NASA pianifica per il 2014 il primo volo di Orion

orion
#1

La NASA stà pianificando per i primi mesi del 2014 il primo test in volo della navicella Orion.

Questo Exploration Flight Test (EFT-1) vedrà la navicella, dopo il decollo da Cape Canaveral, volare senza equipaggio umano due orbite ad alto apogeo per effettuare un rientro in atmosfera ad alta energia.
L’atterraggio avverrà nelle acque dell’oceano Pacifico ed il recupero della navicella verrà attuato secondo le modalità previste per i futuri rientri con equipaggio.

Gli scopi della missione saranno la raccolta dei dati delle fasi di volo e di rientro in atmosfera e la verifica delle prestazioni, dati che verranno utilizzati per sviluppare un veicolo spaziale in grado di garantire la sopravvivenza dei componenti dell’equipaggio in un rientro in atmosfera effettuato a velocità superiori ai 32000 km/h.

Non essendo ancora pronto il lanciatore SLS, il decollo avverrà dalla rampa 37B di Cape Canaveral con un Delta IV Heavy con un secondo stadio al quale sarà connessa la capsula. La produzione del prototipo destinato a questo volo è già iniziata da alcuni mesi negli stabilimenti del Michoud Assembly Facilities a New Orleans e l’arrivo in Florida è previsto per il marzo 2012. Il sistema di fuga LAS (Lauch Abort System) sarà parzialmente inerte non essendo prevista la sua accensione in volo, ma solo per la separazione con la capsula al termine del suo periodo di utilizzo.

La capsula testata verrà alimentata da batterie e non dispiegherà quindi, per questo primo volo di test, i due pannelli solari a ventaglio previsti per il veicolo progettato per viaggiare oltre l’orbita terrestre (BEO).

Si testeranno in questa prima missione l’avionica di bordo, le prestazioni dei paracadute e dello scudo termico e tutti i sistemi più a rischio della nave spaziale.

Fonte: NASA

#2
#3

Alcune immagini


380363_215441855192221_129562970446777_516880_2075244014_n.jpg

#4

Sarebbe interessante capire il costo della missione, cioè il costo della Orion e il costo del lanciatore.

#5

Beh è un calcolo quasi impossibile da fare… oppure è possibile trovare 100 risultati differenti… si può calcolare il mero costo di produzione del prototipo e del lanciatore, il costo del programma spalmato per il numero di lanci che si effettueranno, il costo dello sviluppo spalmato solo sui voli test, il costo della missione senza considerare costi fissi e costi variabili delle missione… scegli tu… :smiley:

#6

E’ un vizio giornalistico quello di sottolineare il costo delle missioni :wink:

L’hardware per le missioni non lo compri dal concessionario e la forza lavoro non ti fattura le ore sulla singola missione.
Se si deve parlare di soldi, è molto meglio parlare di “politiche finanziarie”, ovvero come vengono “indirizzati” i soldi a livello macroscopico, di agenzie e di programmi, per quali fini e sviluppando quali programmi.

Altri numeri avrebbero davvero poco senso, perchè non sempre ci sono benefici direttamente associabili ad una voce di spesa senza considerare la “big picture”.

IMHO :wink:

#7

Beh, Michael più che altro era una mia personale curiosità. Considerando che il Budget 2014 per la Orion, sarà di 1.2 miliardi di dollari, volevo capire se la missione sarebbe costata 400, 500 o 600 milioni di dollari (onestamente non mi ricordo più quanto costa il lancio del vettore Delta 4H). Inoltre la Nasa non ha specificato se il vettore utilizzerà i nuovi motori RS-68A (quelli che li consentiranno di lanciare 28t in LEO) o no? Tutto qui… :wink:

#8

Non saprei nel budget quanto sia allocato a questa missione ma sicuramente non lo sarà solamente in quello del 2014, la missione è in fase di pianificazione già da tempo per cui in budget probabilmente già dall’anno scorso, qualunque sia il costo sicuramente è da spalmare almeno almeno a partire da quello del 2011 fino a quello del 2014 o 2015 per il post-missione…

#9

Si… effettivamente credo che il costo venga spalmato su più budget. Grazie per la risposta. :smile:

#10

Allora… la missione costerà alla Nasa 350 milioni di dollari, secondo quanto riferisce il sito spaceflightnow. http://spaceflightnow.com/news/n1111/10orioneft1/ :ok_hand:

#11

una domanda tecnico/cronologica
rispetto all’estratto del post che cito

lo slittamento al 2014 è dovuto a qualche problema particolare, e il cambio di data è già pianificato in mesi?

#12

Mi pare d’aver letto sia per disponibilità del lanciatore, non so se per tempi di costruzione o per calendario lanci già pieno.

#13

razie mille Alberto, mi interessava escludere fra l’altro ritardi prorpio in Orion.

#14

La nuova capsula, la prima che volerà nello spazio e la seconda ad essere prodotta, è uscita dagli stabilimenti di Denver da dove verrà inviata al KSC per l’assemblaggio finale, non appena conclusi i test ambientali previsti nelle prossime settimane.


417351_266886073381132_129562970446777_649207_22882566_n.jpg