Mars Horizon

Mars Horizon è un gestionale che permette di gestire la propria agenzia spaziale. Creato con il supporto di ESA, presenta parti autentiche di razzi, lanci e dà la possibilità di dirigersi verso Marte.

Dai video sembra fatto bene, la grafica, sebbene disegnata e quindi non come nella vita reale, mi sembra ben progettata, per cui gà per questo ne può valere la pena.

Purtroppo sarà solo in demo per qualche giorno, fino al 2020-10-12T22:00:00Z, poi si potrà acquistare su Steam. Il prezzo non c’è e nemmeno un’indicazione specifica per una data di rilascio, solo un generico 2020. Appena si scarica lo provo e vi lascerò un feedback.

Questi i requisiti di sistema:

  • Sistema operativo: Windows 7 / 8 / 10
  • Processore: 2.0GHz Dual Core Processor
  • Memoria: 4 GB di RAM
  • Scheda video: GeForce GT 740 (2048 MB) / Radeon HD 5770 (1024 MB) or equivalent
  • DirectX: Versione 11
  • Memoria: 4 GB di spazio disponibile
  • Scheda audio: DirectX compatible

Qui alcuni video su Steam.

5 Mi Piace

Scaricato e provato, almeno nelle prime parti del tutorial. Viene praticamente comunicato da subito che si potrà arrivare fino al gennaio del 1966, partendo dal 1957, oppure completando l’era “Esseri umani nello spazio”. Il gioco è molto fluido, almeno nelle prime parti, e gira bene sul mio pc di 6 anni fa.

C’è ampia possibilità di personalizzare il gioco, per esempio selezionando una tra le 5 principali agenzie spaziali: ESA, NASA, Roscosmos, JAXA e CNSA. È possibile anche personalizzare alcune caratteristiche dell’agenzia, per esempio modificando i rapporti con le altre agenzie, rinominando il proprio spazioporto, cambiando la bandiera e lo stemma e selzionando i principi e valori guida, permettendo di avere determinati vantaggi o diverse situazioni mentre il gioco prosegue.

È possibile scegliere tra 3 diversi livelli di difficoltà, personalizzabili anch’essi a piacere.

Una volta scelto il livello di difficoltà, inizierà il tutorial. Seguitelo tutto, non vi spoilero nulla, anche se è un pelo lungo. Credo che però una volta imparati i comandi di base ci si potrà solo che divertire! Costruite i razzi, guadagnate fiducia e scienza completando le missioni, espandete il ground segment e arrivate a lanciare uomini nello spazio!

Buon divertimento!

Vi aggiungo solo che c’è anche la possibilità di scrubbare un lancio in base alle condizioni meteo. Date inizio al vostro Scrubtober!

Gioco terminato con successo. Ho volutamente accelerato il processo per arrivare a lanciare uomini nello spazio: una volta terminata quella missione è comuqnue possibile proseguire fino all gennaio 1966.

Lo consiglio vivamente, non c’è alcun aspetto tecnico che possa fermare i meno esperti. L’unica limitazione potrebbe essere la lingua, attualmente non in italiano, però il lungo tutorial permette di capire tutto perfettamente. il punto di forza di questo gestionale è la competizione con le altre agenzie spaziali, oltre la presenza di missioni extra rispetto a quelle necessarie per vincere la corsa allo spazio. Anche l’interazione con il satellite/capsula in orbita è carina, si devono otenere dei punti inviando dei comandi. Ma non sempre funzionano, in quanto il satellite ha delle percentuali di affidabilità, per cui può succedere che si debba spendere dell’energia aggiuntiva per ottenere quello che si vuole.

Veramente consigliato, in un pomeriggio la Demo direi che si può completare!

8 Mi Piace

I meno giovani del forum probabilmente ricorderanno BARTIS (Buzz Aldrin Race Into Space).

4 Mi Piace

L’ho appena scaricato e ho fatto metà demo. È carino, anche se c’è troppa poca libertà di azione per i miei gusti. Sembra che nei videogiochi di esplorazione spaziale si debba sempre scegliere tra libertà di costruzione/volo e possibilità di fare ricerca

1 Mi Piace

Già il mitico BARIS, tra le varie cose il suo creatore: il mitico Fritz Bronner è un mio caro amico…