STS-131 - Flight Day 6

sts-131

#1

Dopo le fatiche di ieri, giornata imperniata sulla prima EVA, oggi gli astronauti della missione STS-131 Discovery si sono dedicati prevalentemente al trasferimento del carico del modulo logistico Leonardo.

Tra le altre apparecchiature hanno provveduto alla rimozione ed al trasferimento del rack WORF (Window Observational Research Facility), che verrà poi installato davanti al finestrino del laboratorio Destiny.
Questa apparecchitura è dotata di camere ad alta risoluzione e scanner multispettrali per l’osservazione dettagliata dell’ ambiente terrestre.

Gli astronauti Richard Mastracchio e Clayton Anderson hanno iniziato le procedure per la seconda EVA che si effettuerà domani, procedure che comportano la verifica e la predisposizione di tutte le attrezzature e il trasferimento per la notte nell’airlock Quest, parzialmente depressurizzato.

Nel frattempo i controllori di volo di terra hanno deciso di prolungare di un giorno la permanenza di Discovery sulla ISS, per cui ora lo undockig avverrà Sabato 17 Aprile e la prima opportunità di landing sarà per Lunedì 19 Aprile.

Questa decisione permetterà l’esecuzione del controllo visivo dei rivestimenti termici dello shuttle mentre esso sarà ancora agganciato alla stazione, per cui i dati raccolti verranno inviati a terra dai sistemi ad alta velocità della ISS.
La durata del ciclo di osservazioni sarà maggiore di quella solitamente impiegata con lo shuttle in volo libero.

In effetti si tratterà di calibrare con attenzione i movimenti dei bracci robotici RMS e OBSS per non inteferire con le parti più vicine della Stazione Spaziale, in particolare dei moduli Giapponesi Kibo.

Invece per quanto riguarda l’ispezione focalizzata di eventuali punti a rischiol, essa è stata annullata in quanto le ispezioni del secondo giorno di volo non hanna evidenziato niente di particolarmente interessante.


#2

Domanda: ma se il problema all’antenna Ku si fosse presentato con STS-125, secondo voi avrebbero deciso per un eventuale LON, o avrebbero preso in considerazione altre alternative meno drammatiche?


#3

Io penso: la seconda che hai detto!


#4

Fantascienza mode: Magari si sarebbero interfacciati alla ku-antenna di Hubble per scaricare i dati.


#5

A Smooth Day 6 in Space:

STS-131 High Definition Flight Day 06 Highlights:


#6

tempo addietro, in un’altro post, si diceva che effettuare il controllo del rivestimento termico, con lo Shuttle agganciato alla ISS, non era possibile.
pur se questa operazione risulterà difficile e forse anche un poco azzardata, dimostra comunque come tutto sia possibile fare tutto diversamente dalle procedure standard. Certo questo succede per il problema avuto alla KU-band antenna però sarà sempre un’esperienza utile che potrebbe essere utilizzata in futuro in altre occasioni. :ok_hand:


#7

Non so dove è stato scritto questo ma è una grossa inesattezza in quanto l’ispezione allo scudo con lo shuttle agganciato alla ISS è stata prevista e già effettuata diverse volte come “Focused Inspection” sin dal RTF… Per cui che non fosse possibile e che l’evenienza non sia procedurata sono due inesattezze.


#8

Poi c’è già stata STS-123 che ha fatto la late inspection durante l’attracco, questa volta in pratica faranno uguale.


#9

Esatto, come dimenticare Steve Robinson, che durante STS-114 era andato a recuperare di persona i gap fillers fuoriusciti dalle piastrelle. Più focused di così.


#10

Due fotografie della giornata.