Soyuz 2.1b / Fregat M - EKS-2


#1

Oggi alle 9.34 di Mosca (le 8.34 da noi), un Soyuz 2.1b dotato di upperstage Fregat ha messo in orbita un satellite militare di sorveglianza “early warning” identificato come Kosmos-2518. Si tratta del secondo satellite della nuova costellazione EKS (Edinaya Kosmicheskaya Sistema = “Sistema spaziale unificato”). Il primo EKS è stato lanciato nel 2015.

Per questi satelliti si era all’inizio pensata una particolare orbita geosincrona fortemente ellittica e con una forte inclinazione, denominata Tunda Orbit. Quest’orbita ha un periodo orbitale pari ad un giorno sidereo (23h 56’): non è perciò geostazionaria; il satellite disegna - per così dire - un otto sulla terra rimanendo sempre sopra la medesima regione.
Nei fatti, però, gli EKS vengono collocati su una orbita Molnija classica.

E’ stato il primo volo dal cosmodromo di Plesetsk dopo quasi un anno (l’ultimo liftoff era avvenuto il 29 maggio). Anche i lanci militari pagano lo scotto delle difficoltà russe degli ultimi tempi.

(EDIT: Corretto il refuso di cui al post successivo)


#2

Apprendiamo da fonte attendibile che per i satelliti EKS si era in origine pensata l’orbita Tundra, ma, in realtà, poi, si è scelta la Molnija, che se ne distingue per il periodo orbitale più breve, di 12 ore. Anche EKS-2 è stato collocato in una Molnija.


#3

Alcune immagini della campagna di lancio.

http://eng.mil.ru/en/news_page/country/more.htm?id=12125717@egNews


#4

Nel frattempo il satellite si trova su un’orbita di 1.650 x 38.512 km di altezza e 63,81 gradi di inclinazione.