WFIRST diventa il Nancy Grace Roman Space Telescope

Notizia di oggi:

https://www.nasa.gov/press-release/nasa-telescope-named-for-mother-of-hubble-nancy-grace-roman

Sono molto contento che questo nuovo telescopio prenda il nome della “mamma di Hubble”, si addice alla missione perfettamente secondo me e sono convinto che la missione la onorerà egregiamente.

Inoltre, ora sarà senz’altro più difficile per l’amministrazione amaricana cancellare la missione, che non può essere altro che un punto positivo.

4 Mi Piace

Vuoi dire che gli hanno cambiato nome per confondere Trump?

2 Mi Piace

No, è che cancellare questa missione non significherebbe più soltanto cancellare il telescopio per indagini ad infrarossi ad ampio campo, sintetizzabile in una sigla (WFIRST), ma vorrebbe anche dire cancellare la missione dedicata a Nancy Grace Roman.

Da un punto di vista mediatico e di opinione pubblica l’impatto sarebbe ben diverso.

1 Mi Piace

Sono capitato su questo ottimo articolo di qualche giorno fa.

https://www.nasa.gov/feature/goddard/2020/ground-system-for-nasa-s-roman-completes-major-review

Mi pare che spieghi in modo semplice in cosa questo strumento sara’ rivoluzionario, e devo dire che da non esperto sono rimasto colpito.

Stessa risoluzione di HST ma con un campo visivo 100 volte maggiore. Stando all’articolo un survey che HST ha fatto in 21 giorni potra’ essere portato a termine in mezz’ora. Per la pesca a strascico dicono che e’ 1000 volte piu’ veloce di Hubble. 20 petabytes di raccolta nel corso della missione primaria quinquennale.

E, cosa molto promettente, tutta questa massa immensa di dati verra’ messa in rete a disposizione di chiunque voglia farci ricerche, analisi, ealborazioni o andare a spigolare con la sua intelligenza naturale, in modi nuovi e non previsti. Non e’ solo una questione di risoluzione assoluta, il cosmo e’ enorme, e’ anche questione di quantita’. Puoi avere tutta la risoluzione che vuoi ma se ti perdi un fenomeno perche’ non stavi guardando in quella direzione in quel momento e’ come non averla. Un telescopio potentissimo puo’ essere come guardare l’oceano con un microscopio. Potresti non vedere mai una balena. Ci vuole visione di insieme, statistica, tante tante immagini. Magari molti fenomeni non verranno identificati subito ma se sono accessibili in rete sara’ sempre possibile per chiunque andare a cercare conferme e maggiori informazioni sulle nuove scoperte nei dati raccolti precedentemente.

Da profano mi aspetto tante scoperte e tanta conoscenza. Correggetemi se sono aspettative mal riposte.

7 Mi Piace