Web serie "Beyond"

Segnalo questa web serie ideata da ASI per Corriere TV con puntate molto brevi in cui Luca spiega la scienza a bordo della ISS con sketch teoricamente divertenti.

Qui la prima puntata:

6 Mi Piace

É un maledetto genio :rofl:

Anche in podcast

1 Mi Piace

Non apprezzi l’ironia? :grin:

1 Mi Piace

L’idea è carinissima, ma la prima puntata non mi ha fatto proprio ridere.
Magari si ripigliano eh.

3 Mi Piace

lol :rofl:

1 Mi Piace

E’ uscito il secondo episodio: “Palestra”

4 Mi Piace

Terza puntata. “Riciclo”

3 Mi Piace

Intanto sul canale Youtube di ASI sono comparse le prime due puntate. Le embeddo qui anche perché con il mio browser i video di Corriere TV non si vedono.

Comunque gli sketch non fanno molto ridere, ma Luca è un grande attore!

3 Mi Piace

sketch simpatici, ma quanto a far ridere, in effetti… :smile: :stuck_out_tongue_winking_eye:

1 Mi Piace

Io alla terza puntata comincio a pensarla come Veronica :sweat_smile:

2 Mi Piace

Però “guardiamo Aquaman” mi ha fatto ridere :joy:

Se posso permettermi di dire la mia, credo che non facciano ridere a voi (non mi metto io di mezzo e adesso vi spiego il perché) che di Spazio con la “S” maiuscola ne masticate a tonnellate ogni giorno (io sono solo un umile appassionato/esaltato che guarda tutto ciò che appare in questo Forum con stupore senza capire nulla), mentre per il “comune pubblico” non addetto ai lavori che segue queste puntate e che sente parlare per la prima volta di spazio e dei suoi problemi connessi queste cose possono sembrare veramente ridicole. Il tutto poi lo si capisce proprio dal fatto che a fine puntata viene sempre messa la spiegazione scientifica di ciò che si è visto. Inoltre bisogna considerare che la caratterizzazione dei personaggi ricalca al 100% lo stereotipo delle nazionalità rappresentate (l’americano “sborone”, il russo bonaccione e un po’ imbranato, etc).
Io almeno la vedo così.

1 Mi Piace

Per quanto mi riguarda non credo si tratti della questione Spazio, quanto del tipo di ilarità. Per dire, Fantozzi non mi fa ridere, Aldo Giovanni e Giacomo si. La stessa questione degli stereotipi mi fa venire l’orticaria, ma sono gusti personali.
L’importante è, come dici tu, far fare un sorriso alla maggior parte delle persone e dare le spiegazioni scientifiche del caso. È stata una buona idea.

2 Mi Piace

Ecco, vedi, eppure (pur concordando quasi completamente con il tuo pensiero, in qualche raro caso anche Fantozzi mi ha fatto ridere) il personaggio di Paolo Villaggio viene considerato dalla stragrande maggioranza degli Italiani una macchietta perfettamente riuscita, probabilmente proprio perché ricalca lo stereotipo dell’italiano medio sottoposto alla schiavitù dell’ufficio, alla gelosia del collega di lavoro, al desiderio di rivalsa nei confronti del prepotente di turno, etc. etc. etc.
E’, sostanzialmente, una questione di punti di vista; a chi si rivolge questa web serie? Quale è il target degli spettatori? Noi che sappiamo che il mal di spazio è un problema fin dal tempo di Frank Borman e Rusty Schweickart oppure la casalinga di Voghera che vede per la prima volta un italiano dentro un tubo che vola nello spazio?
P.S. Lo so che Parmitano non è al suo primo volo, ma facciamo finta che la suddetta casalinga non abbia mai sentito parlare di italiani nello spazio come succede con la maggioranza delle persone.

Infatti si rivolge anche a me, ma proprio perché lo sento vicino mi fare stare male. È il tipo di comicità, a prescindere dal tema. C’è chi è più sensibile ad una comicità tipo Totò e chi a una tipo Tropic Thunder o battute alla Marvel.
Ma ripeto, questione di gusti, sono stati bravi.
Magari è un mix fra le due cose, il tema trattato e come è stato reso comico.

1 Mi Piace

A mio avviso vogliono fare divulgazione strappando un sorriso, non necessariamente far ammazzare dal ridere. Di solito, gli astronauti, tendono ad essere molto “istituzionali” e queste gag,forse, vogliono avvicinare al cittadino il mondo della ISS. Ho immaginato per un attimo Parmitano coi The Jackal: sarebbero stati forti.

1 Mi Piace

È proprio questa la cosa che non mi fa ridere e trovo molto trash…

E io sono tra quelli che ama Fantozzi

1 Mi Piace

Non dovrei essere io a dirlo, è una cosa da scienza di base, il calcolo statistico. Statisticamente, a quanti in Italia fanno ridere gli stereotipi che ho indicato? Io scommetto che è tutta qui la risposta, quando sono stati “creati” questi sketch hanno preso gli stereotipi più comuni per avere l’audience maggiore possibile.
E poi ripeto, molto probabilmente chi conosce come stanno veramente le cose e i caratteri degli astronauti sa che, appunto, quelli rappresentati sono degli stereotipi e quindi automaticamente li rifiuta.

Vado leggermente OT: peró spesso é sugli stereotipi che si basa la comicità. Penso a Zelig, ad Antonio Ornano con le sue storie della moglie rompiscatole che a me fanno smascellare dal ridere. Ad essere pignoli uno potrebbe dire che é un maschilista ma si sa che si fa per scherzare e nessuno se la prende. Poi certo, c’é la comicità alla MrBean, che forse é più trasversale. Chiuso OT