Starlink - La costellazione di satelliti di SpaceX per i servizi Internet

Il mitico Kelso dà una pacca sulla spalla a quelli di SpaceX

2 Mi Piace

Credo che Starlink 72 stia per deorbitare a momenti, se ho capito bene è a 87 km di quota al momento:

1 Mi Piace

In effetti la nostra lista dei satelliti Starlink aggiornata stamane alle 6 con i dati di Space Track lo da con apogeo e perigeo molto molto bassi (numeri in rosso)…

1 Mi Piace

Microsoft fornirà servizi di connettività con Azure assieme a SpaceX, SES e KSAT.

Ci sono anche le interviste con Shotwell (SpaceX), Hemingway (SES) e Monson (KSAT).

3 Mi Piace

500 dollari per antenna e router più abbonamento di 100 dollari al mese per i primi beta tester pubblici.

5 Mi Piace

Buongiorno a tutti, scrivo dalla Brianza e sono in Digital Divide (FTTC a 1km pessima, Eolo no BTS, 4G con pochissimo segnale).
Seguo SpaceX/Starlink con molto interesse fin dagli albori (oltre ad essere un appassionato di Spazio).
Ovviamente mi ero iscritto alla beta (se mai arriverà in Italia).
Il prezzo per alcuni potrebbe essere alto (se paragonato alle offerte Fibra 1Gb che ci sono in Italia) ma, per chi come me, è in “area bianca” lo ritengo un costo sostenibile. Io mi abbonerei oggi stesso a questi prezzi. :money_with_wings:

Tu sei un buon caso d’uso per questo servizio e il prezzo va parametrato a quello che puoi fare, cioè nulla di alternativo. Quindi ci starebbe anche, pur con tutta una serie di considerazioni: la prima è che il prezzo è per gli USA dove i costi delle TLC sono diversi e spesso molto più alti dei nostri.
La seconda è che a te quello che serve è un servizio temporaneo in attesa che qualcuno degli operatori tradizionali porti una connessione differente, non sei nella steppa Siberiana. Non ci sarà mai modo di confrontare Starlink con una FTTH o anche solo FTTC tradizionale in termini di prestazioni e costo, il vantaggio nel civile è proprio l’immediata disponibilità dove serve. L’evoluzione futura che possiamo immaginare di un sistema del genere non è nemmeno paragonabile a quello che può succedere con le linee di terra come GPON che va tanto di moda e che nella visione sul futuro ha il suo forte.
Sicuramente sarà un ottimo servizio anche per le aree coperte da rete tradizionale, performante e meno costosa, in tutti gli scenari di disaster recovery: con quelli, non sempre attivi o almeno non a capacità nominale, potranno fare cose interessanti ma molto dipende dalle soluzioni commerciali che adotteranno.
Ultimo ma non ultimo, immagino una forte opposizione degli operatori tradizionali a far operare SpaceX in zone dove sono già presenti. Le caratteristiche rispetto a tutte le altre forme di internet satellitare, che ricordiamoci esistono da tempo, rendono SpaceX un concorrente più temibile.

In che senso scusa? Il propagation delay della fibra è almeno 50% maggiore di quello di una connessione di tipo Starlink. Sulle altre componenti di delay non mi esprimo perché non conosco tutti i dettagli tecnici, ma non vedo perché a priori Starlink dovrebbe essere peggiore nelle altre componenti.

Perchè la latenza è uno dei parametri che misuri in un link. Secondo l’applicazione può essere più o meno importante. Oggi puoi avere per qualche decina di Euro/mese un collegamento in fibra che ti da 1 gbit di banda utilizzabile, con latenze che ti portano dall’altra parte della rete in 10/20 ms. Col misto rame arrivi a centinaia di Mbit e latenze simili. Molte delle applicazioni cloud portano i datacenter vicini agli utenti riducendo ulteriormente la latenza. Se io ti dessi Youtube a 1 ms di latenza, ma con 1 mbit di banda potresti si e no capire quando il Falcon 9 lascia la rampa. Oltretutto i numeri reali sono molto diversi. Le prestazioni dell’attuale beta di Starlink dicono latenza doppia/tripla rispetto ai valori del fisso, con banda nell’ordine delle decine di Mbit invece che centinaia o migliaia della fibra. Migliorerà dopo la beta e con tutti i satelliti in orbita? Non ci sono dubbi, ma la differenza è comunque incolmabile e peggio ancora sarebbe se puntassero ad un’adozione di massa.
GPON (non è l’unica ma è quella che in Europa la fa da padrone) prevede che una volta sotterrata la fibra tu non ci metta mano per lunghi anni a venire e che possa fare upgrade cambiando apparati negli armadi con costi minimi, quindi nei prossimi anni per le utenze domestiche possiamo aspettarci ulteriori incrementi a parità di costo. Mandare su una nuova generazione di centinaia di satelliti è tutto un altro cinema. Nessuna di queste prestazioni/costo è nemmeno avvicinabile dal servizio di Starlink e la sua velocità di evoluzione non potrà mai essere la stessa.
Sulla performance pura nessuno sceglierebbe mai Starlink, ma ci sta il vantaggio è un’altro. Ne parlava anche Tim Dodd in una diretta, poco dopo che gli avevano attivato il collegamento Gigabit casalingo.

3 Mi Piace

Appunto, é tutto un altro film. Musk ha ripeturo piú volte che Starlink serve a coprire aree non coperte (e non copribili) con la fibra.
Credo vada da sé che la fibra non riuscirà mai a coprire, per evidenti motivi, solo una minima parte del pianeta, al contrario di Starlink.
Tra l’altro non so dove sia il servizio “non avvicinabile” della fibra. Dove abito, in trentino, la mitica fibra arriva a 30/40 mega, ben che vada.
Quindi Starlink lo prenderei al volo!
Se costasse meno, beninteso!

Come per quasi tutti i prodotti tecnologici, probabilmente bastera’ aspettare un po’ per veder diminuire i prezzi.

1 Mi Piace

E la tradizione di dare nomi non convenzionali continua, a meno che non sia un riferimeno sci-fi che non conosco.

1 Mi Piace

In questa fase, con pochi satelliti, la capacita’ della rete e’ limitata. Come verosimilmente limitata e’ la capacita’ produttiva dei dispositivi necessari, in particolare le antenne phased array.

Di conseguenza probabilmente stanno massimizzando le revenues sfruttando l’elasticita’ della domanda, come insegna la microeconomia.

Se posso servire solo 100 clienti alzo il prezzo fino a che non sono disposti a pagarlo solo in 100.

2 Mi Piace

Più di 100 famiglie in Texas avranno il servizio gratuitamente.

Probabilmente è legata a questo meme

2 Mi Piace

Meglio che niente.

7 Mi Piace

12 messaggi sono stati spostati in un nuovo Argomento: Router e impiantistica di supporto per la rete Starlink

Ma i satelliti, almeno gli ultimi lanciati, dispongono già del collegamento laser per comunicare l’uno con l’altro?

1 Mi Piace

Mi sembra di aver letto quelli a partire dal penultimo lancio.

1 Mi Piace

Vista la sua apparizione nello streaming del lancio GPS III 04 direi che ha matenuto il suo ruolo nonostante tutto…

2 Mi Piace