Soyuz TMA-19M / Expedition 46 Mission Log

A quando l'attracco??

Poco prima delle sei e mezza ora europea, mi sembra le 18:24

Grazie Buzz

Tra le 18:14 e le 18:18 è previsto un passaggio visibile della ISS sopra il nord Italia, possibile che si riesca a distinguere anche la Soyuz in arrivo?

La Soyuz in avvicinamento alla ISS.


ImageUploadedByTapatalk1450202181.994575.jpg

L’attracco è avvenuto alle 18:33:29 ora italiana.

L’apertura dei portelli è prevista attorno alle 20:25.

Ecco come si presenta ora la ISS.


ImageUploadedByTapatalk1450202564.860011.jpg

L’attracco è avvenuto in modalità manuale a causa di un problema con il sistema automatico KURS.

Io avevo capito che fosse un problema a uin thruster…
Cmq erano giá a 20 metri dalla stazione, si sono riallontanati e hanno rifatto un giro intero prima di procedere con la procedura manuale.

Giro intero di cosa Buzz?

Hanno fatto un giro della ISS per riallinearsi dopo l’abort automatico, se ho capito bene

Al momento non è ancora chiaro cosa si sia guastato. Fatto sta che a soli 17 metri dalla ISS la Soyuz ha attivato i motori per allontanarsi velocemente dalla Stazione e ha consegnato i comandi a Malenchenko.

Nell’allontanamento repentino la Soyuz ha perso l’allineamento perfetto con Rassvet che quindi ha dovuto essere ripristinato in manuale da Malenchenko. Si è anche dovuto aspettare il sorgere del Sole per avere una migliore visibilità.

Non credo però che Yuri abbia fatto fare alla Soyuz il giro completo della ISS. A che pro?

Naturalmente posso sbagliarmi.

Nel frattempo (alle 20:58 ora italiana) i tre astronauti hanno fatto il loro ingresso nella ISS.

Potrebbe far parte delle procedure per il docking manuale, per partire da una posizione precisa e senza rischio di errori.
Cmq anche io posso sbagliarmi, non ho seguito bene e non dall’inizio

Ecco il video.

Expedition 46 al completo.


Ok, quindi avevo capito male io :slight_smile:

Un po’ di numeri e curiosità legati a questa missione.

Erano 10 anni che non si vedeva un astronauta al suo sesto volo (Malenchenko). L’ultimo fu Krikalev nell’aprile 2005. A parte loro due, nessun altro russo ha effettuato così tante missioni spaziali.

Tra l’altro la carriera di Malenchenko, che compirà gli anni martedì prossimo, sta assumendo toni “leggendari” visto che il suo primo lancio risale addirittura al luglio 1994. Se consideriamo il tempo trascorso dal primo lancio all’ultimo atterraggio, che per Malenchenko tra l’altro non è ancora avvenuto, solo John Glenn ha avuto una carriera astronautica più lunga del russo. Malenchenko ha infatti già superato il connazionale Valery Ryumin, attivo da ottobre 1977 a giugno 1998. Malenchenko diventa inoltre il primo astronauta a salire per la quinta volta a bordo della ISS.

Con il secondo volo di Timothy Kopra, l’astronauta Megan McArthur è ora l’unica del gruppo 18 (The Bugs) ad aver effettuato una sola missione.

Con il debutto spaziale di Timothy Peake, che diventa il primo astronauta britannico maschio ad andare nello spazio nonché il primo in assoluto a salire a bordo della ISS, l’unico dei Shenanigans a non aver ancora volato resta il francese Thomas Pesquet.

Questo è stato il terzo lancio consecutivo con i membri dell’equipaggio tutti di nazionalità diverse. Un tale “filotto” non si era mai verificato nella storia dei voli spaziali.

Quattro dei sei astronauti attualmente a bordo della ISS (Malenchenko, Volkov, Kornienko e Kelly) hanno accumulato ognuno almeno 430 giorni di permanenza sulla Stazione. Il rookie Peake si sentirà un tantino matricola? :flushed:

Non ho invece capito se Kelly, che ha comandato l’Expedition 45, comanderà anche la 46. Nel caso sarebbe la prima volta che un’astronauta comanda due Expedition consecutive.

Infine, il boccaporto di Rassvet è rimasto “vacante” per soli 4 giorni. Il precedente record erano i 6 giorni che passarono fra la partenza della Soyuz TMA-09M e l’arrivo della 11M nel novembre 2013.

Beh, siamo in due ad aver capito male qualcosa. Il Sole non è affatto sorto come avevo detto ma al contrario è tramontato, rendendo ancora più difficile l’attracco. Malenchenko ha dovuto abortire un primo tentativo di attracco manuale a soli 25 metri dalla ISS in quanto era troppo veloce e non perfettamente allineato.

Nel frattempo pare che il problema sia da imputarsi ad uno dei thruster (il numero 20) chiamati DPOB. Si tratta di quelli “grossi”, da 129 Newtons di spinta.

Secondo me se qualche sito di gioco di azzardo online ti legge cominciano a permettere le scommesse su queste statistiche. Roba che neanche il Baseball :smiley:

Sul primo astronauta britannico maschio, c’è sempre la storia della doppia nazionalità di Foale a confondere le carte :slight_smile: