New Glenn: il lanciatore di Blue Origin guadagna il terzo contratto


#1

#2

Ed ecco che il futuro razzo vettore New Glenn di BO si aggiudica anche alcuni lanci per la nuova costellazione di satelliti Telesat in LEO. Ecco la comunicazione inviata da BO via email a chi è iscritto.

Telesat has selected our powerful New Glenn rocket to launch Telesat’s innovative LEO satellite constellation into space.

We’re happy to announce we’ve signed a multi-launch agreement with Telesat to play a key role in the deployment of their LEO constellation, which will provide fiber-like broadband services anywhere on Earth.

Here’s a quote from our CEO, Bob Smith:

“Blue Origin is honored that Telesat has selected our powerful New Glenn rocket to launch Telesat’s innovative LEO satellite constellation into space. We are excited to be partnering with this industry leader on their disruptive satellite network architecture. New Glenn’s 7-meter fairing, with its huge mass and volume capabilities, is a perfect match for Telesat’s constellation plans while reducing launch costs per satellite.”

New Glenn’s 7-meter fairing has twice the payload volume as any other launch provider in the market, making it an ideal solution for Telesat to lower their satellite deployment costs. The two companies will collaborate on a range of technical activities to assure cost and performance objectives are achieved throughout the multi-launch program.

This partnership, along with New Glenn’s selection by the U.S. Air Force for a launch services agreement, gives New Glenn the opportunity to demonstrate its heavy-lift and volume capabilities to civil, commercial and national security customers when it begins launching in 2021.

For more information, see Telesat’s press release and check out our tweet.

Gradatim Ferociter!
Team Blue


#3

Sono già un bel pò di lanci in saccoccia per il New Gleen considerato che non ha ancora volato e che la data di lancio è ancora parecchio lontana. Il primo lancio è molto probabile per Q1 2022. Sono 3 anni…
Cmq a quanto pare sono un bel pò di satelliti da lanciare per il New Gleen. Buon per la Blue Origin.


#4

Si, in effetti mi chiedevo su cosa si basa questa fiducia incondizionata su BO quando siamo ancora ben lontani dal volo inaugurale? Solo i miliardi di Bezos? Oppure il fatto che anche ULA e USAF si sono schierati, senza nasconderlo, con la BO? :thinking:

Magari anche gli ottimi risultati del vettore suborbitale New Shepard possono avere avuto un peso nelle considerazioni dei clienti.


#5

Secondo me si tratta semplicemente di programmazione.
Telesat magari ha contratti anche con gli altri e intanto si prenota anche con BO in attesa di vedere come va.


#6

credo sia una combinazione di tanti fattori. BO ha già pronti i motori per primo e secondo stadio. La fabbrica d’assemblaggio è costruita. Quella per la produzione di motori in massa è in costruzione. I fondi ci sono in abbondanza (tra tasche di Bezos e contratto EELV…), c’è collaborazione tra ULA e BO e anche la NASA (scommetto che qualche consiglio di natura tecnica ci scappa). Le basi sono buone.
Rimangono però ancora tante sfide ingegneristiche cmq. Il primo stadio da far atterrare è mostruoso. Il core stage di FH è un giocattolo a confronto. E c’è tanto lavoro da fare anche su quell enorme secondo stadio. E’ grosso quasi il doppo del SIV-B del Saturn V…
Il new Shepard è 2-3 ordini di complessità al disotto del New Gleen. Le basi sono ottime e solide, ma la strada è ancora lunga.


#7

Oh, non fraintendetemi, anche se sono dichiaratamente un SpaceXFanboy sarò contentissimo di veder volare il bestione di Bezos! La concorrenza non può che far bene all’astronautica… è che il marketing di BO è veramente penoso… nessuna informazione trapela… foto col contagocce…insomma Musk è all’estremo, lo so, ma i Blue non coinvolgono per niente! :smile:

Più che Gradatim Ferociter mi paionoTrabe lentus irrumasti occultatum… :sunglasses:

(scusate il latino di Google Traslator).


#8

Non preoccuparti ne per la parte del “fanboy”, ne tantomeno per il latino che io non ho studiato… quindi… XDDDDD


#9

Cmq a quanto pare questo contratto è qualcosa di DAVVERO grosso. A seconda delle performance ci sono opzioni per 192-292 o 512!!! satelliti Telesat. Mi sa che il vecchio Bezos ha messo a segno un bel colpo…


#10

Sembra un po di rivedere gli inizi del Falcon 9: un po di lanci GTO e costellazioni LEO.

Quelli che per SpaceX sono stati SES, Asiasat, Thaicom, Orbcomm e Iridium, ora per Blue Origin sono SKY Perfect JSAT, Eutelsat, Telesat e OneWeb.

Spero per blue Origin che il contratto per Telesat tenga, anche se la vedo dura dato che dovrebbero competere contro OneWeb e SpaceX, iniziando a lanciare quando gli altri dovrebbero essere già operativi, e senza aver ancora affidato un contratto per la produzione dei satelliti.