[2018-12-03] Falcon 9 Block 5 | Spaceflight SSO-A

block-5
falcon-9

#111

Il primo stadio è ora orizzontale.


#112

Sei giorni solo per rimetterlo in verticale mi paion tanti. Forse, visto che è il primo booster che compie un terzo volo avranno voluto valutare alcune cose prima del trasporto.


#113

Altri video del lancio.


#114

E vengono lavorate dal pieno in titanio…


#115

Io ricordo una stampante 3D per materiali metallici in un vecchio video / live della SpaceX, ma è possibile che per quelle realizzate in titanio abbiano cambiato totalmente il processo produttivo…


#116

Mi pare siano fuse direttamente. Processo non facile, va fatto sotto vuoto perchè il titanio fuso (a 1700 °C, mica pochi) reagisce praticamente con tutto. Però si fa dagli anni '70.


#117

Non sono esperto di materiali, ma “Casting” vuol dire anche “colata” quindi non credo che siano 3D Printed


#118

Credo che la produzione con stampa 3d sia stata usata per quelle in alluminio, sostituire poi con quelle in titanio.

Ho trovato un articolo che parla di come si lavora il titanio. dal pieno.

Per il casting invece ho letto sul sito della Alba ind. che è una tecnica difficile da applicare perché il titanio è molto reattivo quando fuso e poco incline a riempire bene tutte le parti dello stampo.

Sto cercando di capire bene come sono realizzate le grid fin ma non trovo nulla il rete.


#119

Chissa’ di che colore saranno questi booster dopo il decimo lancio…


#120

La vela solare è stata dispiegata.


#121

Non solo l’Orbital Reflector (la Spada di Daitarn) ha qualche problema di tracking, ma anche molti altri satelliti rilasciati durante il lancio di SSO-A sono affetti da queste difficoltà. Sembra proprio che il tracking sia più difficile del previsto nei lanci con così tanti payload.


#122

Aggiornamenti sulla Spada di Daitarn.
OR_StatusReport_011719 (1).pdf (73,6 KB)
In pratica non possono avere i tle perche il NORAD è fermo ( o almeno non rilascia TLE ) e non possono sguainarla fino ad approvazione delle autorità preposte. Shutdown.

Ma comunica e sta bene. Quindi Daitarn sta usando i miracle blade al momento.


#123

:joy: Grazie!


#124

Ehm… Pare che sia il satellite contenenti le ceneri delle persone (Elysium Star 2) che il satellite Enoch, il vaso canopo d’oro con le ceneri di Robert Henry Lawrence Jr. non si siano staccati dal Lower Free Flyer di SSO-A. :sweat_smile:

Non c’è pace per le anime.

https://planet4589.org/space/jsr/latest.html


#125

Non mi voglio sbilanciare e preciso che questa è solo una mia speculazione, ma secondo me non li hanno rilasciati di proposito, in accordo con i proprietari dei satelliti stessi, in quanto privi di sistemi di comunicazione e troppo piccoli per essere individuati ed identificati con facilità una volta mischiati ad altri sessanta satelliti. Alla fine dei conti, cosa cambierebbe intanto? Così forse rientreranno un po’ prima in atmosfera ma il piano penso che sia stato comunque quello.


#126

Anche no, il piano era:
After the Elysium spacecraft is deployed, you will receive a certificate attesting the success of the launch, including the official spacecraft tracking ID assigned by the North American Aerospace Defense Command (NORAD).
E poi
The Elysium Memorial spacecraft will be deployed in a Sun-synchronous orbit, ensuring it will pass over every location in the world during its journey among the stars. For about 2 years, our memorial spacecraft will respectfully and peacefully orbit the Earth. Family and friends will follow this journey using our free iOS/Android mobile app, enhancing the overall personal connection and experience. Eventually, in a last poetic moment, the spacecraft will harmlessly reenter the Earth’s atmosphere, blazing as a shooting star.


#127

A questo punto l’unica cosa che possono garantire è il rientro nell’atmosfera.


#128

Sicuro, anche se hanno in vendita il pacchetto per la Luna in partenza questa estate!


#129

Un avvocato riuscirebbe perfettamente a dimostrare che la missione è stata un successo completo utilizzando le cose scritte in quelle frasi.

I cubesat d’altronde sono stati immessi in orbita (deployed può voler dire anche solo quello), sono stati lanciati con successo e hanno anche un NORAD ID, che semplicemente non indica un solo oggetto ma più di uno attaccati (Questo succede ad esempio quando un satellite viene lasciato attaccato volontariamente, ad esempio, all’ultimo stadio di un razzo).