Trovato il lander Beagle 2 su Marte

se è praticamente dove doveva essere chissà perchè ci hanno messo oltre 10 anni per vederlo

Perché era distante 5 km dal punto previsto, e se tu consideri un cerchio di raggio 5 km hai 78km2 da guardare, e poiché…

Le piccole dimensioni di Beagle 2, meno di 2 metri quando completamente dispiegato, hanno significato una ricerca non facile, al limite della risoluzione delle fotocamere in orbita intorno a Marte.

E non é che hai una mappa zoomabile in HD, hai milioni di fotografie…

Wow, significa che il sistema di atterraggio ha funzionato come doveva! Direi che chi lo ha progettato 20 anni fa ora sta tirando un bel respiro di sollivevo! :ok_hand:

In effetti UKSA ha fatto notare che, con questo ritrovamento, UK diventa la terza nazione ad avere fatto atterrare un veicolo su Marte.

Vero. Però se proprio dobbiamo dire le cose come stanno finora solo la NASA è riuscita a far atterrare sonde che funzionavano :smiley: :kissing_smiling_eyes: (escludendo i 14.5 secondi in cui ha funzionato il lander di Mars 3, che non so se si possa proprio chiamare un successo)

Cresce il rammarico per la perdita di Beagle 2. L’atterraggio fu perfetto così come gran parte delle successive operazioni di attivazione.

http://www.space.com/34685-europe-beagle-2-mars-lander-images.html

È per questo che Schiaparelli si è splattato!
Mi immagino la scena: “questo era il design del lander di Beagle 2, che si è schiantato… Dobbiamo assolutamente fare qualcosa di completamente diverso!” :stuck_out_tongue_winking_eye:

:stuck_out_tongue_winking_eye:

In effetti…

Però a essere pignoli Beagle 2 era un progetto interamente britannico, non di ESA. Comunque, peccato per Beagle 2. In un altro articolo ho letto che sarebbe teoricamente possibile che il lander sia riuscito a compiere misurazioni, ma a causa della mancata liberazione dell’antenna non abbia potuto trasmettere… C’è addirittura chi suggerisce che sia ancora attivo, in quanto i pannelli solari dispiegati potrebbero essere sufficienti a fornire energia…

Magari ha scoperto una forma di vita marziana, ma non può comunicarcelo (e qui inizia il misterico) :grin:

In pratica il mancato dispiegamento del quarto e ultimo pannello solare ha impedito il funzionamento del sistema di comunicazione.

http://beagle2.our.dmu.ac.uk/

Ipotizzando che sia atterrato correttamente, ed avrà le batterie cariche per via dei pannelli dispiegati, chissà se é possibile mandargli qualche comando di apertura ulteriore

C’è una nuova lesson learned da questo fallimento. Almeno un sistema di comunicazione radio dovrebbe essere il primo esposto durante l’eventuale apertura di un veicolo atterrato. Una missione può proseguire con una disponibilità ridotta di energia elettrica, ma non senza le comunicazioni radio.

E in effetti Schiaparelli ha trasmesso continuamente durante la discesa, quindi l’antenna era in vista dei satelliti-relè.
edit: d’altra parte Schiaparelli non doveva dispiegare pannelli solari.

osservazioni di estrema importanza