Piccola perdita d'acqua sulla ISS


#1

Una piccola perdita di 11lt ormai risolta.

E ricordate sempre il vs asciugamano!

https://www.nasaspaceflight.com/2019/02/iss-suffers-leak-messy-non-dangerous-type/


Expedition 58 Mission Log
#2

#3

Da altre fonti ho letto 9,5 litri l’ammontare della fuoriuscita.


#4

- SI nazi mode on -
Long ton?
Litri totali?
- SI Nazi mode off -
:kissing_heart: :kissing_heart: :kissing_heart:

Non ti arrabbiate eh, è un mio picchio personale…


#5

Comunque è ormai acqua perduta e bisogna fare approvvigionamento, giusto?


#6

:rofl: e una unità di misura da osteria!


#7

Credo che le scorte a bordo siano sufficienti a sopportare questa (non piccola) perdita. Naturalmente le riserve saranno rimpinguate dai prossimi cargo…


#8

Non sarebbe possibile riciclarla “buttandola” nel sistema di recupero delle urine?


#9

Una decina di litri d’acqua sono una perdita trascurabile. Come si vede in questa foto (credit: NASA) è molto meno del volume di uno solo delle decine di contenitori presenti.


#10

Perché dite che è persa? Mica è uscita all’esterno. Sulla ISS riciclano perfino il sudore.


#11

Concordo… Soprattutto se è stata ripulita con degli asciugamani ormai sarà già tutta evaporata e recuperata.


#12

E abbastanza normale che i QD si blocchino aperti, sopratutto se sono rimasti collegati per tanto tempo (quindi aperti). I sali antibiotoci disciolti nell’acqua a volte bloccano il meccanismo a molla e per sbloccarlo l’unico modo è prendere il QD a martellate. Una volta è successo anche in Columbus quando ero di turno.

11 litri non sono tanti in assoluto, ma potrebbero essere un problema immediato se fossero nel circuito TCS. Comunque ci sono ampie riserve a bordo e ci sono attività regolari di water refill (per coprire le perdite fisiologiche).

Nota: Se parliamo di acqua del TCS, non ha niente a che vedere con quella da bere (visto che il problema si è mostrato facendo un tilting del rack, presumo che fosse acqua del TCS, anche se l’articolo non mi sembra lo dica espressamente)