Rileva gli esopianeti con l'attrezzatura più economica


#1

Ciao ragazzi,

Ho rilevato il mio primo pianeta extrasolare (hd 189733 b) e fatto un video su di esso mostrando passo dopo passo come l’ho fatto. Ho pensato che potesse essere utile per le persone interessate all’argomento o già iniziando con la fotometria di transito.

La stella ha una magnitudine apparente di 7,7 e l’esopianeta produce un calo del 2,8% durante quasi 2 ore.

Ho usato un obiettivo tele-fotografico (il Pentacon 135 mm f 2.8), una fotocamera CMOS (ZWO ASI 120 MM) e una montatura equatoriale (Skywatcher EQ3-2)

Ho anche un motore a doppio asse, ma uno semplice che controlla solo l’ascensione giusta sarebbe sufficiente.

Ho comprato la maggior parte degli articoli di seconda mano da Ebay e ho speso circa 300 euro.

Per impostare l’obiettivo tele-fotografico e la fotocamera ho un paio di anelli guida e per mettere a fuoco l’obiettivo tele-fotografico, devo separarlo a 33 mm dalla fotocamera utilizzando per esempio 2 anelli di prolunga M42, uno di loro 28 mm di lunghezza e l’altro di 5 mm.

Ora, i passaggi per rilevare l’esopianeta sono i seguenti:

  1. Scopri quando l’esopianeta sta per transitare sulla stella con il database dei transiti di Exoplanet.

  2. Con un programma chiamato SharpCap, prendi per esempio esposizioni da 5 secondi con un guadagno di 1 per 3 ore.

  3. Una volta terminato il transito, con un programma chiamato ‘AstroImageJ’ apri tutte le immagini, seleziona la stella bersaglio e ad esempio un paio di stelle di riferimento ed esegui fotometria a più aperture per rilevare la curva di luce.

Penso che sia meglio spiegato con un video: https://www.youtube.com/watch?v=XHCppdWYs6w&list=PL3RiFKfZj3pv1ZqpFxuZinoGtUGEOankw


#2

Incredibile! Complimenti.


#3

Ben fatto, complimenti! Credo che sia un record per l’economicità del setup.


#4

Chapeau ! Un utile spunto, non solo per gli appassionati. Come l’inventiva possa sopperire alla disponibilità di mezzi… una lezione per tutti


#5

alfa015, grazie davvero! ottimo post, quindi con attrezzatura comune si possono osservare esopianeti. Molto interessante. Immagino che il cielo debba essere perfettamente limpido.


#6

ottimo risultato


#7

Complimenti per il fantastico risultato ottenuto, dev’essere stata un’emozione incredibile.
L’argomento è molto interessante e mi guarderò sicuramente il tuo video.
Congratulazioni ancora!


#8

Grazie per le tue risposte!