Orbital ATK propone una sua base in orbita lunare


#1

#2

Quanto meno per le motivazioni :beer:


#3

Nell’articolo si cita il fatto che il Cygnus abbia già una sorta di predisposizione per essere adeguato al volo manned. Qualcuno sarebbe in grado di fornire più dettagli in merito?


#4

Orbital quindi punterebbe a creare un modulo abitativo per lo spazio cislunare partendo dal Cignus? L’idea è interessante però con le Dragon abbiamo visto che non è così semplice e veloce come viene pubblicizzato.


#5
Il cargo ha comunque delle caratteristiche di “certificazione umana” richieste dal fatto che arriva e si aggancia alla ISS

Cygnus, come Dragon, ATV e Progress, pur essendo dei cargo hanno comunque una certificazione umana “minima” (passami il termine), nel senso che agganciandosi alla ISS devo rispettare determinate caratteristiche di supporto alla vita umana (cioè non devono distruggere e/o rendere inabitabile la ISS). Orbital ATK si riferisce a questo ma siamo comunque su un piano diverso rispetto alla certificazione umana di una capsula o di un modulo destinati ad essere abitati effettivamente.


#6

Credo che in ogni caso le modifiche da apportare ai moduli Cygnus sarebbero diverse, a partire dal supporto vitale alla protezione da micrometeoriti e radiazioni, Smaltimento del calore,generazione e distribuzione dell’ energia, sistema di rendez- vous e docking , impianti di telecomunicazione … Tanto per dire le prime che mi vengono in mente.
Forse si fa prima e meglio a realizzare dei moduli ad hoc, ricordo che la sola trasformazione di Leonardo é costata sui 150 Milioni ed ha riguardato praticamente il solo adeguamento per la protezione anti MMOD.


#7

Una cosa è certificare il compartimento cargo, un’altra è certificare tutto il modulo di servizio.
La parte cargo è certificata man-rated perché giustamente viene “abitata” dagli astronauti sulla ISS, ma tutto il modulo di servizio non è in uso quando ci sono astronauti a bordo…


#8

Si, è appunto quello a cui mi riferivo


#9

Ma in teoria sì parlava che Orion avesse capacità elettrica, di telecomunicazioni e termica (impianto di controllo termico) sufficiente a operare anche su qualsiasi modulo gli venga agganciato.
Confermate? C’è questa possibilità?


#10

Un paio di giorni fa OrbitalATK ha pubblicato questo video che mostra la costruzione di una base orbitante attorno alla luna attraverso moduli abitabili derivati da “Cygnus” . Una struttura che potenziata, dicono, potrebbe essere usate in un viaggio verso Marte.

https://www.youtube.com/watch?v=S9FUsEgrGh0