Voyage 2050

#1

L’ESA ha lanciato un nuovo Call for White Papers alla comunità scientifica, per il prossimo piano scientifico a lungo termine, chiamato Voyage 2050. Il piano riguarda le missioni da fare tra il 2035 e il 2050, ed e’ quindi il successore del programma Cosmic Vision.

Il comunicato si trova qui:
https://www.cosmos.esa.int/voyage-2050

2 Likes
#2

mi sembra praticamente impossibile prevedere la nostra capacità tecnologica a distanza oltre 30 anni… vediamo che proposte nasceranno

#3

Il 2035 non e’ mica cosi’ lontano, visti i tempi di sviluppo delle missioni…!
Se consideriamo che tutte le 3 missioni L previste per Cosmic Vision sono gia’ state decise, qualsiasi nuova Large Mission deve andare necessariamente in Voyage 2050.
Teniamo conto che LISA e’ programmata per il 2034, ovvero giusto 1 anno prima dell’inizio di questo programma…

1 Like
#4

Già. Tanto per aggiungere dati: teniamo conto che BepiColombo, partita da poco, era una missione che faceva parte del programma Horizon2000+, addirittura il predecessore della Cosmic Vision… Purtroppo i tempi di sviluppo delle missioni si misurano in decenni, non anni…

Poi, credo che il “white paper” identifichi solo le priorità scientifiche, non le missioni specifiche. Come è stato fatto per la Vision ci saranno varie call distribuite nei prossimi decenni che decideranno quali sono le missioni selezionate, anche in base al budget ESA.

1 Like
#5

Esattamente: i white paper sono per individuare le priorita’, e far coagulare delle idee in dei progetti di massima. Cito dalla call:

White Papers are not proposals for specific missions; they should rather argue why a specific scientific theme should have priority in the Voyage 2050 planning cycle. At the same time, and to ensure realism in the resulting Programme, applicants should briefly illustrate possible mission profiles.

4 Likes