Una giornata spaziale

sono appena rientrato da una giornata… spaziale!
ho fatto una visita dalla mattina alla sera a londra (grazie, compagnie low cost!) per il pranzo annuale degli autori della Praxis
ora me ne vado a formire perche’ sono sveglio dalle 430… ma domani vi racconto!

Mi sa che hai passato più tempo in aeroporto che al pranzo …
Cmq l’effetto “veglia” si vede tutto … :-"

Eccomi qua finalmente riposato…
come dicevo la giornata e’ stata un’occasione interessante per conoscere un po’ di autori e staff della Praxis tra cui Brian Harvey e John Mason (entrambe persone squisitissime), Clive il “patron” della casa editrice, Rex Hall della BIS, Bert Vis, John Catchpole, Ben Evans ed altri.
Tra le varie chicche circolate al pranzo, oltre ad una quantita’ smodata di vino (italiano) che ha messo a dura prova la mia comprensione dell’inglese, le bozze dello space annual 2008, la traduzione in cinese (!) del libro sulla Soyuz di Rex Hall e le bozze di Robotic Exploration Vol 1 (un mattone di quasi 600 pagine che mi sono riportato sul suolo patrio nello zaino).
Ho colto l’occasione per qualche interessante chiacchierata sui programmi spaziali russi e sovietici con Brian, Rex Hall e Bert Vis.
per completare la giornata, visita al British Museum e passaggio rapidissimo allo Science Museum (il ristorante cubano dove si e’ tenuta la cena era a 10 minuti di distanza) per qualche foto alla sua collezione astronautica (huygens e beagle 2 in primis che non c’erano alla mia ultima visita nel 2000).

per fortuna no. anzi, al ritorno il trenino che ci riportava a stansted si e’ rotto e sono arrivato oltre la chiusura del check in… ho giurato che non avrei mai piu’ parlato male delle nostre ferrovie nord…
da notare che sono partito da Bergamo sotto la pioggia e ritornato sotto il diluvio, mentre la cappa di nuvole si e’ aperta solo… sopra la manica! a Londra c’era un bel sole… il mondo va alla rovescia!

:scream: :scream: Azz… si prevede un opera da 1800 pagine … non vedo l’ora di averla tutta tra le mie manine ansiose … :smiley:

Ed ora una superchicca: qualche anteprima di Robotic Exploration

Un mio amico che vola spesso con compagnie low cost dice spesso che, invece di parlare astrattamente di Europa unita, sarebbe opportuno fare un monumento all’unificatore dell’Europa: Christy Ryan.

Paolo Amoroso

Bellissimo Paolo!
Immagino che queste siano davvero grandi soddisfazioni!
E grazie per le tue belle immagini.

Ma quanti volumi saranno? 2 o 3 ?
Paolo si preannuncia veramente un’opera monumentale e per di più riguardo un argomento sul quale almeno a me (si noti che a 13 anni ero andato alla mi libreria a chiedere se esistesse un’opera del genere) non sono note pubblicazioni specifiche. Veramente ambizioso
Sappi che comunque anche io comprerò la tua nuova opera visto che quella vecchia già la posseggo e ne vado molto orgoglioso.

Conoscevi questo sito?
http://www.bernd-leitenberger.de/raumsonden.shtml
Anche se è in tedesco lo trovo veramente ottimo (tantopiù che Systrano lo traduce abbastanza bene in inglese)

Grazie 1000! Alla fine saranno 3 volumi. ieri scherzando ho dovuto promettere al capo della Praxis che non saranno di piu’. Finora l’unico libro veramente completo (almeno fino al 1986, data della pubblicazione) sull’argomento era “Solar System Log” di Andrew Wilson. Piu’ recentemente e’ uscito “Deep Space Chronicle” di Siddiqi, che trovi in pdf http://history.nasa.gov/monograph24/Table%20of%20Contents.pdf

Grazie Paolo! Veramente una chicca queste fotine! :smiley:

Grandissimo Paolo!!! Caspita ben tre volumi di circa 600 pagine l’uno!!! Sarà l’ENCICLOPEDIA dell’esplorazione robotica!!! Non aspettiamo che l’uscita!! :wink:p.s. Ho finito di leggere “Lunar Exploration”… un CAPOLAVORO!!! :-({|=

Caspita Paolo, non vedo l’ora che sia pubblicato, per averlo nella mia biblioteca.