[2019-05-30] Proton-M/Briz-M | Yamal-601

#1

Data e stato del lancio

Data di lancio 2019-05-30 19:42:00 CEST
(2019-05-30 17:42:00 UTC)
Finestra di lancio 2019-05-30 19:42:00 CEST → 2019-05-30 19:42:00 CEST
(2019-05-30 17:42:00 UTC → 2019-05-30 17:42:00 UTC)
Stato attuale GO
Meteo n.d.
Hashtag n.d.

Dettagli rampa di lancio

Centro di lancio Bajkonur Cosmodrome, Republic of Kazakhstan (KAZ)
Pad 200/39 (200L), Bajkonur Cosmodrome, Kazakhstan
:earth_africa: Google Maps

Lanciatore

Vettore Proton-M/Briz-M
Wiki: 1
Produttore n.d.
Fornitore servizi di lancio Chruničev State Research and Production Space Center (KhSC)
Info: 1 Wiki: 1

Missione Yamal-601

Tipo Communications
Carichi paganti n.d.
Committenti Gazprom Space Systems (OAO)
Info: 1 Wiki: 1

Video e altro materiale informativo

Info n.d.
Video http://online.roscosmos.ru/

Ultimo aggiornamento: 2019-05-23T12:30 CEST
Fonti: LaunchLibrary API via astronautibot 3.0

#3

Yamal-601 è un satellite geostazionario per comunicazioni della Gazprom Space Systems.

1 Like
#4

Roscosmos e Garprom Space System informano che la seconda, a Cannes, ha firmato un’accettazione preliminare del satellite realizzato da Thales Alenia Space.

In sostanza il satellite Yamal-601 è completato. Eccolo:

Il satellite, realizzato sulla base di un contratto del 2014, è basato sulla piattaforma Spacebus 4000C4 ed è dotato di 18 transponder in banda C, 19 in banda Ku e 26 in banda Ka puntati sulla Russia. Al lancio peserà più di 5 tonnellate.
Rimpiazzerà Yamal-202 posizionandosi in GEO a 49° EST e offrirà una copertura di Europa, Medio Oriente, Nord Africa nonché Sud e Sudest asiatico.

https://www.roscosmos.ru/26261/
http://kosmos.gazprom.ru/press/news/2019/04/456/
https://www.thalesgroup.com/en/worldwide/space/press-release/thales-alenia-space-build-yamal-601-satellite-gazprom-space-systems

#5

Oggi (24/04) dagli stabilimenti Khrunichev di Mosca è arrivato a Bajkonur il Proton-M che lancerà Yamal-601. Nei prossimi giorni si effettuerà l’assemblaggio.

http://www.khrunichev.ru/main.php?id=1&nid=3695
https://www.roscosmos.ru/26315/

I “pezzi” sono questi:

Credit: Khrunichev

http://www.khrunichev.ru/main.php?id=1&nid=3691
https://www.gazprom-spacesystems.ru/ru/news/9021/

#6

Incrociando le informazioni pubblicate da Gazprom e Khrunicev vieniamo a sapere che:

  • Il 27 aprile scorso il satellite è arrivato a Bajkonur a bordo di un aereo da trasporto AN-124 della Volga-Dnepr Airlines.

  • Durante la seconda settimana di maggio è iniziato l’assemblaggio del Proton ed è stato rifornito l’upperstage Briz-M con propellenti e gas compressi.

  • Poco dopo, sempre la settimana scorsa, si è svolto il fit-check del satellite rispetto all’adattatore da collocare sul Briz-M. Il test ha confermato la compatibilità meccanica ed elettrica dei due sistemi.

  • Il 14 maggio Yamal-601 è stato rifornito di propellenti.

  • Dopo ulteriori test elettrici il satellite è stato portato nella sala di assemblaggio payload, dove il 17 maggio sono iniziate le operazioni per unirlo al Briz-M e rinchiuderlo nell’ogiva. Ci sono ragioni per credere che queste attività si svolgano sito 254 dove tra una Sojuz e una Progress si sono visti in giro dei fairing non compatibili con il razzo Sojuz:

Putroppo non ci sono immagini a confermarlo. Quelle a corredo delle notizie sono d’archivio (Архивное фото).

Non è ben chiaro cosa ci sia di “segreto” in un satellite per telecomunicazioni (non militare) :thinking:

Fonti:
https://www.roscosmos.ru/26351/
https://www.roscosmos.ru/26357/

http://www.khrunichev.ru/main.php?id=1&nid=3702
http://www.khrunichev.ru/main.php?id=1&nid=3703

https://www.gazprom-spacesystems.ru/ru/news/9030/
https://www.gazprom-spacesystems.ru/ru/news/9036/

EDIT: Del resto è anche abbastanza strano che l’operatore Gazprom Space System abbia sulla sua home in bella evidenza dei link ad account social (twetter e facebook) che non esistono :thinking:

https://www.gazprom-spacesystems.ru/
https://www.facebook.com/kosmosgazpromen/
https://twitter.com/kosmosgazprom

2 Likes
#7

Finalmente arriva qualche vera immagine di Yamal-601 e del relarivo Proton-M.

L’occasione è il completamento dell’integrazione dell’“upper composite” ossia l’insieme upperstage Briz-M+satellite+ogiva. Eccolo:

Queste foto, tra l’altro, chiariscono i dubbi sul luogo dell’assemblaggio, che non è il Sito 256, come avevamo ipoteticamente fantasticato (dove comunque rimane il mistero del fairing non-Soyuz da risolvere), ma l’edificio 92A-50 dove vengono comunemente preparati i payload lanciati dai Proton di ISL. Lo si riconosce anche dalla dominante verde che hanno le foto :frowning_face: ).

L’insieme è stato poi preparato per il trasferimento al luogo di assemblaggio con il Proton. Ecco che si inseriscono le protezioni nella parte inferiore:

Il tutto è stato poi caricato sul vagone:

A Bajkonur splende il sole (ecco dove andare per sfuggire i temporali che ci assillano!) e questo è l’ingresso del treno nell’edificio 92-1 che è una delle ultime facility costruite al cosmodromo.

E’ qui che attende sua maestà il Proton-M

Operazioni di scarico

E, finalmente, ecco l’integrazione:

https://www.roscosmos.ru/26362/

Non può mancare il video di corredo, dove, tra l’altro, l’addetto alle riprese è stato bravo nell’eliminare la dominante verde di cui sopra:

2 Likes