Poster Commemorativo MER

Una bella idea per celebrare questi 2 rover ormai entrati nella storia dell’esplorazione spaziale.

Figure Eight
©Stuart Atkinson (parole)
©Glen Nagle (compositing)

Stupendo :slight_smile:

Quanto vorrei essere lì…

Ma i colori sono veri o sono fittizi? Da qualche parte avevo letto che venivano “compensati”.

Dire stupendo è dire poco… :star_struck:

I colori delle montagne sullo sfondo e del cielo sono reali, gli altri non so…

C’é chi mette in dubbio questi colori. Ho trovato molta roba in giro in rete. Esempio, c’é chi si chiede perché mai vengano usati colori così carichi (comparazione colori carichi / colori normalizzati):

Ci sono fotografie scattate dal “lander” del primo Viking del ‘76 che mostrano chiaramente toni di blu

Ecco un post che ne parla
http://pianetax.wordpress.com/veri-colori-di-marte/

PS: dimenticavo che i siti un pò “complottisti” vi fanno “brontolare”… :stuck_out_tongue_winking_eye: eliminando la questione del mascheramento da parte NASA, rimane la questione dei falsi colori

Stupendo!!! :scream:

E c’è chi da due colpi di google e approfondisce un minimo invece di aprire siti web dove oziosamente ci si interroga su misteri presunti…
(non mi riferisco tanto a te quanto al sito “complottista”. Lo scattering atmosferico blu è visibile in molte foto di tramonti e albe marziane. Non penso che a nessuno sia mai venuto il sospetto di essere su Marte durante un rossissimo tramonto sulla terra).

I colori vengono resi filtrando l’obiettivo della fotocamera con 3 filtri corrispondenti ai tre colori primari (analogamente a come una fotocamera a colori fa con 3 set di sensori diversi (o tecniche che portano ad avere lo stesso risultato) )
Un target colorato posto sui rover serve per la calibrazione (in maniera analoga al bilanciamento manuale del bianco che offrono certi software di fotoritocco)

Resta discutibile cosa si intenda per “true color”, ma di solito si cerca di arrivare a qualcosa che si ritiene simile a quello che l’occhio umano non “filtrato” direbb al nostro cervello di vedere.

Qua viene discusso un po’ nel dettaglio meglio di quanto possa e sappia fare io:

http://areo.info/mer

Ricordo che sulla questione dei colori ripresi dalle telecamere, tempo fa se ne era anche parlato ampiamente nel forum…ma non trovo più il topic :nerd:

Sì, soprattutto quando vengono postati nei thread che apro io.

Aggiungo a quello già detto da Mike che anche qui da noi avevamo parlato a suo tempo della questione.
http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=13056

ciao ti scrivo dal lavoro dove è già tanto che FA.it si apra. per il cielo azurro il problema risiedeva in una taratura effettuata da terra di default in cui si pensava ad un cielo marziano come quello della terra; poi osservando l’apposita scala di colori predisposta sul viking ci si accorse che il bilanciamaneto no era corretto e che i colori reali erano sui tono del rosa arancio.
La diversa intensità delle foto fra viking e altre “sonde” è dovuto al fatto che le succesive sono tarate a terra per il giusto spettro.
un po’ come quando si fanno foto con la digitale e il bianco non è correttamente tarato.

Se non sono stato troppo chiaro fammenlo sapere.

Ma secondo voi hanno fatto fare a Opportunity due giri su se stesso apposta per la celebrazione, oppure è una photoshoppata? :nerd:

Photoshop.

Sgommata…