STS-131: si riparte il 5 Aprile

sts-131

#1

Lunedi’ 5 Aprile e’ la data-obiettivo della NASA per il prossimo lancio del programma STS, che vedra’ impegnato Discovery con un equipaggio di sette membri.
La partenza della missione 131 era inizialmente prevista per il 18 marzo, ma il clima eccezionalmente rigido di questi giorni in Florida ha impedito di spostare la navetta nel VAB per ultimare le procedure di assemblaggio. Esistono infatti normative molto severe che vietano di esporre la navetta ed i suoi componenti al freddo intenso, per salvaguardare le varie guarnizioni degli ugelli.

Fonte: NASA


#2

7 membri?! Io credevo che ormai le missioni Shuttle fossero tutte di 5 membri per un motivo ben preciso.

Mettiamo che durante il lancio lo scudo termico subisce un danno e ritengono che un rientro sarebbe troppo pericoloso (vedi disastro del Columbia). Allora tutto l’equipaggio si trasferisfe sulla ISS e lo Shuttle viene fatto rientrate con il pilota automatico. A questo punto un altro Shuttle parte (ci vorranno circa due mesi penso) con sole due persone (pilota e comandante) e va alla stazione a prendere i 5 membri dell’equipaggio della missione precedente.

Io avevo letto (mi pare anche qui sul forum) che la procedura fosse questa…ma se una missione Shuttle porta su 7 persone, poi in un caso del genere come fanno a riportarle giù (partendo dal presupposto che l’orbiter può portare 7 persone e non 9)?

Dove sbaglio?


#3

È pasquetta… magari ci scappa un’altra nostra diretta dell’evento.


#4

Magari… Speriamo bene di riuscire ad organizzarci :slight_smile:


#5

A parte STS-131 le altre missioni in programma sono tutte di sei membri.
L’ultima missione con cinque membri di equipaggio risale al 2001.
Una eventule missione di soccorso prevede quattro membri.
Lo shuttle può riportare a terra 11 persone.


#6

In versione Minivan… :stuck_out_tongue_winking_eye:


#7

ah ecco, mi era sfuggito il “piccolo dettaglio” delle 11 persone :flushed:

Pazzesco…ci sarebbero seggiolini ovunque…proprio un minivan come dice Biduum :stuck_out_tongue_winking_eye:

grazie a faustod per la risposta :slight_smile:


#8

Inoltre da un certo numero di missioni a questa parte e fino al termine del programma (escludendo STS-133) non esistono più le missioni di soccorso LON le quali sono state incorporate nella missione direttamente successiva del programma che partirebbe con payload completo ed equipaggio ridotto.


#9

Tanto per dire una stupidata…:
…si potrebbe terminare alla grandissima il programma shuttle, con l’ultimo volo in programma facendo rientrare la navicella (e dimostrando quindi che si puo’) con “il pilota automatico” (valutando naturalmente in primis la fattibilita’ in termini di sicurezza per l’equipaggio…).
Lo so, lo so, e’ una stupidata ma sarebbe bello…un addio con i controfiocchi ed un grande spot per la nasa!!!

Anche perche’, correggetemi se sbaglio, questo rientro in automatico non e’ mai stato (per fortuna…) effettuato in realta’, no?
E poi mi chiedevo, ma se lo shuttle e’ in grado di atterrare automaticamente, puo’ compiere anche il percorso inverso (il decollo) completamente senza l’ausilio dei piloti, fino al parcheggio in orbita? Immagino di no, naturalmente…


#10

E i sei o sette astronauti rimasti a piedi? Li fai rientrare a due alla volta con delle Soyuz in più? non pensi sia un pò costoso (e completamente inutile) come spettacolo?


#11

Lo scopo sarebbe veder partire la LON STS-335, già prevista e pronta solo in caso di problemi alla STS-133.
Salirebbe con i 4 astronauti ed un giro bonus di un MPLM per ricaricare la Stazione dopo che i sette naufraghi hanno saccheggiato per un paio di mesi la cambusa di bordo…

Sì, sarebbe un bello spettacolo e l’unica possibilità di aggiungere un volo aggiuntivo della navetta USA.


#12

Mi rendo conto di essere un arido pragmatico, ma l’utilità della missione (al di là dell’Exploit astronautico) non sarebbe all’altezza dei rischi che inevitabilmente corrono gli astronauti ogni volta che si fa partire uno Shuttle. Logicamente parlo di una LON fatta intenzionalmente, solo per dimostrarne in termini reali la fattibilità.


#13

L’obiettivo è di coprire tutti i lanci fino alla fine. Il problema mio è che lavorando a turni con reperibilità, le feste comandate sono calamite di lavoro.
E poi c’è la mia ragazza che probabilmente vorrà andare ad imbottigliarsi nel traffico da qualche parte.
Tricky. Vedrò di gestire la cosa.


#14

Ieri sera abbiamo testato la buona affidabilità dei backup studios. Qualcosa si può inventare :wink: