Rosetta avvista la cometa 67P/Churyumov–Gerasimenko

La sonda Rosetta dell’ESA cattura la prima immagine della cometa di destinazione da quando si è risvegliata dall’ibernazione il 20 gennaio 2014.

Le immagini sono state prese il 20 e il 21 marzo con le fotocamere a grandangolo e a campo stretto di OSIRIS, come parte delle sei settimane di attività di preparazione degli strumenti scientifici del veicolo spaziale per lo studio ravvicinato della cometa 67P/Churyumov–Gerasimenko.

La prima immagine della cometa, scattata prima dell’ibernazione tre anni fa, ha avuto bisogno di un esposizione superiore a 13 ore a 163 milioni di chilometri di distanza.

Rosetta si trova ora a circa 5 milioni di chilometri dalla cometa (distanza ancora troppo grande per risolvere) la cui luce è vista in meno di un pixel e ha avuto bisogno di una serie di esposizioni dai 60 ai 300 secondi con la wide-angle e la narrow-angle camera. I dati hanno viaggiato per 37 minuti per raggiungere la terra e il download ha impiegato circa un ora per ogni immagine.

In allegato le due foto scattate rispettivamente dalla wide-angle camera e dalla narrow-angle camera.

Articolo completo:
http://www.esa.int/Our_Activities/Space_Science/Rosetta/Rosetta_sets_sights_on_destination_comet


Rosetta_s_first_sighting_of_its_target_in_2014_narrow_angle_view_node_full_image.jpg

Pronti per iniziare la frenata: http://www.youtube.com/watch?v=yCp9BldyZQ4#ws

http://www.youtube.com/watch?v=4x-u3v_CTcM#ws

http://www.youtube.com/watch?v=a1xUrySwUwo#ws

Dalla NAVCAM di Rosetta: http://www.youtube.com/watch?v=yXSsaHPw5fk#

Hangout del 26 giugno “How do we journey to a comet?”:

http://youtu.be/Ey0UedaFaMs

Si comincia a vedere la forma :slight_smile:

http://blogs.esa.int/rosetta/2014/07/03/the-comet-takes-shape-one-pixel-at-a-time/


Ho già l’acquolina in bocca!