Nuovi sviluppi per l'esperimento SPHERES

#21

Ma come fanno? Cioè hanno comandano i robot a bordo della ISS per andare da qui a lì, fingere di fare una trivellazione, fingere di raccogliere materiale e poi tornare indietro? Non ho capito come lavorano gli Spheres.

#22

Gli Spheres vengono comandati programmando la seguenza di comandi e azioni che dovranno eseguire in modo simile allo sviluppo di un programma per computer. Si utilizza un ambiente di sviluppo e simulazione disponibile online pubblicamente che puoi provare, ma in questo momento non riesco a trovarlo.

#23

Il software dell’ambiente di programmazione e simulazione di SPHERES è scaricabile ma non riesco a trovare la versione online che avevo provato tempo fa.

#24

Zero-robotics è organizzata per l’Italia dal Politecnico di Torino. Il referente è il prof. Leonardo Reyneri, quello con la felpa chiara nelle foto in http://www.media.inaf.it/2018/01/12/zero-robotics/

Complimenti ai team vincitori, è veramente un grande risultato!

#25

Ma il fatto di trovare vita su Encelado? Chiederanno loro di fare tot metri, girarsi, fare qualcosa e tornare indietro. Cioè è giusto per dare una ambientazione immagino.

#26

Beh, certo, per giustificare il compito. Ma devono anche evitare ostacoli, agire in coppia, orientarsi… ovviamente su Encelado non ci saranno tanti beacons ultrasonici alle pareti :slight_smile:

#27

Ti quoto e lo appena fatto anche io.
Che fantastica notizia e che fortuna hanno avuto gli studenti ad avere un progetto tale da sviluppare. Noi ai tempi…al massimo siamo arrivati a progettare da zero e realizzare un contatore.
Invidia.

#28

Riapro il thread perchè l’edizione 2019 di Zero Robotics è stata vinta (primo e secondo posto) da scuole italiane, di Vercelli e Livorno. E la notizia dovrebbe essere, secondo me, sulle prime pagine dei giornali di questo sempre più misero Paese, per fortuna ancora abitato da ragazzi con testa e ambizioni!

Il sito di Zero Robotics: http://zerorobotics.mit.edu/

e, ovviamente, gli ormai noti robots SPHERES

4 Likes
#29

Spettacolo!
Scuole italiane al vertice per il secobdo anno di fila… la speranza rimane, spero solo che questi ragazzi non siano destinati a diventare cervelli in fuga dall’Italia

1 Like
#30

La cerimonia di premiazione dei team vincitori sarà qui a Torino, Venerdì 1 marzo, 2019 – Centro Congressi Unione Industriale, via Vela 17.

Tra gli sponsor anche una certa Spin Electronics :1st_place_medal: !

https://zerorobotics.polito.it/cerimonia-premiazione-vincitori/

Cercherò di fare qualche foto, promesso :wink:

3 Likes
#31

Qui una intervista di radio 3 scienza ai ragazzi del liceo Avogadro di Vercelli

2 Likes
#32

Bella cerimonia, stamattina all’Unione Industriale di Torino. Premiati i vincitori dell’edizione 2018:
The Dark Team of LSA – IIS “Avogadro” – Liceo Scientifico – Vercelli
Crab Nebula – Liceo Cecioni – Livorno (rappresentato da una professoressa perchè i ragazzi erano ad un’altra premiazione)

e anche le due scuole che hanno vinto la finale virtuale, dopo un ricorso sul conteggio dei punti sono ora pari merito al primo posto mondiale!
LSA Tea Party LSA – IIS “Avogadro” – Liceo Scientifico – Vercelli
House of Coders – Liceo Scientifico Statale F.Vercelli – Asti

Allego qualche foto delle classi e del team. Complimenti vivissimi a tutti!

Spheres e il concorso Zero Robotics sono belle iniziative. in continua evoluzione. Il compito di quest’anno era l’aggancio in orbita tra due satelliti, uno dei quali prima di arrivare al target doveva superare un campo di detriti. Il tutto simulato in 3D, e poi provato sulla ISS. Qualche immagine dai filmati dell’esperimentom delle simulazioni e della finale ad Alicante, Spagna:

8 Likes