Ritardi per le sonde Russe verso Marte/Fobos e la Luna


#1

In Russia sono attualmente in preparazione due missioni di esplorazione verso altri corpi celesti, si tratta della misione Phobos-Grunt e della missione Lunar Globe.
La missione verso il sistema Marziano è in avanzata fase di preparazione, con il lancio inizialmente previsto per il prossimo Ottobre, tuttavia ritardi nella messa a punto della sonda comporteranno il rinvio della partenza sino alla prossima finestra di lancio, prevista tra la fine del 2011 e l’inizio del 2012.
la missione prevede l’atterraggio morbido della sonda sulla superficie della luna Fobos e la raccolta di campioni
da ritornare sulla Terra per mezzo di un modulo di rientro.
Phobos-Grunt porterà nelle vicinanze di Marte anche la sonda Cinese Yinghuo-1.
Il lancio avverrà da Baikonur per mezzo di un vettore Zenit-3F/Fregat-SB.
A sua volta, il programma Lunar Glob, prevede di lanciare nel 2012 una sonda destinata ad entrare in orbita lunare.
Dalla sonda madre verranno poi sparate verso la superficie lunare una serie di penetratori ricchi di strumentazione.
Le destinazioni dei penetratori saranno le zone circostanti i luoghi di allunaggio dei moduli Apollo 11 e Apollo 12, per comparare i dati dei sismometri dei penetratori con quelli dei rilevatori lasciati dalla NASA.
Una opzione ancora aperta prevede la presenza sulla sonda anche di un piccolo lander destinato ad un allunaggio morbido nella zona del polo sud, ma ora sembra che questa verrà eliminata.
Tuttavia, una serie di ritardi nella progettazione stanno mettendo in pericolo i tempi previsti, per cui si terrà entro un paio di mesi una riunione tra i responsabili per decidere le sorti della missione.
Il lancio nel 2012 potrebbe essere mantenuto solo se la sonda verrà semplificata, rinunciando a parte della strumentazione.
Questo problema potrebbe incidere anche sulla partecipazione della Russia alla missione Indiana Chandrayaan-2.
Infatti, per quest’ultima, la Russia si è impegnata a fornire una rover lunare.
Tutti questi programmi sono gestiti dalla IKI ( Istituto di Ricerca Spaziale) di Mosca, mentre la costruzione dei veicoli è affidata alla società Lavochkin.


#2

Considerati i grossi limiti di budget e l’assenza di missioni russe recenti verso Marte (e interplanetarie in generale) io sarei partito con una missione meno ambiziosa (ad esempio una classica sonda in orbita, senza il complesso ritorno di campioni da Phobos).

(Ri)Partire con missioni “spinte” mi sembra un ricettacolo per ritardi ed altri problemi…


#3

penso che sarebbe meglio puntare tutto sulla sonda per Phobos e tralasciare momentaneamente la Luna. Di quest’ultima ci sono già campioni di suolo, di Marte o suoi vicini no!


#4

Ma anche la sonda Cinese Yinghuo-1 è in ritardo e partirà nel 2011?
perchè i cinesi non la lanciano con un proprio vettore?!?


#5

La sonda Cinese non è attrezzata per un viaggio “in proprio”, essa verrà trasportata da Phobos-Grunt fin nei pressi di Marte.


#6

Concordo in pieno!


#7

L’Agenzia di Stampa Interfax-AVN riporta oggi, da Mosca, che il lancio della missione Fobos.Grunt è stato rinviato di due anni, quindi alla fine del 2011.

P.S. Dopo pochi giorni l’Agenzia Spaziale Russa, RKA , ha smentito e ha dichiarato che il lancio si farà ad Ottobre :stuck_out_tongue_winking_eye:


#8

Corsa contro il tempo per cercare di lanciare la sonda Fobos-Grunt durante la finestra di lancio del 2009.
Il lancio è ora previsto per i primi di Novembre, ma ci sono ancora problemi da risolvere.
Intanto la sonda Cinese Yinghuo-1 che accompagnerà Fobos-Grunt è già pronta a Baikonur.
Entro il 20 Settembre le Autorità Spaziali Russe decideranno se procedere al lancio o rinviarlo di due anni :roll_eyes:


#9

Speriamo riescano!
Due anni di ritardo sarebbero un po’ tanti…


#10

Purtroppo la finestra di lancio marziana non offre molta scelta!


#11

Si, lo so!
Appunto dicevo anche perchè con 2 anni in più forse si sarebbe riusciti a realizzare delle sonde un po’ più performanti, senza nulla togliere a queste


#12

Per stare a fare tutto di corsa sarebbe, forse, meglio rinviare il lancio alla prossima finestra di lancio. Se fossi al loro posto io preferirei fare dei controlli in più per evitare l’ennesimo fallimento russo in una missione marziana. Non dimentichiamoci come sono finite le sonde Phobos 1 e 2 che dovevano proprio studiare Fobos!


#13

Anche questo vero in effetti!
Meglio fare le cose con cura che in fretta