"Problemini" per la ISS

Un paio di “contingency” per la stazione, in vista dell’arrivo di STS-116.
La prima è il fallito reboost su un’orbita più alta (adatta al rendez-vous con lo Shuttle) da parte dei motori della Progress M-58.
Ad una prima analisi pare che l’abort (intervenuto dopo 3’16’’ contro un’accensione programmata di 18’22’’) sia stato causato da un cattivo bilanciamento della stazione, rilevato dai sistemi di bordo che hanno quindi “tagliato” i motori onde evitare stress eccessivo alla struttura.
Il pensiero va subito alla nuova configurazione asimmetrica della ISS, dopo l’installazione di P3/P4, ma soltanto ulteriori indagini potranno spiegare i veri motivi.
Comunque, anche senza ulteriori “spinte” (prossimo tentativo programmato per il 2 dicembre), sembrerebbero garantite sufficienti opportunità di docking per il Discovery.

www.spaceflightnow.com/shuttle/sts116/061130progress/

www.energia.ru/english/index.html

Il secondo problema è l’antenna di docking della M-58 che, dopo il difficoltoso aggancio dello scorso 26 ottobre, risulta ancora “incastrata” in un corrimano della parte terminale di Zvezda.
La recente EVA di Tyurin e Lopez-Alegria (quella del golf…) non è servita a risolvere l’inconveniente (gli spacewalkers non sono fisicamente riusciti a liberare l’antenna ribelle) ed ora gli esperti del Controllo Missione sono preoccupati che, in vista dello sgancio di M-58 (che comunque non avverrà prima di Aprile, quindi c’è tutto il tempo per studiare una soluzione), questa situazione possa causare danni allo stesso Zvezda, se M-58 “trascinasse” con sè il corrimano incriminato.
Si stanno così facendo i conti per una EVA straordinaria (forse a Gennaio prossimo) che risolva definitivamente la situazione.

www.nasaspaceflight.com/content/?cid=4929

Il problema dell’antenna incastrata nel corrimano lo avevo letto con preoccupazione durante l’EVA di Tyurin e Lopez-Alegria. Non sarebbe meglio smontare letteralmente il corrimano?
Intanto ho letto sul sito NASA che spiega il carico della missione che verrà portato su un nuovo Elektron per la ISS (era l’ora!!!)

fonte: http://www.nasa.gov/mission_pages/shuttle/behindscenes/spacehab.html

....Non sarebbe meglio smontare letteralmente il corrimano?.....

Da quanto ho letto pensano invece di smontare l’antenna…

Finalmente un’immagine che ci fa capire meglio il problema dell’antenna.
Sono facilmente distinguibili la Progress (a sinistra, più scura) e la parte terminale del modulo Zvezda (più chiara).
All’estrema destra si vede chiaramente che il piccolo disco dell’antenna (che non si è retratta come previsto prima del docking), si è posizionato tra il corrimano ed il corpo di Zvezda.
In effetti non sembra proprio “incastrato” come alcuni comunicati avevano fatto credere, ma in fase di sgancio e separazione del Cargo, un contatto imprevisto tra le due strutture potrebbe causare seri problemi.
Comunque, mi viene da dire, nulla di irreparabile. Se più di 30 anni fa fu portata a termine quella eccezionale missione di riparazione dello Skylab, non penso che un’antenna ribelle possa segnare il destino della ISS…

Il secondo tentativo di reboost è andato a buon fine:

The International Space Station (ISS) has carried out a second attempt at boosting its orbit by around five miles late on Monday, following a failed attempt last week. The reboost was successful, with the Progress engine firing for 1364 seconds.

http://www.nasaspaceflight.com/content/?cid=4934

E’ sicuramente un problema risolvibile solamente con un’apposita EVA. Comunque credo che sarà facilmente sistemata anche questa antenna dispettosa…