora non ci sono mai andati… ma pure loro pare puntino già al passo più grande. A chi può interessare l’idea di BO se SX non fallisce o se D andrà oltre la bozza e promettesse di funzionare col suo accesso comodo al livello del suolo?)

7 Mi Piace

Vi è probabilmente anche qualche problema di riservatezza.
I punteggi sono stati dati per area, e su quella tecnica (la più importante) il giudizio per SpaceX e Blue è stato identico: “accettabile” il minimo per passare, sia pure per motivi molto diversi:
La proposta di Blue, per i motivi indicati, è stata giudicata mediocre; quella di SpaceX ottima come obiettivi, ma ad alto rischio di progetto (sia pure non per l’equipaggio)
SpaceX ha vinto sul “management” dove ha ottenuto il massimo dei voti.
L’argomento vincente è stato che la SpaceX la sua astronave l’avrebbe fatta in ogni caso e a sue spese.
Va poi tenuto conto che le prospettive commerciali sono fuori discussione e che la fase di sviluppo è molto trasparente:
La NASA può seguire i progressi (o meno) del progetto… come tutti noi :grinning:

Ripeto, scelta coraggiosa, ma inattaccabile

10 Mi Piace

Direi che non è un documento ufficiale ma solo una sintesi del pdf postato giorni fa che è anch’esso una sintesi del vero documento che contiene tutte le motivazioni e i punteggi che per motivi di proprietà intellettuale non può essere pubblicato.

2 Mi Piace

Beh, se SpaceX già avrebbe di suo finanziato ls, tanto valeva per la Nasa dare una mano a un concorrente, in modo da garantirsi due possibili lander americani…

1 + …

(Cioè costerà meno degli altri)

… 1 = 2

Concordo in pieno. Le valutazioni tecniche secondo me sono state molto (ma molto) influenzate da questi due punti.

2 Mi Piace

Io aggiungo (ripeto) che secondo me Nasa e’ anche interessata ai fallout tecnologici e alle economie di scopo.

SS al contrario degli altri progetti non e’ strettamente solo un lander, potrebbe abilitare tanti altri sviluppi.

2 Mi Piace

Probabilmente lo farà, se gli danno i soldi.
Ci sono due cose da osservare:
Come diceva mia nonna, chi paga i suonatori decide la musica; e la NASA vuol dire la sua sulla musica che lo Starship deve suonare.
Ma soprattutto, finanziare i progetti ad alto rischio, ma con un grosso ritorno dovrebbe essere il compito principale di un’agenzia spaziale (e non solo)
Se il progetto Starship riuscirà (e i soldi della NASA potrebbero contribuire non poco a questo) i vantaggi per gli USA supererebbero di gran lunga gli inevitabili problemi

8 Mi Piace

BO avvia ricorso contro NASA per aver scelto LS.

1 Mi Piace

Anche Dynetics, ma c’è sempre da aspettarselo con questi bandi.

1 Mi Piace

Considerando che il solo motivo per cui BO non è stata scelta come backup è la mancanza di fondi, mi aspetto una correzione di quest’ultimo aspetto.
Vedremo.
È comunque il primo banco di prova per verificare le intenzioni e gli orientamenti dell’amministrazione Biden …

1 Mi Piace

NASA ha temporaneamente sospeso il contratto con SpaceX in attesa che il GAO risolva le controversie portate avanti da Blue Origin e Dynetics.

8 Mi Piace