Prime foto ufficiali NASA di Samantha Cristoforetti


#1

La NASA ha pubblicato le prime foto ufficiali di Samantha Cristoforetti, in uniforme da astronauta e in tuta EMU (cliccate sui link dei nomi dei file per le versioni originali):


jsc2013e076604 di NASA: 2Explore, su Flickr


jsc2013e076593 di NASA: 2Explore, su Flickr


jsc2013e076631 di NASA: 2Explore, su Flickr


jsc2013e076659 di NASA: 2Explore, su Flickr


#2

Belle, grazie Paolo per la condivisione, non le avrei mai scovate!


#3

In una delle due foto si sono dimenticati di ritoccare il “colletto” della EMU.



#4

In quello ritoccato, la parte a sinistra sembra un rendering.


#5

Quando l’ho visto ho pensato ad un fumetto/cartone animato.


#6

Potrebbero risolvere il problema passando una mano di vernice sul neck ring.


#7

certo che una bandiera dell’Italia potevano metterla
magari anche piccola ;D


#8

Beh ma per la verità la bandiera c’è sia sulla tuta sia accanto a quella di ESA.


#9

Oppure potrebbero usare il neck ring così com’è e lasciare un po’ di realismo nelle fotografie. Solo ciò che non viene usato non si consuma, imho è meglio una EMU indossata centinaia di volte che una “finta” e luccicante…


#10

Non ho capito una cosa: Sam e’ astronauta ESA, vola con i russi, a che titolo una foto “ufficiale” NASA?
Non che mi di fastidio, e’ solo curiosita’.


#11

Forse per il fatto che la sua missione è basata su un’opportunità di volo che deriva da accordi bilaterali con l’Italia, e/o perché l’ESA — e le altre agenzie spaziali nazionali? – negozia con la NASA le opportunità di volo che a sua volta la NASA acquista direttamente dai russi.


#12

Io voterei per la seconda, perchè comunque i nostri astronauti volano come “astronauti” appunto e non “cosmonauti”, e sono specializzati per operare nell’USOS (anche se non sono sicuro se sia NASA a comprare il volo Soyuz per noi o se ESA lo compri direttamente dai Russi).
Cmq per essere sicuri basta cercare se gli altri astronauti, non italiani, hanno avuto le stesse foto (l’ulitimo ad andare è stato Kuipers).


#13

Nella pagina web della NASA sugli astronauti extra USA c’è Samantha, c’è Luca (Parmitano), Paolo Nespoli e Roberto Vittori oltre che il su nominato Kuipers ed altri ESA. La loro biografia però rimanda alle pagine ESA e non è ospitata sul sito della NASA, così come quelle di Cheli e Guidoni tra gli astronauti non più attivi.
Al contrario Malerba ha la biografia ospitata e fatta dalla NASA.


#14

Sembra che sia effettivamente la NASA a comprare direttamente i voli Soyuz per tutti i partner internazionali non russi. Da un comunicato NASA su un recente contratto di acquisto di voli Soyuz (enfasi mia):

These services will provide transportation to and from the International Space Station [b]for U.S., and Canadian, European or Japanese astronauts[/b].

#15

Anche Alex Gerst ha ricevuto il trattamento Shiny EMU Collar.
http://www.nasa.gov/sites/default/files/styles/946xvariable_height/public/jsc2013e059969.jpg?itok=XA-TGBYV

Quindi direi che non è una prerogativa Italiana.


#16

Oltre al fatto che il casco è per metà lucido e per metà opaco. :canadian:


#17

Visto che la visiera del casco è molto riflettente, viene photoshoppata per nascondere ciò che si vedrebbe del set fotografico.