Soyuz MS-09 / Expedition 56 Mission Log

expedition-55-56
soyuz-ms
mission-log

#21

EVA iniziata tardissimo, alle 16:17 GMT. Per trovare una EVA iniziata più tardi bisogna tornare al 5 settembre 2009, quando Olivas e Fuglesang uscirono da Quest alle 20:39.

Per trovare invece una EVA da Pirs iniziata più tardi bisogna tornare al marzo 2009 quando Lonchakov e Fincke uscirono alle 16:22. Quella EVA durò meno di cinque ore e si concluse quindi il giorno stesso dell’inizio. Per trovare una EVA da Pirs conclusasi come quella di ieri (terminata alle 0:03 GMT di oggi) il giorno successivo bisogna tornare al 10 luglio 2008 quando Volkov e Kononenko (entrambi alla loro prima EVA) iniziarono alle 18:48 e finirono alle 1:06 del 11 luglio.

Prokopiev era alla sua prima EVA. Gli ultimi russi prima di lui ad entrare in questo club furono lo stesso Artemyev e Skvortsov, nel giugno 2014.


#22

Nuova configurazione della ISS, dopo la partenza della Progress MS-08:


#23

Roscosmos informa che oggi (6/9) alle 2.50 (ora italiana) è stato effettuato un reboost della ISS. L’incremento di velocità è stato di 0,2 m/s e ha determinato la seguente orbita:

  • Perigeo: 402,8 km.
  • Apogeo: 426 km.
  • inclinazione: 51,66 gradi.
  • Periodo orbitale: 92,613 minuti.

Peculiarità di questa manovra è che è stata effettuata con un’accensione di 13,1 secondi dei motori del modulo Zvezda, invece che con quelli della Progress (d’altra parte non c’è nessuna Progress attraccata in poppa).

Roscosmos aggiunge che l’operazione è stata svolte per creare le condizioni balistiche per l’atterraggio della Soyuz MS-09 [grazie, Vero], nonché per il lancio della Soyuz MS-10 in programma per ottobre 2018 .

https://www.roscosmos.ru/25475/


#24

Dovrebbe esserci una ulteriore manovra di reboost prima dell’arrivo del prossimo equipaggio.


#25

Quante volte saranno stati usati i motori di Zvezda in questi 18 anni? I reboost sono sempre accensioni brevi ma credo che il numero di cicli sia da record…


#26

Quella incidentata dovrebbe essere la MS-09.


#27

Of course! (Ho bucato la Soyuz bucata… :point_up:)


#28

Oggi c’è stato un reboost della ISS tramite i motori di Zvezda i quali, accesi per 17 secondi, hanno un impartito un delta V di 0,26 m/s posizionando la Stazione in un’orbita di 403 x 423 km di altezza (490 metri più in alto rispetto a prima).


#29

Prove generali di EVA.


#30

Andrew Feustel ha registrato un video musicale.


#31

Alexander Gerst è il nuovo comandante della ISS.


#32

Dopo i saluti di rito, Andrew Feustel, Ricky Arnold e Oleg Artemyev sono entrati nella Soyuz MS-08 e hanno chiuso il portello alle October 4, 2018 7:06 AM (Europe: Paris), October 3, 2018 10:06 PM (America: Los Angeles)


#33

Separazione avvenuta alle October 4, 2018 (Europe: Paris), October 4, 2018 (America: Los Angeles)


#34

Una soddisfazione per tutti noi europei, raddoppiata dal fatto che l’assegnazione a Luca Parmitano del ruolo di comandante a poco più di un anno di distanza nel futuro è testimonianza dell’eccellente reputazione degli astronauti europei nel contesto del programma ISS.

Sarò uno sciocco idealista, ma io ogni astronauta europeo che sale sulla ISS lo considero anche un pò “mio” :slight_smile:


#35

La diretta NASA Tv dovrebbe riprendere attorno alle October 4, 2018 (Europe: Paris), October 4, 2018 (America: New York)


Nuovi Feed RSS di ForumAstronautico 4.0
#36

Deorbit burn


#37

Qualche bello screenshot del touchdown in attesa delle foto ufficiali.

IMG_20181004_134718

IMG_20181004_134708

IMG_20181004_134705


#38

Una bella foto dell’accensione dei razzi di frenata immediatamente prima del touchdown.


#39

Expedition estremamente lunga per il trio Artemyev, Feustel e Arnold (194,51 giorni). L’unico trio che è rimasto per più tempo sulla ISS è quello composto da Virts, Shkaplerov e Cristoforetti con i loro 199,31 giorni. Scende così dal secondo al terzo posto il trio Kononenko, Pettit, Kuipers con 190,56 giorni ed escono dal podio dopo moltissimo tempo Onufrienko, Bursch e Walz (Expedition 04) con 189,75 giorni.

Grazie a questa missione, Oleg Artemyev totalizza 361 giorni di permanenza sulla ISS in “sole” due missioni. Fra quelli che sono saliti a bordo due volte ha fatto meglio di lui solo il connazionale Mikhail Kornienko con 514 giorni. Al terzo posto troviamo un altro russo, Alexander Kaleri con 350 giorni.

La Russia mantiene solo 19 giorni di vantaggio sugli USA per il tempo cumulativamente passato a bordo dai rispettivi astronauti.

I tre astronauti rimasti a bordo (Gerst, Prokopiev e Auñón) hanno solamente 1,2 anni di differenza. In tutta la storia della ISS in una sola occasione si era avuta a bordo un differenza d’età inferiore e cioè i 0,65 anni che separarono Michael Foale ed il già citato Alexander Kaleri che rimasero da soli sulla Stazione dall’ottobre 2003 all’aprile 2004. Trattandosi invece di un trio, quello avvenuto oggi è un record assoluto che supera gli 1,78 anni che separarono Thomas Reiter, Michael Lopez-Alegria e Mikhail Tyurin (dal settembre al dicembre 2006). Curiosamente anche in questo caso un tedesco, un americano ed un russo!

Un altro fatto che rende unico l’equipaggio attuale riguarda l’esperienza di volo. Sia Prokopiev che Serena Auñón sono alla loro prima esperienza spaziale, facendo del tedesco Gerst l’unico ad avere già una missione alle spalle. Non era mai successo che un non russo o americano fosse l’unica persona in orbita con precedenti esperienze in un equipaggio formato anche da russi e americani.

La Soyuz MS-08 diventa il veicolo che ha passato il maggior tempo attraccato al boccaporto di Poisk (i già citati 194,51 giorni). Il record precedente era detenuto dalla Soyuz TMA-18M con 179,72 giorni (fra settembre 2015 e marzo 2016). Si tratta inoltre della prima volta che una Soyuz si sgancia da Poisk nel mese di ottobre.

Anche non considerando solo il programma ISS, il trio atterrato oggi è sul podio (al terzo posto) per tempo complessivo passato in orbita (196,75 giorni) superato solo dai già citati Virts, Shkaplerov e Cristoforetti (199,7 giorni) ed i primatisti Leonid Kizim, Vladimir Solovyov e Oleg Atkov con i loro 236,95 giorni ottenuti durante il programma Salyut 7.

Con questa missione Oleg Artemyev raggiunge i 365,96 giorni di permanenza complessiva nello spazio entrando quindi nel club delle persone che hanno trascorso più di un anno in orbita. Attualmente sono 36, di cui 30 russi e 6 americani. AstronautiQuiz, di queste 36 persone solamente una non ha mai effettuato EVA. Chi è?


#40

Video dell’undocking.