Traduzione di spacewalk

So che non sei il primo ad usare il termine, ma mi fa venire i brividi ogni volta che lo leggo… Chiamiamole “attività extraveicolari” che è molto più corretto.

Spacewalk ancora ancora, ma quello che fanno là fuori è tutto tranne che una passeggiata :slightly_smiling_face:

3 Mi Piace

Battaglia persa,
Space Adventures Inc., “l’azienda americana dello spacecommerce americano col gergo amerisemprecano”, così propone l’EVA sulle sue pagine:


[…]

Non correggere chi scrive, correggi il dizionario: passeggiata spaziale è neologismo indicante attività extraveicolare accidentalmente omonimo della frase assurda passeggiata spaziale.

Buon pro…

È vero che passeggiata, o camminata spaziale è la traduzione corretta di spacewalk, che piace tanto anche a NASA, ma anche io sono d’accordo nell’elevare un attimo il concetto e optare per attività extraveicolare, visto che possiamo scegliere. Soprattutto sul forum e nelle attività di divulgazione. Poi con gli amici si può chiamare come si vuole.
“Non correggere me, ma il dizionario” mi sembra un po’ eccessivo. :sweat_smile: Più si usa il termine “attività extraveicolare” più l’altro cadrà in disuso e arriverà il momento in cui il dizionario verrà corretto, aiutiamo il processo. :slightly_smiling_face:

7 Mi Piace

@LuckyFive ha corretto il post usando “le prossime uscite” che trovo una soluzione eccellente a cui non avevo mai pensato, per non essere troppo tecnico con EVA ma anche evitare la terribile “passeggiata”

PS: non trovo niente di male in spacewalk, è la traduzione italiana il problema. Walk significa camminata, che ha tutta un’altra accezione. Se dovesse essere passeggiata sarebbe stroll…

2 Mi Piace

Non ho capito perche’ vi da cosi’ fastidio spacewalk in contesto colloquiale ed EVA in contesto piu’ tecnico. Non mi fa impazzire ne’ nel bene ne’ nel male, pero’ so che dato che chi fa le spacewalk usa quella lingua, “resistance Is futile” (cit.)

Poi, visto che spacewalk e passeggiata spaziale o passeggiata lunare sono usate ampiamente nelle pagine wikipedia in Inglese e in Italiano non andate a vandalizzarle (scherzo). Ho provato a farmi tradurre quella russa e anche li usa l’odiato termine, ma forse e’ colpa del traduttore di Chrome.

Io se dovessi mettermi l’elemetto farei piuttosto un’altra battaglia. Sarebbe opportuno che i neologismi fossero simili se non uguali in tutto il mondo. Sarebbe anche carino che coniandoli si evitassero regole di pronuncia ed elementi che ne rendano piu’ difficile l’utilizzo in altre culture. La precisione del termine deriva da quanto e’ selettivo e universale, non da come e’ composto. Pero’ a chi conia nuovi termini possiamo chiedere di renderli usabili facilmente per tutti.

Come Italiani non rischiamo la sudditanza culturale, accontentiamoci che utilizzino il nostro alfabeto e il 60% dei termini in Inglese siano derivati dal latino (ma per quelli tecnici anche di piu’, e sono in aumento).

A proposito, buona parte dei termini scientifici e’ costruito accoppiando due termini piu’ semplici e poco selettivi, in latino o greco. Ora la cultura dominante e’ l’inglese, ma il principio e’ lo stesso.

Abbiate pietà moderatori, non resisto… :grin:

Buzz.translate vs translate.Golia

Google l’ha già fatto

Tecnicamente è vero, è l’uso che fa il dizionario, non il contrario
Può cambiare ancora… forza Buzz, FA è con te!

E se facessimo un concorso d’idee per trovare un logismo più facilmente popolare di attività extraveicolare e insieme corretto (abbastanza corretto)?

  • lavoro fuori portello?
  • sortita in tuta da vuoto?
1 Mi Piace

Sono terminologie inglesi e tali vanno considerate.
In italiano non vanno tradotte letteralmente .

Provate a tradurre in italiano “raining cats and dogs” e poi mi dite!

1 Mi Piace

È la stessa cosa di landing=atterraggio.

Land=terra non pianeta Terra. Un atterraggio rimane tale per qualsiasi terreno extra-Terrestre ma noi abbiamo coniato il ridicolo allunaggio. Mentre andrebbe chiamato atterraggio sulla Luna=Moon landing.

4 Mi Piace

Per non parlare di ammartaggio, ecc. :nauseated_face: :face_vomiting:

Anche se allunaggio in senso di luna generica e non Luna (di Terra) all’orecchio (almeno al mio) risulta ancora tollerabile. :wink:

Chi ha vissuto l’era Gemini e Apollo sa che allunaggio non era un termine tecnico, ma il compiersi di un sogno; era una metà, un punto oltre il quale il mondo avrebbe avuto una svolta epocale (cosa che, ahimè, la realtà smentì). Quindi non critichiamo allunaggio. Ma non creano altri …aggi, questo si.
Poi per l’uso di attività-extraveicolare, sempre meglio questo rispetto qualsiasi arzigogolo linguistico.

2 Mi Piace

Sei uno dei due ultimi uomini che camminano sulla luna, sai che non volerai più nello spazio, puoi anche cantare e ballare.

Piove a catinelle.

Il punto è quello. Una traduzione trasporta il significato, anche se non letterale. “Passeggiata spaziale” snatura il significato.

6 Mi Piace

Concordo.
.

Attivita’ extraveicolare non si applichera’ quando gli astronauti usciranno da edifici invece che da veicoli.

Serve qualcosa che dica attivita’ all’esterno + nello spazio.

Mmm… come direste attivita’ all’esterno? Un termine semplice e colloquiale ma che voglia dire quello?

Passeggiata va bene?

Ripensandoci bene, passeggiata spaziale per me va benissimo, e’ piu’ mirato delle alternative.

E’ pure piu’ mirato dell’inglese perche walking e’ legato all’atto di camminare che a zero g non si applica, mentre passeggiata non necessariamente.

Se no trovate un altro termine che significhi attivita’ all’esterno di edifici e veicoli, ma semplice e diretto, non involuto, non un espertismo inutilmente complesso.

Uscita spaziale?

A due o in solitaria? :rofl:

1 Mi Piace

Ma passeggiata in italiano significa attività motoria molto rilassata e agevole… In inglese “stroll”.

Non ha niente a che vedere con l’andare all’esterno nell’ambiente più ostile a cui si può pensare, per fare attività di lavoro molto intenso.

Bisognerebbe chiedere a quelli delle stazioni antartiche come le chiamano quando vanno fuori dalla base :grin:

2 Mi Piace

Stroll mi piace un sacco.

Se fanno una petizione per chiamare le EVA “spacestroll” la firmo.

Anche perche’ la canzoncina lunare di Cernan e Schmitt per me e’ uno degli episodi piu’ emblematici della conquista dello spazio, che personalmente mi emoziona anche piu’ del “giant leap”. Dopo miliardi di anni di nulla da sasso morto, la vita e le canzoni di questi bipedi canterini finalmente sbarcano sulla pallida e solitaria Luna.

Ci vorra tempo ma le cose non torneranno mai piu’ come prima per il nostro satellite, la vita trova sempre un modo.

Noi siamo sia la vita che il modo.

E proprio il fatto che l’ambiente sia un po’ piu’ ostile che un parco in Maggio, rende la simbologia piu’ potente.

Ok, mi ricompongo.

1 Mi Piace

Anch’io sono dell’avviso che non ci sia in fin dei conti niente di detrimente nel termine, oramai è stato inventato così decenni fa e credo che non ci sia un motivo forte per imporre un cambio. chiamarlo attività extraveicolare, lavoro spaziale, operazioni esterne…ok ma si sa cosa si intende e lo scopo del linguaggio è quello